Mostra Fotografica

Raccolta di immagini della Mostra fotografica "Prima che...", indetta dall’Associazione Open House e da Girodivite, che si è tenuta a Santa Teresa di Riva (ME) lo scorso fine settimana.
di Piero Buscemi - mercoledì 3 marzo 2010 - 5567 letture

Un buon successo di pubblico, al di là delle aspettative, ha coronato la Mostra Fotografica che l’Associazione Open House con la collaborazione della redazione di Girodivite ed il Patrocinio del Comune di Santa Teresa di Riva, hanno allestito nelle giornate del 26, 27 e 28 del trascorso fine settimana.

La sede dell’evento, Villa Ragno, ha arricchito di storia e tradizione le immagini esposte che mostravano la Riviera Jonica messinese nella sua evoluzione, e purtroppo in alcuni casi involuzione, architettonica ed urbanistica, dai primi decenni del ’900 fino agli anni ’90.

La Villa Crisafulli-Ragno, conosciuta anche come Palazzo della Cultura, venne edificata verso il 1890, in stile neo-classico, dal facoltoso avvocato savocese Francesco Antonio Crisafulli-Trimarchi (1836-1904). Sorge al centro della città, è un palazzo signorile con annesso un grande parco ricco di vegetazione.

Nel 2002 l’amministrazione comunale l’acquistò e la restaurò. È la sede dell’ "Unione dei Comuni e delle valli ioniche dei Peloritani", in una sala al piano terra si riuniscono il consiglio assembleare e la giunta di tale unione. Nel 2008 è stata ribattezzata Palazzo della Cultura, da allora ospita la Biblioteca Comunale.

Nel tentativo di sensibilizzare le amministrazioni dei paesi della riviera, ma guardandosi bene dall’esentare anche la cittadinanza a questa incombenza di civiltà e rispetto del territorio, l’Associazione Open House e i redattori di Girodivite hanno provato a ribadire un’idea di convivenza eco-sostenibile tra un turismo sempre più affamato di territori da esplorare e talvolta da deturpare, e l’obbligo di una sempre maggiore considerazione di quelle tanto impunemente nominate leggi di Natura, ma effettivamente poco rispettate.

Le recenti "ribellioni" della Natura hanno dato conferma a questa ultima considerazione e le immagini di distruzione che si possono ancora osservare, facendo una breve visita a Scaletta Zanclea o a Giampilieri, per citare qualche località della zona, la dicono lunga sulla probabile vincitrice di questa atavica guerra di "presunzione" combattuta tra il manifestarsi di bellezza e drammaticità degli elementi naturali e la stoltezza dell’uomo.

mostra 1 mostra 2 mostra 3 mostra 7 mostra 8 mostra 9 mostra 15


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -