Sei all'interno di >> GiroBlog | Spazio precario |

PRECARICARD per i precari

di Letizia Tassinari - martedì 15 gennaio 2008 - 3143 letture

“Al tavolo di lavoro sui problemi occupazionali e sociali, la Sinistra Arcobaleno di Viareggio intende portare avanti una battaglia contro la precarietà del mondo del lavoro, che fortemente si ripercuote anche fuori dell’ambito lavorativo, per evitare che la precarieta’ da condizione economica si concretizzi nell’impossibilità di immaginare e progettare il proprio futuro. La lotta contro la precarietà nel lavoro e nella vita delle persone impone la necessità di estendere e qualificare la tutela dei diritti sociali per tutte e tutti, siano essi lavoratori, studenti, migranti o anziani. A partire dal diritto alla casa, alla sanità, all’istruzione, sia attraverso trasferimenti monetari sia con servizi gratuiti. Data questa premessa politica abbiamo pensato, e crediamo, che la PRECARICARD possa dare in qualche modo risposte al nostro agire politico anche a Viareggio. Per ottenerla andra’ presentata domanda in Comune, che rilascerà una carta plastificata con la fototessera e i dati anagrafici del richiedente. Potra’ essere ottenuta da studenti che dimostrino di avere un reddito basso, attraverso il calcolo Isee, da disoccupati o da lavoratori precari e a tempo determinato. Dovrà servire ad avere sconti e vantaggi sui servizi erogati. Crediamo che tali azioni positive debbano partire dalle Amministrazioni pubbliche e dalle sue aziende derivate. Il progetto sarebbe però poi da ampliare fino a coinvolgere aziende private, come:

i supermercati, per ottenere sconti speciali o agevolazioni per l’acquisto di generi alimentari di prima necessità, magari con un buono sconto mensile,da stabilire, per la spesa alla Coop e all’ Esselunga,

le banche presenti nel nostro Comune per conti correnti speciali per i precari, ovvero senza alcuna spesa, e per prestiti e finanziamenti a tasso zero,

le Compagnie di Assicurazioni per la RC Auto.

Il progetto dovrebbe comunque partire includendo sconti per i soggetti suddetti attraverso accordi con la Mover, societa’ che gestisce i parcheggi a pagamento, Vaibus, società che gestisce i trasporti cittadini e extra urbani, e Trenitalia, per i lavoratori pendolari, per arrivare ad estendersi a cinema, teatri, musei, sconti sulle bollette delle utenze, sui farmaci, per arrivare alla applicazione degli sconti anche sull’ingresso alle varie manifestazioni culturali come quelle promosse dalla Fondazione Carnevale, dalla Fondazione Giacomo Puccini, dalla Cittadella Jazz and More, da Europacinema e infine sconti sui libri scolastici.

Siamo consci dell’ampiezza del progetto, ma siamo anche pienamente consapevoli della situazione reale di ampie fasce della popolazione che spesso arrivano con difficoltà alla fine del mese. A questo punto non rimane che decidere da che parte stare e noi l’abbiamo deciso, con chi soffre tale situazione. Con tale operazione inoltre vorremmo poter invogliare tanta parte della popolazione a partecipare ai vari momenti culturali che si tengono nella nostra città, perchè riteniamo che anche la cultura sia un bene primario nella formazione e nella vita di tutti gli individui”.

Il tavolo di lavoro sulla occupazione della Sinistra Arcobaleno di Viareggio


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -