Sei all'interno di >> :.: Primo Piano | Comunicazione |

I giornalisti del "sistema Montante"

I giornalisti (noti e inaspettati) del “sistema Montante” e l’antimafia amica dei potenti. Un intervento di Giulio Cavalli.

di Redazione - martedì 29 maggio 2018 - 4866 letture

Dovrebbe essere uno scoop e invece niente. C’è questo documento della Procura che riguarda l’arresto dell’ex numero uno di Confindustria Sicilia che va letto perché è un paradigma. Racconta delle amicizie e delle modalità del divo (decaduto) di una certa antimafia con giornalisti (anche di peso) che nonostante si adoperino per essere considerati cani da guardia contro il potere in realtà spesso sono molto vicini ai poteri di cui scrivono e, inevitabilmente, ne sono condizionati.

Ci sono nomi noti. Molto noti.

Di questo dossier difficilmente ne sentirete parlare perché raramente i giornalisti scrivono di colleghi (e infatti non è un caso che io ne scriva qui, nel mio piccolo blog). E ci sono tutti gli atteggiamenti. Leggetelo, parliamone.


L’intervento di Giulio Cavalli è stato pubblicato sul suo blog. Ringraziamo Giulio Cavalli per l’autorizzazione a pubblicarlo anche su Girodivite.

Il documento citato da Cavalli è ri-pubblicato e disponibile qui accanto in pdf.



- Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -