Sei all'interno di >> Eventi in giro |

Il Clown "patrimonio dell’umanità"

CLOWN DI TUTTO IL MONDO UNITEVI dalla bella riflessione qui riportata, un invito alla riflessione.....

di Enzo Maddaloni - martedì 10 febbraio 2009 - 1501 letture

Il “percorso di transito” che stiamo realizzando parte da una ricerca, che per me è partita OLTRE sei anni fa e CHE si chiama CLOWN TERAPIA, CON tutti gli aspetti AD ESSA cArrelati...UAAUU.

Quando però parlo di Clown Dottore intendo parlare di una figura "altra/alta", e come sostiene Manitonquant, di un "UOMO di MEDICINA" nel senso che: "…se non siamo tutti uomini di medicina siamo già malattia”.

Il Clown Dottore sul quale sto lavorando, a partire da me stesso, è un Clown “di mezzo” (a parte il mezzo: la mia Moto del Tempo). E’, un Clown Sociale, se volete “socio-sanitario”, un Clown Polis, nel senso più alto del termine: un Clown Cittadino del mondo. Un cittadino del mondo che guarda al mondo con gli occhi di un bambino.

Certo un cittadino a volte un pò inurbano, zotico, contadino, ma anche cristiano, buddista, mussulmano, indù, umano o disumano che sia ma, certamente Clown.

Un "uomo di medicina” che si interessa, non solo di curare ma, di prendersi cura, di tutti i mali della nostra società, mettendo al centro l’uomo ed il suo rapporto con la natura.

E, perchè no! Proporre il Clown "patrimonio dell’umanità"!

Ecco, spero che l’occasione del RADUNO dei CLOWN DOTTORI a Flumeri programmato dal 24 al 28 giugno 2009, possa essere (anche) un momento di riflessione su questo argomento.

E, se proprio abbiamo bisogno di qualche esempio, penso al Clown Miloud, Clown per amore; o al Clown Shady, che và a fare la pace....e voi a chi pensate?

Io penso al nostro raduno come ad uno SPOSALIZIO!

Info: http://radunonazionaleclowndottori.blogspot.com/

"Clown di tutto il mondo unitevi"

Viviamo in un’era dove la mancanza di rispetto verso il genere umano rappresenta la più grande minaccia.

I clown non possono trasformare il mondo ma noi clown, comici, pagliacci, giullari e buffoni possiamo lottare contro questa mancanza di reciproco rispetto.

Il clown esprime la vita in tutta la sua allegria, sensibilità e pienezza di spirito.

Il clown esprime la felicità, felicità che aiuta ad interrompere, almeno per un attimo, la sofferenza del mondo.

Il clown è l’unica creatura che ride dei propri sbagli e proprio per questo può affrontare la violenza ed i violenti.

Il clown amplifica il sorriso della Terra ed ecco perché noi, clown del mondo, abbiamo il dovere di dire agli uomini ed alle donne della nostra era, di ogni religione e di ogni nazione: coltiviamo la risata!

Coltiviamo la risata contro le armi che distruggono la vita, coltiviamo la risata che si oppone all’odio, alla carestia ed alle ingiustizie del mondo.

Non la risata che discrimina gli altri, per il loro colore, religione, razza, abitudini, gusti... ma la risata che celebra tutte queste differenze.

Coltiviamo un sorriso che sia come la nostra vita: vario, diverso, armonioso e generoso.

MENTRE RIDIAMO SIAMO PACE.

Joao Pessoa Brazil 2 dicembre 2002


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -