Sei all'interno di >> GiroBlog | Quisquilie & pinzellacchere |

Schizzi&Ghiribizzi. Nr. 20. Ma il Sindaco e la Giunta lo sanno? CEM, sogni e realtà. Ciclostazione, perché non BPS?

Cronache da Villasanta (MB), tre ’’fatterelli’’ in pochi giorni sono accaduti nel mio quartiere per rallegrare le uggiose giornate della scorsa settimana
di Franco Novembrini - mercoledì 10 aprile 2019 - 997 letture

Cronache da Villasanta (MB), tre ’’fatterelli’’ in pochi giorni sono accaduti nel mio quartiere per rallegrare le uggiose giornate della scorsa settimana:

ASSEMBLEA PUBBLICA - Per una settimana non si è fatto che parlare di una assemblea pubblica con il sindaco e la giunta, in scadenza a maggio, in cui i cittadini avrebbero potuto dire la loro sui 5 anni trascorsi. Il sindaco prende la parola di fronte ad una platea non certo oceanica e promette che lui e la giunta parleranno per 5-6 minuti per dare spazio agli interventi del ’’mitico’’ pubblico. Lo fa parlando per un quarto d’ora e poi fa parlare, giustamente, tutta la giunta, che con discorsi autocelebrativi e pieni di faremo, i sei oratori totalizzano un’ora e mezza, pieni di concorde amicizia e di stima gli uni per gli altri (!?!).

Poteva bastare? Certo che no! Vengono chiamati alla ribalta anche due capigruppo della lista che sostiene il sindaco e qui c’è qualche smaccato accenno alla campagna elettorale. Dopo due ore abbondanti, possono intervenire i ’’cittadini’’, alcuni venuti da altri comuni ed anche da Monza, visto che nell’ultimo anno e mezzo, questa giunta, ha ereditato dal capoluogo, dieci volte più popoloso di Villasanta, un assessore che i monzesi non hanno, diciamo così, riconfermato alle elezioni.

Fra le assurdità delle proposte c’è quella di impedire, in certe ore, il transito delle auto dei comuni vicini inventandosi una ZTL oraria in alcune vie cittadine che portano ad un sottopasso, non tenendo conto che le auto con qualsiasi targa possano essere nella disponibilità di qualsiasi cittadino patentato e dunque abilitato a guidare veicoli, qualsiasi targa abbiano, si è accennato anche ad una denuncia presentata ai vigili in cui il cittadino villasantese dichiari che l’auto con la targa XYX è nella sua disponibilità. Non vi pare un po’ complicato e un ’’filino’’ burocratico? Nella attuale Giunta figurano anche alcuni politici che il sottopasso lo vollero, malgrado due comitati ne sconsigliassero la costruzione.

Un intervento solo è stato degno di nota, quello di un cittadino che si oppose fieramente alla costruzione del sottopasso, oltretutto costruito in quel luogo e con quelle caratteristiche, il quale, in sintesi, preso atto che ormai l’opera è stata fatta di cercare soluzioni possibili, ha affermato anche che i problemi di questo tipo, si risolvono trattando con i comuni vicini e cercando soluzioni condivise.

Altro intervento spurio, rispetto al clima di (finta) concordia, è stato quello di una rappresentante del comitato ’’Cambiare Aria’’, circa il nuovo ammassamento di pneumatici nella parte sud del quartiere San Fiorano. Ovviamente, esclusi gli abitanti nei pressi della ditta, nessuno si è accorto di niente e i controlli latitano. La situazione del ’’muro di gomme’’ che, foto alla mano, si sta ripresentando non ha ottenuto risposte chiare da parte del sindaco il quale ha rimandato tutto di circa due mesi. So che alcuni di voi penseranno che dopo maggio le elezioni si saranno svolte e come si usa dire... Malpensanti!

CEM, SOGNI E REALTA? - Lo scorso venerdì, unico giorno in cui vengono spazzate le strade di una parte del quartiere, a differenza delle zone centrali il cura è molto maggiore, la spazzatrice del mitico e tanto sponsorizzato CEM, stava passando, come al solito, malgrado la bella giornata, lo faceva velocemente senza che un addetto la precedesse soffiando via lo sporco dai marciapiedi e sotto le auto in sosta. Casualmente si ferma una macchina della Vigilanza urbana, impegnata in altro servizio. La spazzatrice si inchioda in piena curva, scende un addetto che immediatamente indossa l’attrezzatura per pulire i marciapiedi e con nonchalanche fa quello che dovrebbe fare per servizio.

VELOSTAZIONE O BPS? - Devo dare atto che che fra le mirabilia promesse, riprese alla grande dall’inutile e costosa rivista comunale ’’Open’’, in italiano ’’Aperto’’, questa volta si sono limitati a chiamare il costruendo deposito per biciclette nei pressi della stazione FS, ’’Velostazione’’ e la cosa mi ha stupito perché in questi anni spesso negli uffici pubblici vengono definiti con termini inglesi (es. Open) servizi che hanno un nome appropriato nella nostra lingua. Per tigna faccio una proposta se il capannone per la custodia delle bici verrà realizzato perché non chiamarlo BPS (Bicycle Parking Station)?

(III, Fine)



Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -
Versione per la stampa Versione per la stampa
Ricerca
Inserisci la parole da cercare e premi invio

:.: Articoli di questo autore
:.: Articoli di questa rubrica