11. Funzionalismo

di Sergej - sabato 12 febbraio 2005 - 4277 letture

All’inizio di piazza Vaclav, sulla destra, un edificio funzionalista degli anni Venti. Modernissimo. L’avremmo scambiato per un "orribile" edificio contemporaneo come quello, dietro, dei magazzini Max & Spencer pieno di tubi inox cromati senza alcuna giustificazione se non quella di scimmiottare le sperimentazioni beauburghesi. Il vetroedificio progettato da Ludvik Kysela fu all’epoca il più moderno esempio di struttura di muri non portanti in vetro. Assunta l’informazione corretta sulla sua datazione, ci sembra notevolissimo e degno di un secondo sguardo.

Dopo gli anni Venti non sembra che l’Europa abbia prodotto molto di più, dal punto di vista architettonico. Estensioni di ciò che Bauhaus e razionalismo avevano tracciato. Il razionalismo imposto dagli Stati Uniti, proveniente dai suoi immigrati tedeschi, ha spazzato dopo la Seconda guerra mondiale ogni residuo liberty, costruttivista, rondo-cubista e altro.

Il ritorno al liberty fa parte di questo sintomo, il desiderio europeo di affrancarsi dagli Stati Uniti?


- Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -