Marcedduzzu ‘O Milionario

I motivi che possono portare le persone a comportarsi in modo dannoso per sé stessi sono molto più difficili da valutare di quanto normalmente si è portati a credere.

di Deborah A. Simoncini - venerdì 7 luglio 2023 - 888 letture

Il suo è stato un tocco da maestro, da vero cavaliere, il modo perfetto per uscire dall’impasse e permettermi di continuare a lavorare con i vecchi amici. Trenta milioni: il mio TFR, per grazia ricevuta. Aveva il difetto di credersi il migliore e il maggior pregio di essere veramente il migliore, onesto, preciso e sincero. Per quanto mi riguarda continui ad andare messa tutte le domeniche e nelle feste comandate e tutte le sere recito il rosario, strettamente in latino. Sono di famiglia massonica, ma dei massoni veri, duri e puri che non assomigliano a quelli di oggi. Papi aveva così paura di noi che ci avrebbe dato tutto senza fiatare. Non avevamo nemmeno bisogno di fargli del male, anche se quando vedevo la paura nei suoi occhi mi eccitavo ancora di più. Che ci sarebbe stato di male nel dargli una bella lezione?

Aveva tutto ciò che io non potevo avere e rideva di me. Sobrio e attento alle debolezze degli uomini, la sua frenesia non mi ha mai colto di sorpresa. So cosa si nasconde nel cuore degli uomini. Quando la situazione si è fatta brutta, bruttissima, ha voluto che gli raccontassi ogni cosa, rispetto a chi erano quegli uomini e come ero riuscito a infiltrarmi tra loro. Avevo previsto le domande e raccontai una versione vicina alla verità. Sono una gang di criminali, giocatori d’azzardo e drogati che si fanno passare per una vera e propria organizzazione segreta, per impaurire la gente. Cosa mi succederà domandò?

Non preoccuparti: ti proteggo io, con me sei al sicuro. Devi credermi, voglio essere il tuo cane fedele. Ti voglio fare contento. Finché io sono e rimango al tuo servizio sei protetto, qualunque cosa tu faccia. Se mi tradisci sarai comunque implicato. Ho preso la mia decisione. Saranno distrutti per quello che faremo insieme. Mi siederò con loro al tavolo di una bisca clandestina e li guarderò giocare e bere sempre di più. Da ubriachi, un po’ alla volta, cominceranno a parlare. Tu stattene rintanato, per un po’ di tempo e attento a ciò che desideri: aspetta, aspetta, aspetta ... Eccitato, per una volta nella sua vita, sentiva di comportarsi bene. Lanciai un’esca impossibile da rifiutare.

Marcello e Silvio 02

Aspettavo da molto questa occasione. Avevo già un piano. Dato il via al contrattacco li abbiamo fatti arrestare: io rispetto la legge, non sparo a vista, a meno che non siano loro a sparare per primi. Quando li vado a incontrare li trovo eccitati e rabbiosi, nervosi e spietati. Parlai delle puttane che facevano la bella vita e lo feci ridere. Tranquillo e silenzioso mi fece bere parecchio e promise piaceri e ricchezze. Il suo “paternalismo proprietario” suscitò in me, d’istinto, una sensazione di stupore e curiosità. Devi avere un ruolo nello Stato, perché sei mosso da motivazioni nobili: risparmiare energia, promuovere stili di vita salutari, garantire trattamenti previdenziali adeguati e tutelare i consumatori. Sono tutti obiettivi condivisibili. Gli interventi non devono comportare obblighi di alcun genere. Lascia gli individui liberi di andare per la propria strada. Il programma deve avere un aspetto libertario essenziale.

Ognuno di noi può infliggere a sé stesso danni per ignoranza, imprudenza, distrazione e scarsa volontà. Anche chi si nutre con hamburger, patatine e bibite ipercaloriche, fuma, assume droghe, senza preoccuparsi più di tanto del proprio futuro, va sempre difeso. Il liberale si deve schierare sempre e comunque contro ogni tentativo di limitare le libertà degli individui di fare le scelte che preferiscono e di dare alle loro vite il significato che desiderano, almeno fin quando queste scelte libere non danneggiano gli altri.

I motivi che possono portare le persone a comportarsi in modo dannoso per sé stessi sono molto più difficili da valutare di quanto normalmente si è portati a credere. Meritano sempre rispetto e considerazione. Non devi rinunciare all’idea di provare a comunicare, informare, persuadere, convincere gli altri a migliorare i propri stessi comportamenti nel loro interesse. Proponi un terreno di confronto non troppo distante da razionalità e numeri, valuta attentamente e pondera le scelte. Raffronta costi e benefici di ogni alternativa a disposizione. Mi rassicura il fatto di trovarti in buona compagnia.

Molti pensatori lo considerano un liberale di prestigio e un uomo politico di assoluto rilievo. Non possono tacciarlo di moralismo o autoritarismo, ha mostrato apertura e interesse. Analizza quello che si cela dietro le apparenze e sa riconoscere i rischi, da valutare e fronteggiare al meglio. Ci sono scelte individuali che si discostano dal modello razionale. Vista la mala parata accese e lanciò in aria una striscia di petardi, nel mentre lasciò cadere l’arma e alzò le mani. Cominciò a passare giornate intere nei bordelli e vi spendeva tutto il suo denaro. Da combattente sulla linea del Piave aveva una pasta speciale. Come dimenticare che ha rimesso in piedi l’Italia, riportata tra le grandi potenze economiche del mondo?

Quando la Banca d’Italia, per reggere l’attacco, dovette dare fondo a tutte le sue riserve, lo chiamarono a salvare la patria dalla bancarotta e ci riuscì con una manovra finanziaria imponente che ancora oggi stupisce per la durezza e l’efficacia dimostrata. Il processo lento, lungo e doloroso, avviò una stagione di riforme e di risanamento finanziario col riordino di quattro settori critici della spesa pubblica: finanza locale, previdenza, pubblico impiego e sanità.

Ci sono misteri che non si possono sapere. Penso quando mi assunse: mi fece alcune domande, per sapere quali esperienze avessi. Gli dissi che avevo lavorato per il partito locale a casa mia e avevo dato una lezione ai nostri nemici. Mi occupavo di estorsioni, ritiravo il denaro della protezione dei negozi che altrimenti li avremmo incendiati. Sostenni di appartenere alla mafia della legna che dalle mie parti è molto potente. Voleva sentire quello e subito mi prese. Da lui, boss della città che aveva molti interessi, ho imparato molte cose sulla politica. Il periodo fu molto educativo: compresi come girava la ruota e lui riconobbe che uomini come me sono la merda che rimane attaccata alla ruota.


- Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -