Sei all'interno di >> :.: Rubriche | CostituzionalMente |

Segnali positivi di allerta provenienti dalla società preoccupata

“Amici… ascoltatemi. Siamo alle porte del non conosciuto. Fantasmi e bui presentimenti... Cosa pensate di fare? Cosa facciamo? Io non intendo arrendermi”.

di Gaetano Sgalambro - mercoledì 21 settembre 2022 - 1053 letture

Pubblico e faccio mio, autorizzato, un messaggio circolare privato, ricevuto da un’amica non impegnata in politica, ma ad essa attenta e sensibile, che, altrimenti, non avrebbe alcuna ragione di cui preoccuparsi.

Gli ho accodato, per contemporaneità di lettura e per una certa corrispondenza di genere, la rabbia di Anna Zelli, impegnata in politica, espressa a commento del posto di Marco Grosso sul disastro alluvionale delle Marche.

Amici… ascoltatemi.

Siamo alle porte del non conosciuto. Fantasmi e bui presentimenti. Abbiamo studiato. Sappiamo sulla carta cosa sia la guerra e cosa le carestie. Ma non lo sappiamo veramente. Non c’eravamo, la maggioranza di noi, nell’ultimo conflitto mondiale non c’era. Siamo cresciuti nel clima della ripartenza, dello sviluppo, della bella vita e della libera genialità. Della forza della vita.

Ora è cambiato forzosamente il passo. Qualcuno ( plurale,) ha un delirio di onnipotenza, ha steso un disegno diverso, e il nostro sistema buono ed evoluto, liberale, gli lascia la possibilità . Malvagio direi, questo disegno. O contro natura…come preferite. L’arma é la menzogna. La mistificazione. Gente della palude. Fatto sta, ed é, che il cammino dove siamo “ingreggiati “ è infausto.

Cosa pensate di fare? Cosa facciamo? Io non intendo arrendermi”.

Anna Zelli:

Ho visto i video impressionanti. Questi buttano miliardi in cose assurde e il paese viene ignorato da 30 anni. Ci vuole una vera rivoluzione. Siamo alla catastrofe in tutti i sensi, il mio è realismo. Non pessimismo. Lotto tutti i giorni, ma bisogna che siamo tanti. Basta dormire.


- Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -