Chiara Ferragni - Guido Rossa 1-0

Guido Rossa è stato un operaio e sindacalista italiano, assassinato durante gli anni di piombo dalle Brigate Rosse, il 24 gennaio 1979 a Genova.

di Piero Buscemi - mercoledì 24 gennaio 2024 - 1004 letture

Scegliere quale argomento trattare in una testata giornalistica sta diventando ogni giorno più complicato. Non che non ci siano ogni giorno eventi che possano stimolare le menti ferventi dei nostri redattori, anzi sono così numerosi che la vera difficoltà sta nel fare una cernita di tutto questo materiale.

Eppure tra riforme politiche, promesse politiche, castronerie politiche... scusate, troppa politica insieme può far male. Bene, allora esempi di razzismo, di violenza di genere, di nuovi disoccupati, di nuovi disperati, di nuovi aspiranti suicidi, tra chi non vede più un futuro senza un lavoro e un’entrata economica sicura e carcerati in attesa di una risposta di speranza. Certo, di argomenti da scegliere ce ne sarebbero anche troppi. Poi, riguardo ai "nuovi", forse sono sempre gli stessi protagonisti della nostra società che cambiano nomi e situazioni, ma rimangono in ogni caso parte delle stesse storie maledette.

E poi ci vengono incontro tutte e tutti quelle e quegli influencer che risvegliano la nostra assopita fantasia. Riescono a risvegliare i torpori di un tempo eccessivamente messo a letargo. Infondono quei bisogni di cui non avevamo neanche immaginato di doverne avere "bisogno". E come dimenticare le campagne di solidarietà suggerite da invadenti e fascinose protagoniste che ci propongono oggetti il cui acquisto garantirà un futuro felice ai poveri e ai bambini?

E allora pandori solidali, uova di Pasqua solidali, bambole solidali. Caspita questo articolo si sta riempiendo di troppa solidarietà. Dobbiamo ammettere che tutta questa generosità ci aveva fatto pensare alla scena conclusiva del film "Totò, Peppino e le fanatiche" del 1958, quando i due protagonisti si ritrovano per strada con due ceste colme di spillette della solidarietà da proporre ai passanti per raccogliere fondi per gli orfanelli, ma chiediamo umilmente scusa ai due grandi artisti per l’accostamento.

Quello che non ci saremmo aspettati è che la protagonista di queste campagne di solidarietà, la nazionale Chiara Ferragni, si facesse - come si diceva una volta - beccare con le mani nella marmellata (a proposito, ma è indagata anche per la marmellata?).

Ci viene da pensare (mizzica, in questa redazione si pensa troppo!), che ormai manca solo che venga fuori qualche altra indagine su truffe che interessano altri oggetti meno monopolizzati nelle campagne di solidarietà.

E così abbiamo deciso di supporre uno scoop giornalistico che lasciamo ai lettori di arricchire con eventuali altre ipotesi del caso. Di seguito l’eventuale immagine di copertina che potrebbe essere usata per l’occasione:

JPEG - 73.6 Kb
ferragni preservativi

Il titolo, manco a dirlo, potrebbe essere: LA FERRAGNI INDAGATA PER LA TRUFFA DEI PRESERVATIVI...BUCATI

A dirla tutta, oggi avremmo voluto anche scrivere qualcosa per ricordare Guido Rossa, il sindacalista operaio ucciso 45 anni fa dalle Brigate Rosse. Lo avremmo fatto volentieri, anzi lo abbiamo fatto, ma Facebook ci ha informato che l’argomento non fosse molto interessante, recapitandoci questa forma di censura:

JPEG - 244.3 Kb
censura facebook

Sì, in effetti siamo stati un po’ violenti...


- Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -