Mani Tese ai candidati per le comunali di Catania

L’associazione Mani Tese rivolge una lettera ai candidati alle prossime elezioni comunali (15-16 maggio 2005) previste a Catania.
di Redazione - venerdì 6 maggio 2005 - 2359 letture

In vista delle prossime elezioni comunali previste a Catania il 15 e 16 maggio prossimi, l’associazione Mani Tese Sicilia Onlus vuole rivolgersi, con la presente, a tutti i candidati, per offrire la propria proposta di cambiamento per la città di Catania. I punti che giudichiamo imprescindibili e che desideriamo porre alla Vostra attenzione sono fondamentalmente tre:

1) Sviluppo dei quartieri. Urge un intervento incisivo per porre le condizioni di un vero cambiamento nei tanti quartieri disagiati della nostra città: lotta alla dispersione scolastica, strategie di intervento per migliorare in modo esponenziale i servizi essenziali (scuole, fognature, energia elettrica, manutenzione delle strade, unità abitative, acqua,ecc..) e poi strutture ricreative, culturali, sportive (creandone di nuove e rilanciando quelle poche che già vi sono); studiare inoltre formule di democrazia partecipata, grazie alle quali le persone possano diventare protagoniste del proprio quartiere e della propria città.

2) Ambiente. In un panorama inquietante che vede la costruzione di 4 mega-inceneritori in Sicilia, il serio rilancio della raccolta differenziata a Catania diventa base essenziale per sperare in un futuro di civiltà. Nello stesso tempo non si può assolutamente prescindere dalla sensibilizzazione (in particolare nelle scuole), contrastando quegli eccessi del consumismo (come l’usa e getta o l’uso eccessivo di imballaggi) che stanno alla base del problema rifiuto. Bisogna creare le condizioni per lo sviluppo sostenibile incentivando i mezzi pubblici verdi, il car pooling, il car sharing, le piste ciclabili, le domeniche a piedi, le energie rinnovabili.

3) Cooperazione decentrata. L¹azione di cooperazione allo sviluppo svolta dal Comune di Catania nei confronti dei Paesi del Sud del Mondo deve avere un nuovo slancio, affinchè abbia delle positive ricadute anche per il nostro territorio. Chiediamo che l¹Amministrazione Comunale stanzi nel bilancio annuale un congruo finanziamento a sostegno dei progetti di sviluppo presentati dalle associazioni e che valorizzi l¹esperienza delle stesse in sede consultiva, come previsto dal regolamento del Comitato per la Cooperazione Decentrata.

Distinti saluti.

Ass. Mani Tese Sicilia (095/355969 ­ manitese.sicilia@tiscalinet.it)


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -