Sei all'interno di >> :.: Rubriche | CostituzionalMente |

La Richiesta di piena adesione alla NATO degli scandinavi e gli intellettuali italiani

Sulla richiesta di adesione alla NATO della Finlandia e della Svezia solo una cosa è sicura: i due paesi l’hanno avanzata per paura.

di Gaetano Sgalambro - mercoledì 18 maggio 2022 - 2527 letture

"Magari potrebbe capitarci l’occasione che fossero loro (gli scandinavi) a insegnarci a saper guardare molto lontano dalla punta del nostro naso, oltre la quale non riusciamo a considerare altro che il PIL, e a vedere che le ragioni di paura sono riposte nell’approssimarsi a un nuovo nuovo ordine mondiale, refrattario a ogni tipo di neutralità. Chissà?."

Sulla richiesta di adesione alla NATO della Finlandia e della Svezia solo una cosa è sicura: i due paesi l’hanno avanzata per paura. La cosa non sicura è quale sia la profonda ragione di questa paura, tenuto conto che, in un modo o nell’altro. hanno già la copertura militare della NATO a vario titolo: come membri o come associati alla Comunità Europea (Vedere i trattati ufficiali, prima di parlare).

Noi intellettuali italiani, dai circuiti neuronali folgoranti, già abbiamo pensato per loro che temono l’aggressione di Putin. Non è che forse gli scandinavi, notoriamente privi di tali circuiti neuronali folgoranti, ma tra i primi al mondo nelle valutazioni INVALSI, non abbiano capito che già godono della copertura militare da una possibile aggressione di Putin? Ma perché nessuno di noi corre loro a spiegarlo? Sarebbe molto facile. Magari potrebbe capitarci l’occasione che fossero loro a insegnarci, prescindendo dalle dichiarazioni formali, a saper guardare molto lontano dalla punta del nostro naso, oltre la quale non riusciamo a considerare altro che il PIL, e a vedere che le ragioni di paura sono riposte nell’approssimarsi a un nuovo nuovo ordine mondiale, il quale, a differenza di quello conseguente al Patto di Yalta, è refrattario a ogni tipo di neutralità. Chissà?


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -