Sei all'interno di >> Flash |

Rishi Sunak è il nuovo primo ministro inglese

Carlo III ha conferito ufficialmente l’incarico al nuovo leader Tory che entra formalmente in carica. Il neo premier: "Riunirò il Paese non con le parole ma con i fatti". Liz Truss nel discorso di commiato: "Lo sosterrò".

di Redazione - martedì 25 ottobre 2022 - 2287 letture

Il nuovo primo ministro britannico è Rishi Sunak, designato ieri con la nomina a leader del Partito Conservatore di maggioranza. Re Carlo III, in veste di capo dello Stato, gli ha ufficialmente conferito l’incarico a Buckingham Palace. Prima di lui, il sovrano aveva ricevuto le dimissioni dalla premier uscente Liz Truss, a capo del governo più breve della storia del regno.

Sunak, primo capo di governo britannico di origine indiana e primo insediato da Carlo dopo la successione a Elisabetta II, da oggi, entra nel pieno delle funzioni per comporre la propria compagine e affrontare i contraccolpi della crisi come priorità assoluta.

Liz Truss ha annunciato le sue dimissioni il 20 ottobre a causa delle turbolenze che il suo programma fiscale con tagli alle tasse ha causato sui mercati finanziari.

Il primo discorso

"Sono qui per affrontare una profonda crisi economica. Voglio fin da subito porre rimedio agli errori commessi", ha detto il neo premier britannico Sunak all’inizio del suo discorso di insediamento a Downing Street, riferendosi alla gestione economica fallimentare di Liz Truss che lo ha preceduto alla guida del Regno Unito.

Il nuovo primo ministro ha poi corretto il tiro dicendo che "le intenzioni" di Truss di rilanciare la crescita "erano giuste", e che "tuttavia errori ci sono stati" e vanno corretti con "competenza e professionalità", per meritare "la fiducia del Paese". Ha poi ringraziato Boris Johnson per "la sua generosità e i suoi successi" su Brexit e Covid, non senza aggiungere che "il mandato elettorale" delle vittoria Tory del 2019 "non appartiene a un individuo".

Il nuovo premier britannico ha anche promesso di "portare compassione e dedizione nelle sfide che il Regno Unito affronta oggi", le stesse dimostrate durante l’epidemia di Covid da ministro delle Finanze. "Il governo che guiderò non lascerà la prossima generazione con un debito da saldare", ha assicurato, mettendo l’accento su "integrità, professionalità e responsabilità a tutti i livelli". Tuttavia, ha sottolineato che questa la stabilità economica potrà essere garantita solo da "decisioni difficili" in arrivo. Un riferimento quindi a nuove misure all’insegna dell’austerity. Inoltre Sunak ha ribadito la promessa di "riunire il Paese non con le parole ma con i fatti".

Tra i punti salienti nell’agenda dell’esecutivo, Sunak ha citato "un servizio sanitario nazionale più forte, scuole migliori, strade più sicure, il controllo dei confini, la protezione dell’ambiente, il sostegno al miglioramento delle forze armate e la costruzione di un’economia che colga le opportunità della Brexit, in cui le imprese investino, innovino e creino posti di lavoro".

Chi è il nuovo premier

Sunak, con i suoi 42 anni, è il più giovane capo del governo di Sua Maestà da oltre due secoli (ha un anno meno di quanti ne aveva David Cameron nel 2010) ed è anche il primo inquilino di Downing Street con radici familiari indiane dunque in una ex colonia dell’impero e il primo di religione induista. È anche il più ricco, se non altro della storia moderna, soprattutto per via del matrimonio con Akshata Murty, figlia ed erede di N. R. Narayana Murthy, magnate del business IT in India.

La sua vittoria è arrivata proprio in concomitanza con le celebrazioni di Diwali, la festa delle luci. Il primo ministro indiano Narendra Modi lo ha salutato come "il ponte vivente degli indiani del Regno Unito" che lavorerà per "trasformare il nostro legame storico in una partnership moderna".


Fonte: RaiNews.



- Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -