Sei all'interno di >> GiroBlog | Quisquilie & pinzellacchere |

Schizzi&Ghiribizzi. Nr. 11. Landini, Orlando, Martina, Lino Banfi ecc.

Poteva mancare il commento di MM nello sciocchezzaio di dichiarazioni circa il nuovo segretario della CGIL?
di Franco Novembrini - mercoledì 30 gennaio 2019 - 1667 letture

Questa volta S&G è dedicato ai personaggi di queste settimane, a voi giudicare le buone nuove e quelle no:

MAURIZIO LANDINI - Maurizio Landini è stato eletto segretario della CGIL. Fra le cose positive, e sono molte, di questo segretario mi ha colpito la sua franchezza ed un linguaggio diretto che lo fa assomigliare a Bruno Trentin. Se ne sentiva il bisogno.

GUIDO ROSSA - Sono passati 40 anni dall’uccisione del sindacalista genovese della CGIL Guido Rossa. Il suo esempio rimarrà nella storia del sindacalismo italiano. Una nota stonata è quella che molti di coloro i quali non si perdono una commemorazione, una volta scrivevano ’’né con lo Stato, né con le BR’’, ora magari vengono invitati nelle scuole o nelle università a dare lezioni, e qualcuno si spinge a difendere coloro che furono i mandanti materiali della sua uccisione, ovviamente liberi o latitanti.

ANDREA ORLANDO - Se la CGIL ha saputo rinnovarsi Orlando esponente di spicco (!) del PD pontifica che Landini e la CGIL non saranno mai la ’’cinghia di trasmissione’’ del M5S. Forse non ha capito che Landini difende gli operai, non per la tessera di partito o movimento, ma dalle pessime leggi anche da lui approvate. Ma va a farglielo capire.

MAURIZIO MARTINA - Poteva mancare il commento di MM nello sciocchezzaio di dichiarazioni circa il nuovo segretario della CGIL? Io penso che una decorosa astensione sarebbe stata più congrua, ma l’ex segretario del PD, che ebbe la segreteria in leasing, ha pensato bene di farsi intervistare e dichiarare che è disposto a ridiscutere il jobs act, che dire di uno che sosteneva a spada tratta simile legge solo un anno fa ed ora che conta meno di una scartina, concede la disponibilità a ridiscutere la legge che ’’infiniti lutti addusse agli operai’’. Già gli operai che nell’intervista non vengono mai menzionati ma che, insieme ai piccoli artigiani vengono definiti, testuale, ’’corpi intermedi da non ignorare’’, questa è classe volete mettere essere chiamato operaio, licenziato, cassintegrato invece che ’’corpo intermedio’’. Io, però, da Berlinguer non ho mai udito una simile definizione. Beh, ma quello era il PCI.

LINO BANFI - Per finire in bellezza questo numero di S&G, non si fa mancare la gag finale. La nomina di Lino Banfi a rappresentarci in Europa. Ma come si fa a tutt’oggi a nominare da parte del M5S un personaggio che, per sua ammissione più volte espressa, dice che voterà sempre per B., anche se afferma di non condividere alcune sue idee. Lo fa perché è un suo amico e che lo ha aiutato nei momenti di bisogno. Qualcuno mi sa spiegare la logica di questa decisione, poi non lamentatevi se in Europa non ci considerano seri.

CURIOSITA’ OLANDESI - A proposito di Europa, questa Europa, mi viene in mente un tragico fatto di cui furono protagonisti soldati olandesi inquadrati nei caschi blu dell’ONU. A Srebrenica alcune compagnie lasciarono nelle mani di aguzzini di Mladic l’area protetta di Srebrenica il quale potè sterminare 8.700 musulmani bosniaci. Il generale Mladic, dopo molti anni, fu condannato, pensate un po’, dal Tribunale internazionale dell’Aja, cioè in Olanda. Quella strage provocò allora una forte emigrazione verso l’Italia di bosniaci. Oggi l’Olanda non vuole ricevere una settantina di emigranti che fuggono dall’Africa su una nave battente bandiera olandese, dunque territorio di quel paese. Speriamo che l’Italia non venga giudicata, per questioni umanitarie, dal Tribunale internazionale dell’Aja.



Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -
Versione per la stampa Versione per la stampa
Ricerca
Inserisci la parole da cercare e premi invio

:.: Articoli di questo autore
:.: Articoli di questa rubrica