Sei all'interno di >> :.: Culture | Libri e idee |

Ricorrenze: la rivoluzione d’ottobre: «Questo è un fatto e i fatti sono ostinati»

Questo è un fatto e i fatti sono ostinati : Lenin e l’ottobre ’17 : Una lettura politica / Sergio Gentili ; prefazione di Michele Prospero. - Roma : Bordeaux edizioni, 2017. - 224 p. - ISBN 978-88-99641-49-8, ebook ISBN 978-88-99641-55-9

di Sergej - martedì 7 novembre 2023 - 292 letture

In occasione dell’anniversario 2023 della "rivoluzione d’ottobre" (7 novembre 1917, vogliamo ricordare e segnalare questo libro uscito per il centenario, nel 2017 dal bellissimo titolo - una citazione dal Maestro e Margherita di Bulgakov, che è anche una ferma convinzione di un’intera generazione di persone che ha pensato (e pensa) che un altro mondo è possibile.

"Libro scritto in occasione del Centenario su sollecitazione di Paolo Ciofi, verso cui sono riconoscente per avermi incoraggiato a scrivere oltre che per l’amicizia. W la Rivoluzione d’Ottobre" (S. Gentili)


Sinossi

Un’indagine per rileggere la storia dell’avvenimento che “sconvolse” la Russia e il mondo intero attraverso i suoi momenti chiave; per individuare come e perché si affermò il potere sovietico; per mettere in evidenza sia il ruolo dei protagonisti (operai, contadini, soldati), sia la funzione dei bolscevichi e – in particolare – di Lenin. Sergio Gentili racconta i passaggi politici decisivi della fase rivoluzionaria che va dal febbraio 1917 all’avvio della guerra civile nel 1918, connettendo eventi, testimonianze, cronache e conflitti in una trama che è stata troppo spesso oggetto di facili strumentalizzazioni. In questo quadro fitto di dettagli, la lente d’ingrandimento si posiziona su Lenin, per ciò che ha detto e per quello che ha fatto dal suo rientro a Pietrogrado, nell’aprile del 1917, fino all’attentato subìto a Mosca nell’agosto del 1918. In appendice, alcuni fra i suoi testi più illuminanti, capaci di evidenziare l’immediatezza della vicenda politica di allora e chiarirne la natura dello scontro politico. Con prefazione di Michele Prospero.

1917-2017. A cent’anni dalla rivoluzione che “sconvolse” la Russia e il mondo intero, il saggio a cura di Sergio Gentili mostra l’intento di ricostruire lo svolgimento della rivoluzione nella sua concretezza storica e politica, contro le strumentalizzazioni con cui è stata raccontata per molti anni. Una indagine che rilegge la storia attraverso i momenti decisivi e di svolta per individuare come e perché si affermò il potere sovietico; per mettere in evidenza sia il ruolo dei protagonisti (operai, contadini, soldati), sia la funzione dei bolscevichi e – in particolare – di Lenin.

JPEG - 527.2 Kb
Copertina di Questo è un fatto e i fatti sono ostinati, di Sergio Gentili

«Chi vuole restaurare il comunismo è senza cervello. Chi non lo rimpiange è senza cuore» (V. Putin)


L’autore

Sergio Gentili Sergio Gentili, dirigente della Federazione giovanile comunista e poi del Pci romano, vicedirettore dell’Istituto di formazione politica “Palmiro Togliatti”, componente della Direzione nazionale del Pds/Ds, è tra i fondatori e portavoce nazionale dell’associazione “Sinistra Ecologista”. È stato deputato dell’Ulivo e componente della direzione del Pd, partito che ha lasciato nel 2015.

Ha pubblicato Ecologia e Sinistra. Un incontro difficile (Editori Riuniti 2002); La buona politica. Il Pci, la Liberazione e la Rivoluzione democratica (Datanews 2012); Dal Pd al Partito democratico (Bordeaux 2013); Togliatti e la democrazia (con Aldo Pirone, Bordeaux 2014); “Questo è un fatto e i fatti sono ostinati”. Lenin e l’Ottobre ’17. Una lettura politica (Bordeaux 2017); Rivoluzione Ecoscialista (Editori Riuniti 2018); Roma ’43-44. L’alba della Resistenza (con Aldo Pirone, Bordeaux 2019). Infine, per Bordeaux, ha curato Accorciare le distanze. La lezione di Petroselli (2020).



- Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -