Sei all'interno di >> GiroBlog | Schizzi & Ghiribizzi |

S&G n. 260 - La Pravdina

Molti avranno in mente il giornale organo del governo sovietico ed ora russo dal titolo "La Pravda" (trad. La Verità) VLS1929 è uscito il secondo numero del redivivo "Open" al quale, fatte le debite proporzioni credo somigli molto, nelle annunciazioni. Con molte somiglianze esiste anche un quotidiano italiano chiamato "La Verità", ma è una pura coincidenza.

di Franco Novembrini - mercoledì 27 marzo 2024 - 656 letture

Open - E’ stato diffuso il secondo numero di Open, o Pravdina, il terzo uscirà a pochi giorni dalle elezioni, riporta notizie che dovrebbero farci credere di vivere in un giulebbe paesano. Vengono vantati interventi che solo qualche mese fa erano motivi di denuncia da parte di pochi e finivano nel dimenticatoio o in qualche semisconosciuta interrogazione delle opposizioni in Consiglio comunale. La Junta cittadina, secondo la Pravdina, si vanta di aver ottenuto una riqualificazione della stazione ferroviaria mentre da anni questa rubrica con il pressoché solitario Andryv ne elencava le manchevolezze. Il bello, si fa per dire, che la gazzetta locale mostra metà Junta in posa nelle foto alla stazione. Debbo ammettere che sono molto fotogenici. Unica novità, sono diminuite le foto, quelle del sindaco quattro anni fa comparivano in quasi tutte le pagine. Vedremo dopo le elezioni se la pubblicazione non sarà interrotta nuovamente.

Quartiere S. Fiorano - Alcuni gruppi politici finalmente parlano del quartiere, ma lo fanno con promesse che non trovano riscontro con la realtà. San Fiorano in questi anni sta subendo un degrado per varie ragioni, ne elenco alcune. La Junta sempre sugli house organ ha annunciato lo spostamento del centro medico con i relativi medici che lo scorso anno erano indisponibili a spostarsi da via Buonarroti ora dovrebbero operare in via Confalonieri, cioè in pieno centro. Che c’entra San Fiorano? Il nuovo sito dista forse qualche centinaio di metri meno di quello di via Buonarroti ma qualcuno dovrebbe sapere che si tutti e due si possono raggiungere solo con le auto e la differenza sta che in centro trovare un parcheggio è come vincere un terno al Lotto. Qualche politico inaffondabile, ce ne sono ancora molti, dirà di fare una proposta ed io la faccio da anni. Riaprire l’ambulatorio di via Sciesa di fianco anch’esso ad una farmacia e a turno volontariamente per diverse ore e in giorni prefissati, previo appuntamento, i medici di fiducia possano visitare i loro pazienti che ne facciano richiesta. La cosa sarebbe utile anche per il traffico in centro dove si vedono auto cercare un posteggio che fanno molti giri e poi perché vicino all’ambulatorio ci sono molti abitanti, specialmente delle case popolari, anziani o con disabilità motorie. Se qualcuno non ci crede vada a leggere l’elenco delle firme dei molti che si espressero per la riapertura della struttura.

Plastic free - Sempre sulla Pravdina, ma non solo, la vicesindaca di VLS1929 mena gran vanto per la tonnellata di plastica ed altri rifiuti raccolti fra Monza e il nostro paese. Sono state individuate anche due discariche abusive. Quello che desta meraviglia, si fa per dire, sono i rifiuti trovati nel fosso che divide i confini della scuola Mapelli di Monza ed un boschetto, comune di VLS1929, abbandonato del quale facevo riferimento nel "pezzo" della settimana scorsa. La cosa curiosa è che gli alberi di quel bosco, si fa sempre per dire, sono stati piantati e poi abbandonati da una Junta di VLS1929. Speriamo che non succeda anche per il boschetto di via Buonarroti. Erba di casa mia - L’erba del campetto giochi di via de Gasperi o è miracolosa o non si spiega la sua ricrescita. Pensate che dopo 4 giorni è già alta in alcuni punti una ventina di centimetri, forse le poche gocce di pioggia finora cadute contenevano del fertilizzante. Ma a guardare meglio si vede che forse il taglio è stato fatto in maniera impropria, ma non ritengo possibile la cosa in quanto l’occhiuta Junta se ne sarebbe accorta. Mistero. Altre notizie - La prossima settimana sarà obbligo scrivere della situazione della Lombarda Petroli e delle spassose foto che vedono gli assessori che protestano contro i troppi capannoni e i progetti per quell’area che furono fatti da alcuni "rieccoli" o loro seguaci che protestano. Bisognerà scrivere anche delle carenze nella mobilità cittadina e collegamenti con i paesi vicini, qualche proposta seria è nei programmi elettorali presentati. (3 - continua)


- Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -