Sei all'interno di >> :.: Primo Piano | Scuola & Università |

Una scuola di Catania adotta una scuola indonesiana

L’Istituto Parini di Catania "ADOTTA"una SCUOLA dell’Indonesia. Mille euro per la ricostruzione di una scuola a Kamala nell’isola di Phuket

di Giuseppe Adernò - mercoledì 2 febbraio 2005 - 3636 letture

E’ trascorso un mese dal tragico maremoto che ha colpito il Sud -est asiatico. I molti messaggi televisi e mediatici avranno forse causato una sorta di "saturazione" nelle coscienze su quanto è accaduto. Il tempo trascorso, ancorché breve, ha rallentato la sollecitazione ad una risposta di concreta solidarietà per quelle popolazioni che proprio ora hanno maggior bisogno di aiuto.

Nell’Istituto scolastico "Parini", è stata ben accolta la proposta di adozione di una scuola dell’Indonesia e aderendo al progetto promosso da Tuttoscuola sono stati inviati i primi mille euro per la ripresa delle attività didattiche nella scuola di Kamala nell’isola di Phuket.

La somma servirà per arredare la scuola di banchi, sedie, lavagne, armadietti e ne occorrono ancora di soldi per completare l’opera.

Anche le altre scuole potranno attivarsi per cooperare nel progetto di adozionr che diventa anche impresa di ricostruzione della scuola che costituisce il primo bisogno di un popolo che vuole uscire dalla tragedia ed investire per il futuro.

"I nostri alunni, afferma il preside Giuseppe Adernò, promotore dell’iniziativa hanno accolto con entusiasmo e generosità l’invito a donare un euro per aiutare i ragazzi sfortunati del Sud.est asiatico, colpiti dalla catastrofe dello tsuman. L’azione di solidarietà ora continua e ci impegna a portare a termine l’impresa. Ecco perché si chiede la cooperazione anche di altre scuole.

Il progetto di "adozione" della durata di tre anni, prevede oltre al sostegno economico per contribuire alla ricostruzione materiale della scuola distrutta, anche una dinamica corrispondenza tra i ragazzi catanesi e dell’isola di Kamala e, se le condizioni lo consentiranno, nel tempo si potrà anche offrire loro ospitalità ed accoglienza per un breve soggiorno in Sicilia.

La corrispondenza in lingua inglese con gli studenti di Kamala diventa anche esercizio didattico di pratica linguistica e certamente segno concreto di solidarietà e di amicizia senza frontiere.

Nel listino delle cose da finanziare figurano: un paio di scarpe €.7,50 ; un quaderno €. 0,25 ; uno zaino €.7,50 ; un banco €.40,00 ; una sedia €.15,00 ; una lavagna €.100,00. Coloro che intendono aderire all’iniziativa potranno prendere contatti con il preside dell’Istituto scolastico "Parini".


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -