Sei all'interno di >> :.: Città invisibili |

Genova, blocco al porto contro l’invio di armi a Israele

“Bloccando il porto di Genova – spiegano i lavoratori del Calp- simbolicamente blocchiamo la guerra nella sua configurazione logistica”.

di Redazione - giovedì 27 giugno 2024 - 464 letture

Alle sei del mattino del 25 giugno 2024 il Calp (Collettivo Autonomo Lavoratori Portuali), i sindacati Si Cobas e Usb, i giovani palestinesi, gli studenti di Osa e Cambiare Rotta e varie altre associazioni pacifiste e anti-militariste hanno bloccato i varchi portuali genovesi di Albertazzi, San Benigno e Ponte Etiopia per protestare contro il transito delle navi che trasportano armi dirette in Israele ed esprimere solidarietà alla Palestina.

“Bloccando il porto di Genova – spiegano i lavoratori del Calp- simbolicamente blocchiamo la guerra nella sua configurazione logistica”.

JPEG - 133.7 Kb
Genova, 25 giugno 2024 - Il blocco del porto - foto by CALP

Questo articolo è stato diffuso da Pressenza.



- Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -