Sei all'interno di >> GiroBlog | Solo parole |

Ricordo di mio padre

di junior - mercoledì 19 luglio 2006 - 1510 letture

Sento voci di bambini risuonare in lontananza.
Un cane abbaia sull’uscio di casa.
Il bianco delle lenzuola stese
ondeggia nella brezza leggera.
Mi volto.
Vedo le viti rigogliose.
Gli ulivi carichi di frutto.
Laggiù, odo la voce di mio padre
chiamarmi da un tempo lontano.
Vorrei raggiungerlo.
Le mie gambe sono affaticate
dal trascorrere dei minuti,
dallo sbriciolarsi delle ore e dei giorni.
Mio figlio mi viene incontro ridendo felice.
I grandi occhi scuri sono spalancati
sul tempo che deve ancora venire.
Respiro l’odore della ginestra
mentre guardo la montagna
illuminata dai raggi del sole calante.
Una farfalla disegna una danza nell’aria.
Vita variopinta e leggera,
più breve di un istante nell’eternità...
I miei pensieri volano via,
verso un passato mai passato.
Rincorro le parole che non ti ho mai detto.
E la nostalgia mi strugge...

Angela Colella


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -