Jean-Joseph Rabearivelo

L’indipendenza di un popolo non necessita sempre di armi per essere rivendicata. La parola ridicolizza l’uomo e la sua sete di potere.
di Piero Buscemi - mercoledì 10 dicembre 2014 - 2430 letture

Traduit de la nuit

Tu t’étonnes en suivant des yeux cet oiseau
 qui ne s’égare pas dans le désert du ciel
 et retrouve dans le vent
 les sentiers qui mènent à la forêt natale.

Et les livres que tu écris
 bruiront des choses irréelles
 irréelles à forces de trop être,
 commes les songes.

E ti può capitare di girare per strada, bighellonando riscaldato da un tiepido sole di inizio inverno ed essere attratto dallo sventolio di libri che un ragazzo senegalese ti propone di acquistare. E dopo un iniziale istinto di prudenza, rimanere senza parole al cospetto di una breve descrizione della letteratura africana e della musicalità dei versi che il promotore culturale ti decanta, con quella pronuncia ancestrale di un linguaggio francese che, mai come in questo momento, riesci a comprendere.

Lasciare ogni indugio e farsi catturare da quel momento di interscambio culturale che ti riporta alle origini. Che spezza qualsiasi sbarramento culturale. Che ti rassegna e ti innalza alla consapevolezza di appartenere, solo ed esclusivamente, ad un’unica razza umana, raccolta e ancora viva, tra le righe di un libro.

L’Europa ha un debito etico, non solo economico, nei confronti dell’Africa. Non lo salderà mai perché non c’è alcuna voglia se non quella di continuare a raschiare quel barile di umanità che, dalle proprie risorse e con una malizia più occidentalizzata, potrebbe dominare il mondo.

Il movimento "Négritude", nato negli anni ’30, ha provato a ridare un’anima alla cultura e all’identità negra, dove "negra" rappresenta solo appartenenza, senza alcun doppio senso che stupri l’essenza del suo significato primordiale.

Da questa rivendicazione, tra i suoi esponenti ricordiamo Aimé Césaire che ne coniò il nome e il grande Jean-Paul Sartre che ne sostenne le idee, abbiamo voluto offrire ai nostri lettori i versi di Jean-Joseph Rabearivelo.


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -