Sei all'interno di >> :.: Città invisibili |

Polo multifunzionale di Partinico

Partinico non è soltanto famosa per la distilleria o per i boss, ma anche per la mancata costruzione del polo multifunzionale (chiamato volgarmente policentro).

di TTCR - giovedì 8 settembre 2005 - 22528 letture

POPOLO D’ITALIA RIUNITEVI A ME E AIUTATEMI A RISOLVERE QUESTO QUESITO!

Cominciamo dall’inizio di questa sventurata storia.

UDITE UDITE ME’ SIGNORI, CHE LA STORIA CHE ACCINGOMI A RACCONTARVI NON E’ FALSA NE CANZONATORIA.

Sono un abitante della città di Partinico, quella Partinico, fatta di scandali mafiosi, distillerie e "manciatari".

INTENDO RACCONTAR LA STORIA DE POPOLI IGNORANTI E APPALTI MANCANTI

Purtroppo, Partinico non è soltanto famosa per la distilleria o per i boss, ma anche per la mancata costruzione del polo multifunzionale (chiamato volgarmente policentro).

UDITE UDITE ME’ SIGNORI, CHE LA STORIA CHE ACCINGOMI A RACCONTARVI NON E’ FALSA NE CANZONATORIA.

Tutto risale al 2000 quando una società del nord propose al sindaco, quindi alla cittadinanza, se avessero voluto vedere sorgere nel loro paese un polo in cui sarebbe potuto esserci qualsiasi cosa avessero cercato. in un primo momento tutti eravamo felici, ma a un certo punto dei commercianti cominciarono a lamentarsi perchè credevano di perdere il lavoro, e così il sindaco, a seguito di minacce provenienti da alcuni artigiani che, prima di approvare il progetto policentro, avevano ottenuto il progetto di costruzione di un’area artigianale, ha revocato la concessione edilizia al gruppo policentro che si è vista mancare il terreno sotto i piedi, visto che aveva già comprato molti ettari di terreno.

QUESTA ERA LA STORIA CH’AVEVO DA CONTARVI SIGNORI MEI; STORIE FATTE DI INTRIGHI E DI NULLITA’. MA NON ANDATE VIA CH’HO DA DIR’VO ALTRE COSE ALLE QUALE RISPOSTA DOVETE DAR.

Secondo voi, secondo le vostre menti più o meno aperte, io, vivo in un paese in cui, torni domani o torni fra trent’anni, non sarà cambiato niente assolutamente, sarà solo aumentata l’altezza dell’erba e il tasso di sporcizia per la città. SOLO QUESTO!

IN QUESTO PAESE COME SI VIVE? è un circolo vizioso, in questo paese ci sono solo negozi, medi commercianti che stentano a sopravvivere e ad arrivare alla fine del mese e quindi l’economia si basa sul ricircolo delle materie in parole povere: io compro da te e tu compri da me. se si attua un simile piano di economia, come pensa il sindaco, o chi per lui, e la cittadinanza avversa al policentro, di potere sopravvivere? IO non so cosa pensano, so solo che lo sviluppo potrà vedersi solo con la nascita del policentro.

360000 mq di TUTTO. 70000 mq tra centro e parco commerciale, 2 hotel 4 stelle con piscine, campi sportivi, un cinema multisala da 12 sale cioè ci sarà DI TUTTO E DI PIU’, ma la cosa più importante è che potrebeb far lavorare più di 5000 persone, e accogliere più di 2.000.000 di persone all’anno.

Siete mai andati nelle vicinanza di etnaland a vedere cosa stanno costruendo? se non ci siete ami andati ve lo dico io. stanno costruendo l’ETNAPOLIS il più grande centro commerciale della sicilia (fino a quando non verrà creato il policentro, sempre che verrà creato), quindi, perchè la lo possono costruire e qua no?

Purtroppo a Partinico esistono coloro che hanno idee uguali a occhetto, berlinguer, togliatti, bertinotti, c’è gente a partinico che ancora crede che il comunismo e il proletariato possanno sopravvalere la democrazia. Poi c’è un’altra categoria di gente, come diceva il boss del film "il giorno della civetta": " ci sono uomini, mezzi uomini, ominucoli e quaquaraqua." ma di fronte non abbiamo quaquaraqua, abbiamo qualcosa di peggiore: i cagasotto. Per prima tutta la giunta comunale, basta un qualsiasi "don tanu, don pinuzzu ’u mafiusu" che faccia trovare un mazzo di crisantemi sotto la casa di un assessore e subito la giunta comincia a dare pareri negativi all’apertura del policentro; attenzione, c’è ancora chi sostiene di volerlo farlo aprire,e così comincia la stagione del terrorismo (o dello sviluppo qualchesivoglia) a partinico, auto in fiamme, crisantemi che fanno incassare ai fiorai migliaia di euro, taniche di benzina idem per i benzinai, topi infiocchettati, croci sui portoni, tutto questo è successo a chi si intrometteva nella questione policentro per farlo sorgere, CHI SI INTROMETTEVA TRA MAFIA E POLITICA, CHI SI INTROMETTEVA TRA GLI AFFARI DEGLI ALTRI, CHI NON SI FACEVA I FATTI SUOI, CHI VEDEVA REALMENTE LA PAROLA SVILUPPO COME TALE.

A Partinico le uniche parole che valgono e che sono venerate, sono: ARRETRATEZZA, IGNORANZA, INVOLUZIONE, MAFIA, COMUNISMO, ISOLAMENTO DAL MONDO. Queste parole sono magiche e faranno campare partinico nello schifo in cui si trova. Con l’ignoranza che nell’aria di partinico si taglia col coltello, sarà difficile uscire da questa situazione di stallo in cui ci troviamo e si troveranno i futuri abitanti di Partinico, sempre che Partinico non si autodigerisca, venga cancellata dalle mappe e dimenticata dalla storia, cosa molto probabile continuando di sto passo.

Purtroppo, signori, uno solo non può fare la differenza, cento neanche, ma mille sì. Sono alla ricerca degli altri 999.

CON CIO’ S’E’ CONCLUSA LA STORIA PIU’ ABERRANTE CH’AVETE MAI SENTITO, STORIA FATTA DI MAFIA, APPALTI E POLITICA MA SOPRATTUTTO STORIA FATTA DI IGNORANTI E "GENTE ’NUTULE". IL QUESITO CHE VOLEVO RISOLVESTE E’ CODESTO, QUANDO QUALCHEDUNO SARA’ CAPACITATO DALLA FORZA DI LIBERAR PARTINICO DALLA MEGERA OPPRESION CHE LA SOFFOCA? E QUEL QUALCHEDUNO CHI SARA’? MA SOPRATTUTTO, NASCERA’ IL POLO DEL’ECONOMIA SICILIANA?

VOLETE SUPPORTAR (O CONTRARIAR) LE IDEE DEL’AUTOR? SCRIVETE LUI A TTCR@TISCALI.IT O CONTATTATELO SU MSN A TTCR@HOTMAIL.IT VE NE SARA’ GRATO E VI RISPONDERA’

Per la gentile collaborazione ringrazio gli autori del sito, davvero molto ben oraganizzato, che mi hanno dato l’opportunità di esprimere le mie idee.

RINGRAZIO ANCHE TUTTI COLORO CHE LEGGERANNO QUESTE PAROLE DI UN POVERO DELIRANTE (FORSE) E CHE ACCETERANNO DI SOSTENERMI NELLA DURA CAMPAGNA PER L’APERTURA DEL POLO CHE PORTERA’ ALLO SVILUPPO ECONOMICO DELL’INTERA SICILIA.

GRAZIE


- Ci sono 17 contributi al forum. - Policy sui Forum -
> Polo multifunzionale di Partinico
13 settembre 2005, di : Antonio

Sono di Partinico e confermo ciò che hai scritto nell’articolo... direi quasi che mi hai rubato le parole di bocca.

Partinico è una città di ignavi guidata da un pugno di codardi... insomma... peggio di così...

Chissà forse un giorno le cose cambieranno, ma non sarà una rivoluzione graduale

Intanto spero nella policentro...

Ciao

    grazie
    13 settembre 2005

    grazie per aver riposto, ora so di non essere il solo "pazzoide" a volere il policentro a partinico, ora capisco che qualcuno capisce che è l’unica via di fuga da questa desolazione e da questo squallore... tnx
> Polo multifunzionale di Partinico
26 settembre 2005

Ciao anche io sono di Partinico e spero che la Policentro possa aprire, In tutto il mondo i grossi centri commerciali lavorano assieme alle piccole aziende, perché questo non deve essere possibile pure da noi? Ansi penso che tutto questo possa essere da stimolo per la concorrenza e per valorizzare una volta per tutte il ns centro storico che, ne ha veramente di bisogno.

Saluti e W Partinico

    > perfetto
    26 settembre 2005, di : ttcr

    speriamo.... ma qual’è il problema dell’apertura del polo? che forse i piccoli commercianti non lavorino più? penso che questo problema non esiste... penso piuttosto che gli interessi in gioco sono troppi e a qualcuno non va giu che debba andare a finire tutto il ricavato in mano a dei "pulentuna" e quindi vorrebbe tutto per se, tipico esempio di ignoranza. sarei grato se mi ricontattassi al mio indirizzo e-mail ttcr@tiscali.it o su msn a ttcr@hotmail.it grazie
> Polo multifunzionale di Partinico
13 ottobre 2005, di : lms2003

Ciao! Sono Salvatore anche io di Partinico. Nulla da dire l’articolo descrivere perfettamente la situazione di Partinico. Però mi chiedo una cosa, siamo tutti Partinicesi ma chi ascolta la nostra voce?? Chi si batte per la costruzione della Policentro ?? Mi piacerebbe saperlo per dimostrargli il mio sostegno e della popolazione, della gente che a Partinico ci vive. In oltre io chiederei ai commenrcianti, "meglio i cinesi o la Policentro?" I cinesi non apportato nessuno miglioramento alla nostra economia ma la Policentro potrà! Oggi 12 Ottobre sono felice di avere trovato queste pagine ma allo stesso tempo sconfortato perchè chi di dovere, sindaco Motisi in primis, preferisce arroccarsi dietro futili discussioni in seno al consiglio anzichè trovare soluzioni per il nostro degradato ed orribilante paese. Internet con i suoi blog è una bella cosa ma rimaniamo celati dietro ad un monitor! Nessuno di voi sa o ha idea di come fare sentire la nostra voce in maniera viva e consistente? Partinico è nostra dobbiamo salvarla noi, non pensate??
> Polo multifunzionale di Partinico
16 ottobre 2005

sono una partinicese che vive a pisa propio perchè c’e questo degrado nn arrendetevi e lottate anzi lottiamo per migliorare questo popolo d’ignoranti w w w il policentro spero tanto che sorga al più presto.ciao
    > giusto
    17 ottobre 2005

    si, purtroppo sei dovuto emigrare per questioni... monetarie... capisco... ma fino a quando ci sarà gente ke non approverà il polo... saremo sempre in mezzo al degrado... saluti
Polo multifunzionale di Partinico
21 marzo 2006, di : gioco

ciao sono giovanna da palermo e volevo dire la mia sul policentro di partinico.. io ho vissuto per molti anni a firenze e con grande gioia sono tornata nella mia terra.. volevo dire la mia su quanto sta succedendo e su tutto quello che si scrive e si dice sul policentro.. ma vorrei capire come si fa ad opporsi alla costruzione di un polo commerciale a partinico, un possibilita’ per tanti giovani di trovare lavoro.. vorrei rispondere ai tanti commercianti che si oppongono a tutto cio’ ma loro sarebbero in grado di dare 4000 posti di lavoro con le loro piccole botteghe? bisognerebbe essere altruisti e non pensare solo a se stessi? ma poi ci rendiamo conto a cosa porterebbe un poli centro a partinico? ma smettiamola di continuare ad essere i pastori che eravamo 50 anni fa e di guardare al di la’ del nostro naso e vedere cosa succede nelle altre province (tipo catania)
    Polo multifunzionale di Partinico
    14 aprile 2006, di : R da PALERMO

    Sono totalmente d’accordo. Dobbiamo smetterla di ostinarci nella nostra arretratezza e capire che il mondo va avanti. Tutta l’Italia ha abbandonato il commercio tradizionale per rivolgersi alle grandi aree commerciali. Basta vedere cosa sta accadendo nella provincia di Catania dove il solo Etnapolis è più esteso di tutti i pseudo-centri commerciali di Palermo e provincia. I piccoli commercianti pensino piuttosto ad affittare gli spazi nei centri commerciali che sicuramente non sono a buon mercato, ma che comunque consentiranno guadagni ben più alti delle spese. VIVA IL PROGRESSO, SEMPRE E COMUNQUE!!!!!
Polo multifunzionale di Partinico
21 aprile 2006

CHE SCHIFO.... AVVOLTE MI VERGOGNO DI ESSERE SICILIANO... NELLA NOSTRA REGIONE NON SI FARA’ MAI QUALCOSA DI BUONO... INVECE DI PENSARE ALLA COLLETTIVITA’, CHE HA TANTO BISOGNO DI LAVORARE E DI OCCUPAZIONE.. STIAMO DIETRO A 4 PICCOLI NEGOZIANTI CHE FANNO LA FAME.. FINCHE’ NON GUARDIAMO AL FUTURO RIMARREMO SEMPRE QUELLO CHE SIAMO... BUROCRAZIA, FAVORITISMI, E BLABLA SARANNO SEMPRE LE FONDAMENTA DEL NOSTRO SISTEMA.. VEDERE E CONSTATARE CITTA’ COME BARI,NAPOLI CAGLIARI SICURAMENTE NON PIU’ POPOLOSE DELLA NOSTRA PROVINCIA SIANO PIU’ EVOLUTE SU TUTTI I FRONTI, E POI CI LAMENTIAMO DELLA EMIGRAZIONE, CI LAMENTIAMO DELLA FUGA DI CERVELLI... MA DICIAMOCE PURE MA DA CHI SIAMO GOVERNATI... DA QUATTRO CHIACCERONI CHE PROMETTONO LAVORO, PROGRESSO MA ALLA FINE FANNO I PROPRI INTERESSI... CHE BEN VENGANO LE MULTI NAZIONALI O I MEGA CENTRI... PERCHE’ QUESTO E’ ORMAI IL FUTURO... METTETEVELO BENE IN TESTA... W IL POLICENTRO
Polo multifunzionale di Partinico
12 giugno 2006, di : PA

In questi giorni a Partinico è in corso una raccolta di firme per promuovere l’apertura del centro (piazza Duomo). Correte a firmare per la rinascita del paese e dell’intera provincia di Palermo!!!!
    Polo multifunzionale di Partinico
    12 giugno 2006, di : claudio

    ciao.io lavoro nel settore della grande distribuzione.mi fai un piacere.mi spiegheresti cosa stanno facendo. cosè sto centro piazza duomo?
    Polo multifunzionale di Partinico
    15 giugno 2006, di : PA

    Non esiste nessun "centro piazza Duomo". Ho semplicemente detto che a Partinico in piazza Duomo è stato allestito un chioschietto per la raccolta di firme per promuovere l’apertura del centro commerciale della Policentro.
Polo multifunzionale di Partinico
12 giugno 2006, di : claudio

ciao.mi chiamo claudio vivo a milano ma sono nato e cresciuto a partinico.sono assolutamente daccordo con te e ti ringrazio per aver messo in rete questa assurda vicenda.io lavoro in un centro commerciale policentro di bellinzago lombardo (mi) e se ci fosse stago quello di partinico avrei avuto la possibilità di tornare dalla mia famiglia ma visto la bacatezza mentale di una parte del popolo partinicese sono costretto per il lavoro a star lontano dalla mia famiglia e dalla mia terra.se vuoi risp. a questa mail claudiour@hotmail.it perchè mi farebbe tantissimo piacere conoscerti.ciao
Finalmente qualcosa si muove
22 giugno 2006, di : Palermo

Finalmente a Palermo e provincia è stato approvato il primo progetto per la costruzione di un centro commerciale "VERO". Si tratta del centro "Torre Ingastone" Ipercoop che sorgerà a Palermo nel quartiere Borgo Nuovo. E’ una gran bella notizia per tutti i consumatori della provincia e per quei fortunati che vi andranno a lavorare. Fino ad oggi Palermo (e provincia) era l’unica grande città d’Italia senza nessun cenntro commerciale. Speriamo che sia solo l’inizio di un processo che possa finalmente portare la nostra provincia alla pari delle altre e che permetta a tutti noi di conoscere quelle realtà che in altri posti sono la normalità (Ipercoop, Carrefour, Iperstanda, Castorama, MediaWorld, Decathlon, Leroy Merlin, Metro, Warner Willage, Ikea, ecc.., ecc.., ecc..).
    Finalmente qualcosa si muove
    22 giugno 2006, di : Antonio

    Bene, è un primo passo. Adesso bisogna continuare su questa strada. Inoltre nella nostra provincia mancano i cinema multiplex. Credo che molti non sappiano nemmeno cosa sono: sono quelle strutture cinematografiche con 10, 12, .. 20 e più sale cinematografiche concepite in modo avvenieristico e circondate da servizi di altro genere. Altrove, in tutta l’Italia da Nord a Sud, sono il modo normale di concepire il cinema.
Polo multifunzionale di Partinico
22 giugno 2006, di : pendolino

A Catania ad esempio da poco e’ stato inaugurato Il Warner Village di 12 sale ...tanto per rimanere in tema...Eppure mi chiedevo , come mai visto che il presidente della Regione Toto’ Cuffaro ha fino a ieri ribadito a chi lo accusava di aver chiesto una tangente di 5 milioni di euro per la costruzione del mega centro di Villabate, di essere contrario alle grandi strutture di vendita..Anche la Provincia di Catania e’ Sicilia, e quindi anche li Cuffaro dovrebbe far sentire le proprie idee, invece di rompere i co..glioni solamente a Palermo e provincia..Li invece nascono come i funghi , sempre piu’ grossi e a volte davvero eccessivi come Etnapolis, , eccesivi per una citta’ di 300 mila abitanti e uan provincia di un milione appena..Palermo e provincia che invece contano di un milione mezzo circa di persone si devono contentare degli " pseudocentri " come qualcuno magnificamente li definisce...Potrei capire se ci fossero delle alternative, se i ns politici che sempre e solo sanno opporsi a tutto, avessdero anche nel frattempo saputo proporre un modello alternativo ddi sviluppo e per la creazione di lavoro , di qualita’, pper frenare questo esodo di giovani...ormai vera e propria emorragia..Che so’ un progetto indistriale , nuovi insediamenti turisitci..oaltro capace di assorbirer migliaia di posti di lavoro..Invece niente e’ stato fatto e niente c’e’ all’orizzonte ...a parte ridicole inziative lanciate e proposte in periodo elettorale,di cui poi piu’ ninete si sa’..Mi riferisco a quella messinscena del progetto In.La, con cui Saverio Romano e co. ci hanno trattato alla stregua di un popolo di disperati, peggio di qualsiasi extracomunitario e di profugo, che almeno viene accolto ed e’ trattato con piu’ dignita’...900 tirocini formativi a 400 euro al mese, a fronte di migliaia di richieste , vane( visto che gia’ i posti sono stati da tyempo assegnati col criterio del clientelismo..) , e’ tutto cio’ che i politici hanno saputo creare..Vergogna, cosi’ come e’ vergognoso , far scappare una occasione come quella della Policentro , che epr chi non lo sapesse ha previsto un altro centro anche a Palermo...Ma anche li’ si sa’ , nonostante iul rango di quinta citta’ d’Italia , le cose vanno alla stessa maniera..Si continuano a respingere le richieste delle grandi catene della Gdo, per " salvaguardare i piccoli esercizi commerciali" che non solo non danno lavoro, se non per loro stessi, ma quel po’ì che danno lo danno esclusivamente in nero..Anche quegli esercizi prestigiosi di via Ruggero Settimo, fanno massiccio ricorso a questa forma di illegalita’, figuriamoci i tuguri di via maqueda e delle altre zone..Il tutto mentre la citta’ continua a morire di fame , devastata dal traffico , problema che si potrebbe combattere appunto decentrando le attivita’ comemrciali all’interno di perifierici centri dotati di parcheggi e servizi , e destinando i centri storici al passeggio e alale attivita’ di ristorazione e svago..MA si sa’ i politici sono sordi e miopi, e lo hanno dimostrato anche recentemente bocciando la richiesta del veneto Zamparini di costruire un nuovo stadio con annessi parcheggi , multisale centri commerciali, al posto di un vetusto e pericolante velodromo mai utilizzato..60 milioni di euro che in un asfittica economia palermitana avrebbero dato un po’ di ossigeno alla stragrande maggioranza che non ne ha...ma che hanno forse il solo difetto di non apportare alcun ulteriore beneficio alle tasche di chi ga’ naviga nell’oro e nell’agiatezza, come appunto i politici..Io non sono di Partinico, ma di Bagheria, paese che per degrado , mafiosita’ e vicende storiche politiche , mi sembra gemellato e prossimo al vostro...per questo ed altre ragioni non posso che essere solidale e fraternizzare con voi partinicesi,promettendovi che presto verro’ in piazza duomo a firmare per 5000 posti di lavoro serio ed onesto, in un territorio in cui di serio e onesto non c’e’ proprio nulla...
    Polo multifunzionale di Partinico
    23 giugno 2006, di : Palermo

    Palermo è si la quinta città d’Italia, ma, dal punto di vista commerciale, è amministrata come un paesotto di provincia. Nelle grandi città le attività commerciali "tradizionali" non sono minacciate dai centri commerciali, purchè l’apertura di questi ultimi venga ben distribuita nelle periferie e non si arrivi ad esasperare la cosa. A Roma, Milano, Torino, Napoli, Firenze, Bari, Catania, Cagliari ci sono tantissimi centri commerciali, ma mi pare che non manchino neppure i negozi "tradizionali". Sono convinto che i poli commerciali moderni apportino solamente benefici ai territori, in termini di occupazione, vantaggi per i consumatori e, non ultimo, in termini socio-culturali.
    Polo multifunzionale di Partinico
    23 giugno 2006, di : Antonio

    Sono stato all’Etnapolis qualche tempo fa e ti assicuro che non è troppo per la provincia di Catania. Il centro commerciale era pieno zeppo di gente. All’uscita sono passato dal centro storico di Paternò (comune vicino al centro Etnapolis) e anche le vie del centro storico erano piene di gente che faceva acquisti nei negozi. Poi sono andato a fare un giro a Catania, in via Etnea: anche quì tutti i negozi erano pieni di gente. E credo che se mi fossi recato ai vari Auchan, Emmezeta, ecc.. del circondario avrei comunque trovato parecchia gente. Mi sembra quindi che a Catania (realtà simile a quella del palermitano) il piccolo commercio non soffra per l’avvento dei centri commerciali. Sono convinto infatti che questi producano un circolo tale da far trarre beneficio a tutti, piccoli commercianti inclusi. Più lavoro c’è, più la gente spende, e magari preferisce spendere sotto casa piuttosto che andare in un centro commerciale distante chilometri. Penso che in una società civile ci debba essere spazio per la libera concorrenza e che ogni consumatore debba poter fare la propria scelta di acquisti secondo le proprie convenienze e le proprie abitudini. E credo che comunque sarebbero molti quelli che continuerebbero a preferire il negozio sotto casa.
    Polo multifunzionale di Partinico
    23 giugno 2006, di : pendolino

    Purtroppo a Palermo non la si pensa cosi’...Avewte visto in che modo e’ stato approvato il progetto del grande centro commerciale " di Borgonuovo( che poi tanto grande non e’ con appena 40 negozi...) , con tante polemiche , accuse , veleni ..e l ’ancora radicata convinzione in certe statistiche e studi ( ma si puo’ sapere chi li ha condotti?)da cui emergerebbe che a fronte di 500 posti nella grande distribuzione ,se ne perdono 2000 nel comemrcio al dettaglio....Con questa mentalita’ arretrata come volete che si riesca a cambiare le sorti del nostro territorio, che in fin dei conti non avrebbe niente in meno rispetto a quelli che avete citato voi..Catania compresa...Anzi puo’ contare su un bacino di utenza nettamente superiore a Catania , Bari Cagliari e ad altre realta’ gia’ da tempo inflazionate dai grandi insediamenti commerciali...Il tutto sta a diversificare le attivita’ e la qualita’ dei prodotti offerti..Ad esempio i ho sperimentato, che in un grande centro commerciale ,tranne in certi casi , non ci comprerei niente, andandoci solo a passeggiare o mangiare in uno dei ristoranti caffe ..o a vedere un film...Per acquistare ho bisogno di un ambiente piu’ ristretto , meno dispersivo e con meno casino...Penso come me tanti altri..Quindi non vedo antagonismo tra i negozi del centro storico e quelli del centro commerciale, che poi sono le stesse ditte, per cui ...Acquistando anche un box all’interno di un centro commerciale , quale ripercussione volete che abbia una attivita’ del centro storico , che a conti fatti continuerebbe a vendere nella sede storica e anche al centro , raggiungendo un utenza diversa magari da fuori..E’ chiaro che stando all’attuale livello di congestione e trafficodel centro storico palermitano...il problema si pone , e per questioni di tempo e salute sarebbero in molti ad optare per il piu’ comodo e rilassante centro commerciale..Non a caso a Catania hanno pensato e ovviato anche a questo , trasformando il centro storico e via etnea in particolare in un enorme area pedonale destinata al passeggio..Insomma un vero e prorpio centro commerciale all’aperto...E’ questo il futuro...non il cliente che lascia la macchian in doppia fila davanti al negozio e fa’ coi suoi porci comodi i suoi acquisit mentre , per causa sua migliaia di auto rimangono imbottigliate..Lo capiremo mai a Palermo???
Altro passo verso la "normalità"
3 luglio 2006

Il 20 Giugno 2006 il comune di Carini ha approvato la variante urbanistica per la realizzazione di un grande centro commerciale in contrada Ciachea (la grande area vuota adiacente lo svincolo autostradale). I lavori potrebbero iniziare già da subito. Il comune di Carini, nel quale sono già presenti diverse attività commerciali di rilievo, ha capito che in questo modo potrà attirare a se la clientela di Palermo e degli altri comuni limitrofi, con innumerevoli vantaggi per l’economia locale. Anche a Carini era stata paventata l’ipotesi (quantomeno strana) del referendum, ma il consiglio ha capito che è compito suo deliberare. Speriamo cha anche a Partinico le menti dei consiglieri si sblocchino e si aprano, prima che la concorrenza dei paesi vicini strappi il progetto Policentro e lo porti in un altro territorio (c’è già un progetto simile ad Alcamo riguardante la società Agorà).
    VI RINGRAZIO TUTTI
    4 agosto 2006

    IO NN SO CHE DIRE... PENSO SOLO KE LA GENTE "NON INUTILE" (COME MOOOOLTA GENTE PARTINICESE)ESISTE E SIETE VOI LA TESTIMONIANZA DI QUESTA MENTALITA’ APERTA E GIUSTA... VI RINGRAZIO TUTTI... COMUNQUE PER MAGGIORI INFORMAZIONI SULL’"INUTILITA’ DELLA GENTE PARTINICESE" POTETE ANDARE SU WWW.PARTINICO.INFO PERO’ STATE ATTENTI A NON CONTAGIARVI DA QUESTA NULLITA DI GENTE... SAPPIATE CHE SONO SEMPRE A DISPOSIZIONE PER QUALSIASI CHIARIMENTO O INFORMAZIONE O PER QUALSIASI COSA (ANCHE NON RIGUARDANTE IL POLO) SU TTCR@HOTMAIL.IT

    GRAZIE A TUTTI... SALUTI

Polo multifunzionale di Partinico
13 agosto 2006, di : lms2003

Con l’amarezza nel cuore ho riletto il mio commento di quasi un anno fà, nulla è cambiato.... Mentre vi scrivo mi assale la rabbia per questa rigida immutabilità che affligge Partinico, certo non potevamo aspettarci altro, dato che siamo amministrati da un manipolo di fanulloni arraffisti... Mi rivolgo ai signori della POLICENTRO, combattete anche per noi non arrendetevi la gente di Partinico, quella onesta è con voi... Il mio indirizzo e-mail è lms2003@libero.it contattatemi sono pronto a partecipare a qualsiasi iniziativa a favore del polo multifunzionale..... Spero di avere notizie
Polo multifunzionale di Partinico
11 gennaio 2007, di : G.M

Ho letto adesso per caso questa amara testimonianza! Nonho seguito bene la storia del policentro ma so che se ne fatto un gran parlare. Io mi trovavo a Milano per lavoro e tutt’ora lavoro al nord. La tristezza e l’amarezza non è tanto solo il fatto che qualcosa di nuovo non è stato fatto ma che non si fa assolutamente niente a Partinico!!!! Partinico potrebbe vivere benissimo investendo per esempio molto anche nel turismo. Per chi non l’ha conosce è un paese ricco di testimonianze storiche che potrebbero essere recuperate (Palazzo Ram, Cantina Borbonica, Chiostro dei Carmelitani, Teatrino, la varie chiese, le torri....Avendo vicino il villaggio turistico di Città del mare che accoglie migliaia di turisti l’anno, potrebbe partire da lì per sviluppare agenzie turistiche per la visita del paese, tanti giovani si potrebbero impiegare nei vari siti, potrebbero sorgere alberghi, l’artigianato locale potrebbe risollevarsi dalla stagnazione in cui risiede da sempre....Tutto questo però richiederebbe persone intelligenti e coraggiose, schiette e vitali...Sono scettica perchè anche i giovani dormono a Partinico, hanno una mentalità risucchiata dal territorio retrogado. Tutti in primo piano per sfoggiare gli abiti, le pettinature, le auto più alla moda ma con idee archaiche della grande famiglia o famigghia di stile "mafioso". La mafia c’è a Partinico e non si vede solo quando qualcuno viene ammazzato ma si sente, trasuda dalla politica comunale, dal commercio, dagli appalti....Solo quando alle prossime elezioni politiche si presenteranno e si voteranno persone "pulite" allora forse qualcosa comincerà a cambiare. Solo quando i giovani si sveglieranno dal torpore della speranza del "posto" o "u postu" di lavoro promesso dal politico di turno e cominceranno ad investire e a credere in se stessi e nelle loro capacità forse allora qualcosa comincerà a cambiare. Il Policentro poteva essere un’ottima occasione ma ogni giorno è l’occasione giusta!!! SVEGLIATEVI!!!!!!!
Polo multifunzionale di Partinico
2 febbraio 2007, di : Massimo

Ciao a tutti. Sono nato a partinico ma vissuto in nord italia fino a 16 anni e in Inghilterra e America dai 16 a 25. Visito spesso partinico durante le vacanze estive e natalizie siccome i miei nonno vivono li. Ho rivisitato partinico dope 3 anni quest’estate ed e’ esattamente rimasta come prima. It tasso di sviluppo devo dire che e’ minimo. Il problema, sfortunatamente e’ la mentalita dei cittadini di Partinico. Cosi antica, arcaica che trovo molto difficile da capire e condividire. Menti cosi chiuse, discriminatorie, razziste, polemiche e piu ne ha piu ne metta. Il modo di vedere le cose deve cambiare, il modo di giudicare che deve cambiare. Quando tutto cio’ cambiera Partinico e Sicilia.. comincieranno ad emergere. Il Polo ..si .. e’ una bella idea.. ma andatela a spiegare ai vostri cittadini. Comunque volevo dire che coindivido il tuo messaggio pienamente. Buona Fortuna. Massimo
Polo multifunzionale di Partinico
23 marzo 2007, di : maverik |||||| Sito Web: Marsala.it "sul centro commerciale"

Io sono di Marsala, dove la cronaca di quest’ultimi giorni ha riportato alla luce la questione del "centro commerciale di Marsala". L’unico motivo per tenere lontano la grande distribuzione in questa nostra parte di sicilia, (compresa palermo che è l’unica grande città italiana a non avere centri commerciali) che i supermercati sono gestiti da pochissime persone, spesso non di limpide origini che con il loro sistema di fare cartello tengono i prezzi elevatissimi, tanto che i prezzi sono di gran lunga più elevati di regioni come la lombardia dove esiste concorrenza. Su Marsala.it ho da poco manifestato la mia idea sulla mancanza dei centri commerciale nella sicilia occidentale ed apprezzo che anche da Voi qualcuno si fa sentire grazie alle nuove tecnologie come internet che è un toccasana per accellerare lo sviluppo mentale.
Polo multifunzionale di Partinico
18 dicembre 2007, di : unico69rma

Ciao Antonio, sono un ragazzo di Partinico non ho letto tutte le risposte, ma ho letto tutto quello che hai scritto. Mi hai incuriosito, poichè i miei genitori avevano un piccolo appezzamento di terreno con una casetta fatta con grandi sacrifici al centro di questo grande progetto, che è stata loro espropriata in virtù di questo polo multifunzionale che sarebbe dovuto sorgere per il bene della collettivita’, almeno questa sarebbe stata la giustificazione dell’esproprio, credo! Se da un lato ancora nemmeno l’ombra del polo, ( e credo che non si realizzerà Mai) dall’altro, fra qualche anno qualche mafioso di merda accampera’ diritti sui terreni (usucapione) espropriati gia’ da tempo con qualche giudice compiacente? Ah, quando ti ho detto che i miei si sono fatti questa casa con enormi sacrifici, mi riferisco al fatto che non hanno fatto studiare noi figli per realizzare quella catapecchia ( ahimè, anche loro di Partinico). Ultima battuta, manco da Partinico da 20 anni, adesso nè ho 38, e l’ultima volta che sono tornato, ho ritrovato le stesse persone all’angolo dello stesso bar; che tristezza! P.s. meno male che presi quel treno... N.b. continua la tua battaglia, ma stai attento ai franchi tiratori, che sono i vigliacchi i veri pericolosi! Spero che si realizzi questo polo, e che questa cittadina possa uscire da questa specie di perenne torpore.
Polo multifunzionale di Partinico
10 giugno 2008

ciao, anche sono una ragazza di partinico, il mio nome e’ Gisella. ho 30 anni lavoro nel sociale da diversi anni,ogni giorno per me è una "lotta" continua contro il tempo e contro le persone.qualcuno dice che è un problema di mentalità dei partinicesi.io dico che questo fa comodo a tutti... e mi sa anche a noi giovani. alla fine ci culliamo dietro il non fare e il non capire per non impegnarci in prima persona e distruggere, combattere, eliminare questi vecchi sistemi apatici che da decenni inquinano il nostro paese, creando una cappa al di fuori della quale non si può andare. io sono convinta che molto si può fare e che soprattutto molto sta a noi giovani. basta poco ma fatto bene e soprattutto fatto in tanti, insieme. la policentro è sicuramente un volano di sviluppo, una possibilità per respirare aria nuova. ma c’è molto da fare e molto da lavorare....