Una tempesta perfetta

Una tempesta perfetta proveniente dall’Ospedale di Colle Roggio e dal mega immondezzaio di Grotte San Giorgio sta per abbattersi sull’intera area del lentinese e Comuni viciniori...

di Luigi Boggio - domenica 1 gennaio 2023 - 3897 letture

Una tempesta perfetta proveniente dall’Ospedale di Colle Roggio e dal mega immondezzaio di Grotte San Giorgio sta per abbattersi sull’intera area del lentinese e Comuni viciniori, se non si prende coscienza dei rischi di chiusura che corre l’Ospedale per carenza di medici e la concreta possibilità, per gli orientamenti espressi dal governo regionale, dell’allargamento della discarica sino a Scalpello.

Definire questa situazione contraddittoria è riduttivo, al momento, in base alle risposte dei vari livelli istituzionali. Ci sono le autorità locali che dovranno indicarci la strada da seguire per impattare con il governo regionale al fine di farle presente che per nessuna ragione al mondo permetteremo la chiusura dell’Ospedale e l’ulteriore distruzione ambientale con l’allargamento della discarica.

Dovrà essere una lotta che tenga insieme salute ed ambiente per il rilancio della sanità pubblica e il risanamento, non l’allargamento, dell’intera area coperta dai rifiuti.

Non credo che non ci potrà essere un risveglio per ripercorrere alcuni sentieri del passato che ci portarono alla realizzazione della nuova struttura ospedaliera e alle iniziative dei Movimenti per la difesa del territorio contro la deturpazione di luoghi incantevoli di verde prospicienti al Lago. Se poi il presidente della Regione vuole risolvere la questione della sanità affidandola ai privati lo faccia e se ne assuma la responsabilità. Non penso che possa procedere anche per l’iniziativa dei frenatori della maggioranza e dell’opposizione.

Anche per l’ampliamento della discarica, che potrebbe ricevere rifiuti di ogni genere, oltre 4 milioni in 5 anni, dovrà fare i conti con il parere negativo ben articolato espresso dalla commissione Via-Vas. Non solo, ma anche per le iniziative popolari che necessariamente dovranno svilupparsi con continuità e impegno. Giorni impegnativi di riunioni e di dialoghi ci attendono ognuno per la propria parte nell’interesse delle nostre comunità. Le energie ci sono, giovani e meno giovani. Molti sono gli anziani, ma non delle anime morte.

tempesta perfetta


- Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -