Sei all'interno di >> GiroBlog | Quisquilie & pinzellacchere |

Schizzi&Ghiribizzi. Nr. 38. Open e la sua utilità. Il capogruppo di ’’Cittadini per Villasanta’’.

di Franco Novembrini - mercoledì 13 novembre 2019 - 395 letture

In questi giorni è uscito il numero di ottobre di Open (nr. 2), periodico del Comune di Villasanta. Analizziamone la fattura: stampato in 6.500 copie su una popolazione di poco meno di 14 mila abitanti, 32 pagine patinate, costo non dichiarato, direttore responsabile il Sindaco.

A proposito del Sindaco, mi ha colpito la frequenza delle foto che lo ritraggono, alle manifestazioni a cui partecipa, la frequenza è simile a quella di riviste della ex DDR, quella del ’’compagno’’ Honecher e del non rimpianto muro di Berlino per intenderci. E’ chiaro che mi riferisco solo alle foto, credo di averne contate 17 che, contate le pagine di pubblicità e quelle degli indirizzi utili, si arriva a livelli imbarazzanti. Della utilità di questa rivista parlano i numeri: il numero uno uscito poco prima delle elezioni ed il secondo ad ottobre che fra le altre cose ne riporta i risultati, esaltanti per l’attuale Giunta. Capirete che l’informazione con i tempi che corrono non mi sembra proprio una news.

Oltretutto notizie che comparivano sul numero uno sono praticamente ricomparse ad ottobre. La pista ’’ciclabile’’ per gli studenti che in realtà e una pista ciclopedonale, che è cosa altra e con altri regolamenti di uso. La velostazione, cioè due strutture dove lasciare le bici, monitorate da una tv, inaugurata di recente, vedi foto sulla rivista. La Ztl, ops questa no, dopo essere stata un cavallo di battaglia per le elezioni, era stata rimandata a settembre, poi ottobre e poi alle calende greche avendo però già approntato molti cartelli e segnaletica che ne indicavano per imminente l’inaugurazione. Insomma a leggerlo Open è un trionfo di vedremo, faremo, non c’è traccia di una cosa discutibile. Si dà per imminente il costoso rifacimento di piazza Europa che è una piazza in perfetta sintonia con il nome che porta, cioè un semidisastro. Sul suo utilizzo, dopo che sarà stata rifatta, qualche dubbio ci sarebbe, nel senso che se sarà ancora dedicata all’uso di mercato e di parcheggio avrà bisogno di una pavimentazione adeguata allo scopo altro che sampietrini.

IL CAPOGRUPPO... - Il capogruppo di ’’Cittadini per Villasanta’’, cioè il PD sotto altre spoglie, nel suo primo intervento sul periodico dopo le elezioni si dimostra seccato di dover scrivere ancora di un piccolo problema che vede una ditta prevalentemente commerciale ammassare, secondo le ultime stime 650 mila gomme in gran parte all’aperto, il capogruppo adducendo dati discutibili ed affermando che il Comune se ne è interessato da anni e che la cosa non viene, purtroppo capita da alcuni cittadini, i quali hanno caparbiamente formato un comitato di protesta.

Lo stesso capogruppo sostiene che da circa 4 anni l’Amministrazione comunale ha a cuore le sorti di tale problema ma che nulla può contro una ditta privata. Allora sarà facile per lui mostrare i documenti che lo attestano, perché alcuni cittadini sostengono di aver scritto dei disagi già nel 2015, che da allora sono aumentati in maniera esponenziale, ma di non aver ricevuto risposte. Lo stesso afferma che la ditta in questione si sia mossa in sintonia con gli enti preposti, Vigili del fuoco, Arpa, Ats, Prefettura.

Questi enti sono invece intervenuti da circa un anno, quando sono partite le denunce tramite la stampa locale e qualche interdittiva e sanzione da parte di Prefettura e Vigili del fuoco è stata notificata alla stessa. Si dice che la ditta, ripeto commerciale, in quanto non si vede che cosa possa produrre, lavora di notte con carico e scarico di Tir e produce rumori e miasmi che si sentono a centinaia di metri di distanza. Più complicata è la questione della proprietà dei capannoni e dei terreni. Risulta che parte di loro sia in leasing che è diverso dalla proprietà. Ma per farla breve il capogruppo e il Sindaco dovrebbero rispondere a due domande che non hanno bisogno di attendere i risultati dell’Arpa o di altri enti.

1) La ditta lavora 24 ore su 24, di notte, specialmente d’estate, i rumori dei muletti e il carico-scarico dei Tir producono rumori molesti o no?

2) Durante tutto il giorno e la notte, sempre specialmente d’estate, provengono o no degli odori nauseabondi che non conciliano il sonno e che costringono a vivere chiusi in casa?

Se sono reali questi allarmi che minano la salute e la tranquillità di chi abita nelle vicinanza , ma anche ad una certa distanza, non credo che si possa far finta di niente.

Torno per un attimo alla zona Ztl. Non credete che i disagi creati dai rumori del traffico e relativo puzzo in certe vie siano uguali a quelle lamentate dal comitato ’’Cambiamo aria’’?


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -
Versione per la stampa Versione per la stampa
Ricerca
Inserisci la parole da cercare e premi invio

:.: Articoli di questo autore
:.: Articoli di questa rubrica