Sei all'interno di >> :.: Primo Piano | Immigrazioni |

Persona disinformata sui fatti

Dedicato a tutte le vittime del mare, ma soprattutto a chi scappa dalla guerra, dalla povertà, dalla discriminazione, dalla paura, dalla malattia. E che noi lasciamo affogare.

di Alessandra Calanchi - mercoledì 21 giugno 2023 - 1026 letture


- Riprendiamo l’interrogatorio. Ricorda che giorno era?

- Certo. Era il 14 giugno.

- Come fa a esserne così sicuro?

- Dovrebbe saperlo. È affondato un peschereccio carico di miliardari.

- Come?

- Sì, ne hanno parlato anche i giornali. Vicino alle coste della Grecia.

- E che facevano?

- Non lo so, scappavano dalla guerra credo. Volevano venire in Italia. Poveretti! Legga qua in questo sito: “un bilancio che rischia di registrare fino a 600 morti, molti dei quali non saranno mai ritrovati. E a diventare una vera e propria strage di bambini. Ce n’erano almeno 100 chiusi nella stiva”.

- Ma è sicuro? Si ricorda altro?

- Legga qua in quest’altro sito: “Il naufragio è avvenuto nella zona con il mare più profondo di tutto il Mediterraneo: circa 60 km a sud-ovest di Pylos si trova la Fossa di Calipso, una depressione che supera i 5.000 metri di profondità. Gli esperti dicono che il recupero dei corpi sarà quindi particolarmente difficoltoso, il mare li inghiottirà per sempre.” Ma proprio per mare dovevano venire, dico io. Non potevano prendere l’aereo? Certo non tutti insieme.

- Lei vede spesso la tv? Legge spesso i giornali?

- Tutti i giorni.

- Quindi è sicuro di non sbagliarsi?

- Potrei dirle con esattezza tutto quello che è successo negli ultimi mesi.

- Eppure, non sono certo della sua affidabilità.

- Problemi suoi.

- Si ricorda, per esempio, cosa è successo qualche giorno dopo, il 20 giugno?

- Sicuro. Un altro fatto incredibile. [Pausa] È sparito un sottomarino con cinque migranti a bordo.

- ?? E che facevano?

- Andavano a vedere il Titanic. Così dicono. Pazzesco, no? Chissà dove hanno trovato i soldi. E adesso ci tocca pure ripescarli. Legga qua: “Le squadre di ricerca statunitensi e canadesi stanno impiegando tutte le risorse disponibili per cercare il sottomarino con cinque persone a bordo”. Mah, io non so di questo passo dove andremo a finire.


Dedicato a tutte le vittime del mare, ma soprattutto a chi scappa dalla guerra, dalla povertà, dalla discriminazione, dalla paura, dalla malattia. E che noi lasciamo affogare.


Lutto universale per i morti in mare


- Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -