Sei all'interno di >> :.: Culture | Libri e idee |

Serena... ma non troppo

Corrispondenze / di Elena Garbugli. - Arezzo : Helicon, 2021. - 194 p. - ISBN 978-88-6466-850-5

di Michela Polisciano - mercoledì 6 aprile 2022 - 2135 letture

Corrispondenze (Helicon 2021) è un romanzo semi-epistolare di Elena Garbugli, al suo esordio letterario. In una presentazione del libro tenuta a Urbino, la città dove abita e ha studiato, la giovane autrice ha raccontato che l’idea del libro è nata nel lontano 2012, ma ne ha avviato la stesura definitiva soltanto nel marzo del 2020. La trama racconta la storia di Serena, una ragazza che fatica a identificarsi nella sua realtà e che attraversa un momento di insoddisfazione e di forte disagio. Questo malessere la spinge a scrivere una lettera e a imbucarla nella casella postale di uno sconosciuto di cui non vengono fornite informazioni.

JPEG - 65 Kb
Corrispondenze, di Elena Garbugli

Tra i personaggi secondari ci sono Anna e Chiara. Anna è la più anziana, ha alle spalle un vissuto importante e viene descritta come una donna sensibile e misteriosa. È un personaggio che conta molto sia per il ruolo che svolge all’interno del romanzo sia per la stessa autrice, dato che in lei sono racchiusi tratti caratteriali che ritrova nelle donne della sua famiglia. Anna utilizza i tarocchi per far capire a Serena qual è la sua situazione e per aiutarla a porre fine al disagio che prova. Inoltre, la “signora Anna” è stata apprezzata così tanto che l’autrice ha espresso il desiderio di dedicarle un prossimo romanzo.

Un’altra donna importante per Serena è Chiara, una sua amica di vecchia data. Nonostante la lunga conoscenza, le due hanno discusso diverse volte a causa dei loro stili di vita incompatibili: Chiara, sposata con un ricco imprenditore, ha la possibilità di viaggiare e ostenta le sue ricchezze. Serena, invece, affronta alcune difficoltà legate all’ambito lavorativo e questo non le garantisce la stessa stabilità economica di Chiara. Le incomprensioni non fanno allontanare per sempre le due ragazze, anzi, Chiara e Serena si ritroveranno e riusciranno a recuperare la loro amicizia.

Anna e Chiara aiutano Serena, la spronano a scrivere la lettera e grazie a loro la protagonista cresce interiormente. Proprio per questo, il libro può essere definito un romanzo di formazione poiché la protagonista riesce a prendere coscienza di sé stessa. Ma ci sarà anche un uomo, il misterioso destinatario delle lettere, a muovere le carte, anche inconsapevolmente. E, come ha scritto Alessandra Calanchi, che è stata sua docente all’Università di Urbino: “Troviamo nel romanzo di Elena Garbugli anche molto altro. … Edgar Allan Poe, le faticose feste di Natale con i parenti, un divorzio doloroso, un gatto dal nome letterario (Zorba), la passione della fotografia, l’Orient Express e un enigma da risolvere...” (Il Resto del Carlino, 4 febbraio 2022).

In conclusione, credo che ognuno di noi abbia affrontato momenti di incertezza che ci fanno sentire affini alla storia di Serena ed entrare in forte empatia con lei. Inoltre, la vicenda pone l’accento sull’importanza dell’amicizia e del supporto che spesso riceviamo dalle persone a noi più care. È grazie a quest’ultime che, nei momenti di difficoltà, riusciamo a trovare la forza di reagire e cambiare la nostra condizione, proprio come accade alla protagonista del romanzo. Raccomando Corrispondenze per la sensibilità, la forza e lo stile fluido con cui è scritto. E per il messaggio fondamentale che porta – comunicare è la nostra priorità, e ognuno/a deve trovare il suo modo personale per farlo.


Sinossi editoriale

Corrispondenze è un romanzo di formazione in cui la protagonista, Serena, si ritrova a dover affrontare i problemi di una vita che le sta troppo stretta. Nel tentativo di dare una scossa alla sua vita, in un momento di improvvisa euforia, scrive una lettera a uno sconosciuto con la speranza che questo possa farla fuggire dalla monotonia e dall’insoddisfazione quotidiane. Nel frattempo qualcuno si mette in contatto con lei dalla Turchia. Gli ostacoli della vita e un piccolo mistero da risolvere la porteranno inevitabilmente ad affrontare i suoi demoni e a crescere.


L’autrice

JPEG - 51 Kb
Elena Garbugli

Elena Garbugli è una traduttrice e adattatrice dialoghista che attualmente lavora come addetta alla logistica in una ditta produttrice di mobili. Nata e cresciuta nella campagna del Montefeltro, ama la natura e trascorrere il tempo all’aria aperta. È appassionata di lingue, letteratura, viaggi e cinema. Unendo le sue passioni, ha studiato lingue straniere per poi specializzarsi nella traduzione audiovisiva completando un master a Torino e un corso specializzato a Londra, città nelle quali ha vissuto. Parla 3 lingue straniere: inglese, francese e spagnolo che ha perfezionato durante i suoi viaggi e soggiorni all’estero. Tra le sue passioni c’è anche il tiro con l’arco e da diversi anni partecipa al campionato annuale organizzato dalla FITAST (Federazione Italiana Tiro con l’Arco Storico e Tradizionale) aggiudicandosi il titolo nazionale nella categoria Madonna Arco Tradizionale negli anni 2018, 2019 e 2021. Nel tempo libero scrive racconti e poesie.



Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -