Sei all'interno di >> GiroBlog | Schizzi & Ghiribizzi |

Schizzi&Ghiribizzi n. 96 - La "perfida Albione’’ ed altre storie

di Franco Novembrini - mercoledì 23 dicembre 2020 - 664 letture

Come si poteva finire l’anno senza che una notizia, tanto bomba quanto falsa, almeno negli effetti, non venisse a turbare la già caotica situazione in Italia alle prese con DPCM cervellotici e dei quali, ripeto, la burocrazia detiene l’interpretazione autentica che vanno per uno sprovveduto sorpreso fuori casa senza il ’’papellp’’ ministeriale dalla legge del Taglione se non ha amici degli amici ad un simpatico buffetto se dice di essere un seguace di Gallera.

LA "PERFIDA ALBIONE’’ - Per i più giovani ricordo che così veniva definita dai padri putativi della Meloni e di Salvini l’Inghilterra, la quale oggi ci ha lasciato un regalo del quale avremmp fatto volentieri a meno e con la sua non brevit-brexit dalla UE, ci lascia un covid mutato a suo dire in modo devastante. Ora io tendo a credere che non sia così e che sia una manovra del rosso crinito BoJo il quale deve essere rimasto molto male per la dipartita politica del suo sodale USA, Donald Trump. Mi spiego: se le cose stessero come le ha definite il ministro della Salute britannico e se la pandemia avesse colpito in maniera così dura l’Inghilterra ci sarebbe un problemino da chiarire, questo: per un anno sono stati accusati i cinesi di aver ritardato di avvertire l’OMS del pericolo di una possibile pandemia tramite un virus allora sconosciuto. Ora si scopre che i perfidi albionesi sapevano da mesi del mutamento dello stesso, del quale ora si conosce la pericolosità e il modo di diffondersi ma pochi giornalisti ne mettono in evidenza il mancato avvertimento. Non vi pare strano. Credo che il virus sia cambiato diverse volte, come affermano molti scienziati mondiali, che fra l’altro lo avevano previsto e nella diffusione di questa notizia ci sia una gran parte di menzogna per ottenere una dilazione o maggiori facilitazioni per l’uscita dalla UE dell’Inghilterra, in affanno in questo periodo nel quale non può più contare sul compagno di avventure d’oltreoceano, che tante speranze e spille elettorali aveva ingenerato anche in Italia.

MANDIAMO I FUCILIERI - Altro problema, purtroppo per i trumpo-borisiani italiani, finito bene è quello dei pescatori siciliani, tunisini e indonesiani che facevano parte degli equipaggi sequestrati dalle motovedette, delle quali non si dice la nazionalità del costruttore, del generale Haftar, un tagliagole come l’altro di Tripoli che si sono divisi la Libia liberata dai francesi, dagli americani e ben vista anche dagli italiani, dal dittatore Gheddafi. Ora credo che i sostenitori dell’Italia agli italiani siano felici della liberazione i marinai potendo dire che Conte lo abbia fatto per poter salvare i tunisini e gli indonesiani che erano stati catturati e che ora a pieno diritto possono "invadere’’ il nostro sacro suolo e faranno vedere che ad aspettarli sul molo c’erano molte donne con il velo e molti loro figli di pelle tendente allo scuro. Avrei una proposta da fare loro: perché non chiedere ad alcuni fanti di marina di offrirsi volontari per difendere i pescherecci italiani in acque internazionali? Ovviamente a bordo dei pescherecci. Qualche nome lo avrei in mente.

ITALIA VIVACCHIANTE - Negli ultimi giorni ha dominato anche la notizia dei vaticini di tal Lo...renzi il Magnifico, che cito più ampiamente nell’articolo Q&P, su questo numero di Girodivite, che è stato anche sindaco di Fi...renzi, un noto personaggio che ha ottenuto la laurea del più migliore(*), all’Università della Ruota della Fortuna, ottenendo la laurea con il prof. Mike Bongiorno che gli diede un bel 48 (milioni) in due sedute di esame. Ora il nostro è diventato senatore e in quella sede detta legge seguito da 14 soci testamentari che dovrebbero impedire che Giuseppe Conte faccia quello per cui è stato nominato, cioè il presidente del Consiglio e lo faccia senza il suoplacet. Credo che il nostro genio di Rignano abbia fatto male i conti e vorrei ricordargli che Enzo Biagi ebbe a dire circa un pranzo con 13 invitati che uno tradì il maestro. Il fatto che lui abbia un numero di prescelti assai vicino a quello descritto da grande giornalista fra i quali più di uo con una fama cambi di casacca non dovrebbe lasciarlo tranquillo, potrebbero rimanergli fedeli solo alcuni, forse.

(*) Ho scelto "più migliore’’ in quanto il politico chiamato semplicemente "il Migliore’’ era una tale Palmiro Togliatti, così tanto per non fare confusione,


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -
Versione per la stampa Versione per la stampa
Ricerca
Inserisci la parole da cercare e premi invio

:.: Articoli di questo autore
:.: Articoli di questa rubrica