Sei all'interno di >> :.: Culture | Cinema - Visioni |

Viaggio segreto: il nuovo film di Roberto Andò

Tra presente e passato, un viaggio nell’anima umana

di Liliana Rosano - giovedì 30 novembre 2006 - 4245 letture

Come sopravvivere al dolore e rendere dignitosa la propria vita quotidiana convivendo con l’ombra di una tragedia passata che riaffiora tra i ricordi?

Sono questi i temi affrontati con maestria dal regista siciliano Roberto Andò che torna alla sua terra d’origine, la Sicilia, per raccontare le atmosfere e le suggestioni del romanzo “Ricostruzioni” di Josephine Hart, di ambientazione irlandese, sublimando una tragedia umana e sospendendola nel tempo.

La tragedia è legata al passato e ad una terra, la Sicilia, da cui i protagonisti, i fratelli Leo (Alessio Boni) e Ale (Valeria Solarino) sono fuggiti dopo la tragica morte della madre. La notizia che la loro villa d’infanzia, in Sicilia, è stata messa in vendita s’intreccia alla decisione di Ale di sposare Harold (Emir Kusturika), un’artista serbo che la ama a tal punto da volerle regalare la casa dove è nata. Per impedire che questo avvenga Leo intraprende un viaggio segreto in Sicilia, per riacquistare la proprietà ed evitare che il delitto che ha traumatizzato la loro vita d’infanzia torni ad insidiare la memoria della sorella.

Il ritorno alla villa d’infanzia farà riaffiorare i ricordi del passato, i quali ritornano a vivere quotidianamente nella fragile psicologia di Ale e nel rapporto morboso con il fratello.
Un delicato ritratto della psiche umana, messa a nudo in tutta la sua fragilità e complessità. Un film bellissimo le cui suggestive ed oniriche musiche di Marco Betta ci conducono in un mondo sospeso, dove la dimensione tempo non trova una collocazione spaziale ben precisa. Si muove tra le stanze del decadente palazzo, dove tutto si è consumato, in una danza che chiude i conti con i fantasmi del passato.


- Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -