Sei all'interno di >> :.: Girodivite Network | Cartamenù | Ricettario |

L’Italia è una democrazia fondata sui carboidrati

Ricetta di una puttanesca insolita ricordandosi che si vota ogni giorno, facendo la spesa

di Fabrizio Cirnigliaro - mercoledì 24 gennaio 2024 - 1488 letture

Ci sono due concetti che in 48 anni mi sono ben chiari. Il primo è che si vota ogni giorno facendo la spesa. Il secondo è che l’Italia è una democrazia fondata sui carboidrati, e recentemente spesso sono fotografati.

Quando il "patron" di un’azienda decide di "ospitare" un politico famoso che utilizza i social più di mio figlio quindicenne, anzi... più di tutta la classe di mio figlio quindicenne messa insieme, decide di correre un rischio. È un po’ come sottoscrivere un mutuo a tasso variabile, valuti i vantaggi e gli svantaggi di questa scelta.

Se ti va bene, ti fai pubblicità, aumenti il fatturato e il profitto, cosa che potrebbe portare come conseguenza una diminuzione di fatturato di altre aziende competitor. Se invece ti va male, hai l’effetto opposto. Non capisco perché, come per i mutui a tasso variabile appunto, ci si lamenta sempre quando le cose non vanno come si era sperato.

Infine una cosa, anche questa azienda produce della pasta iperoroteica con farina di legumi (lenticchie, ceci, etc), che tutto si può dire ma non è che siano proprio il tipico prodotto della tradizione cella cucina italiana. E non capisco quindi la differenza con quella prodotta con farina di insetti, almeno che non siate vegani. Quasi dimenticavo.

Tutto sto parlare di pasta ci ha fatto venire voglia della puttanesca 2.0 di Ottolenghi. Ovvero con harissa rose e yogurt E mai più pasta di Benevento eh, fino alla prossima offerta

JPEG - 138.5 Kb
Puttanesca

Ingredienti per 2 persone

3 spicchi d’aglio
 180 gr. di spaghetti
 1 Cipolla dorata tagliata finemente
 Olio extra vergine d’oliva, 2 cucchiai circa
 sale e pepe q.b.
 500 gr. di pomodori Piccadilly
 200 grammi di yogurt greco
 1 cucchiaino di succo di limone
 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
 1 Ciuffo di prezzemolo tritato
 30 grammi di capperi sotto sale
 1 cucchiaio di olive nere taggische
 1 cucchiaio di Harissa rose, in mancanza un peperoncino a pezzi

Procedimento

Mettete i capperi in una tazza di acqua tiepida per una decina di minuti per levare il sale, poi sciacquateli. In una ciotolina mettete lo yogurt, il succo di limone, un pizzo di sale e mescolate bene.

In una padella wok o una casseruola mettere 3 cucchiai di olio EVO e quando è caldo aggiungere le cipolle tagliate sottili. Fate rosolare per 8/10 minuti, fino a quando non diventano morbide e caramellizate. Aggiungere i tre spicchi di aglio privati dell’anima, del sale e l’harissa rose. Dopo un minuto aggiungere i capperi e le olive e subito dopo i pomodori tagliati in quattro e un cucchiaio di concentrato di pomodoro.

Nel frattempo mettete a cuocere le tagliatelle che sareanno da scolare al dente direttamente nel tegame con la salsa, avendo cura di conservare l’acqua di cottura Aggiungete un mestolo di acqua di cottura della pasta alla volta, al bisogno, per continuare la cottura della pasta, risottandola. Impiattate aggiungendo sopra lo yogurt greco e un pò di prezzemolo


- Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -