Sei all'interno di >> GiroBlog | Segnali di Fumo, di Pina La Villa |

Giovedì grasso: storia e salame

Domenico Starnone, scuola, immigrazione: il punto non è come gli immigrati si adattano alla nostra realtà, ma in che modo la modificano.

di Pina La Villa - giovedì 26 febbraio 2004 - 4873 letture

18 febbraio 2004

Due vecchi, ma fondamentali, libri:

Mario di Pinto-Rosa Rossi, La letteratura spagnola dal settecento ad oggi, BUR, 1993

Letteratura di massa, Letteratura di consumo. Guida storica e critica,a cura di Giuseppe Petronio, Laterza, 1979

19 febbraio 2004

A scuola ho trovato le classi vuote, così ho scoperto che è Giovedi grasso. Ho festeggiato mangiando salumi e leggendo Il manifesto.

Da segnalare subito l’editoriale di Domenico Starnone dal titolo "Facciamo i nomi", e un libro della Donzelli, Di Angiolina Arru e Franco Ramella, L’Italia delle migrazioni interne. Donne, uomini e mobilità in età moderna e contemporanea, di cui parla un articolo di Enrico Pugliese a p. 13.

Finalmente, era ora che gli storici trattassero questo tema. Si parte dal presupposto che spesso, e non solo negli anni cinquanta e sessanta, la migrazione interna ha superato quella all’estero (fenomeno quindi rilevante e da non lasciare ancora trascurato). Angiolina Arru si è occupata dell’età moderna(immigrazione abruzzese di fine settecento a Roma), Franco Carella dell’età contemporanea, in particolare sull’emigrazione meridionale a Torino. Fruttoosi, per quanto riguarda il metodo dell’indagine, si sono rivelati l’utilizzo delle biografie e gli strumenti della storia di genere (il ruolo del matrimonio per l’integrazione non è così scontato). Un concetto importante, ricavato dal modello interpretativo di Mark Granovetter in La forza dei legami deboli, è stato in parte verificato. E’ più difficile inserirsi nel mercato del lavoro se si hanno relazioni ramificate piuttosto che legami forti con la famiglia e la comunità d’origine.Un testo che è un contributo degli storici a capire anche l’attuale immigrazione e non tanto come gli immigrati si adattano alla nostra realtà (idea diffusa nei vecchi studi sull’argomento) quanto invece e in che modo essi la modifichino.


- Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -