Sei all'interno di >> GiroBlog | LAltraCittà Siracusa |

LAltraCitta Siracusa n.5/14 - gennaio/dicembre 2008

Tutti i numeri del 2008 de LAltraCitta Siracusa
di L’Altra Città (Siracusa) - sabato 14 settembre 2019 - 690 letture

Tutti i numeri de LAltraCitta Siracusa usciti nel corso del 2008.


LAltraCitta Siracusa n.5 - gennaio 2008


LAltraCitta Siracusa n.6 - febbraio 2008

PNG - 185.1 Kb
sommario n.06 - febbraio 2008

Buona giornata!!!

Il numero de “Laltracittà” di febbraio vi propone i seguenti stimoli:

- LA FOLLE CORSA ALLA CREAZIONE DI POSTI LETTO

Dopo tanti proclami carichi di ottimismo è arrivato il momento della verità: meno 11 mila presenze turistiche nel 2007 rispetto all’anno precedente. Riccardo Bedogni, responsabile della comunicazione dell’Associazione di turismo responsabile “Il Vagabondo” propone alcune riflessioni sulle contraddizioni dello sviluppo turistico a Siracusa. Parla di turismo responsabile e di due originali iniziative realizzate in questo settore a Roma e in Sardegna.

-  TRACCE DI TURISMO RELAZIONALE IN VAL D’ANAPO

Proprio dal settore turistico possono venire le opportunità per valorizzare la memoria, la cultura e l’economia siracusana. In Val d’Anapo si punta sul turismo relazionale. Sebastiano Di Mauro, direttore del Gal Val D’Anapo, ci spiega di cosa si tratta e quali possibilità occupazionali qualificate si possono aprire per i giovani.

- POSTE DI SIRACUSA: TESTIMONIANZE SUI DISSERVIZI

Salvatore Ossino denuncia le inefficienze del servizio di distribuzione delle raccomandate nella sede centrale di Via Santa Panagia. Laltracittà invita i lettori a denunciare i disservizi rilevati nei servizi postali all’indirizzo laltracitta2007@libero.it. Al Direttore delle Poste di Siracusa chiederemo risposte ed impegni per la soluzione dei problemi denunciati.

-  UNIVERSITA’ E UFFICI VIA DA ORTIGIA?

C’è chi vorrebbe uffici pubblici ed Università fuori da Ortigia per ridurre i flussi di traffico nel centro storico. Bruno Condorelli, studente di architettura, sostiene invece che il problema sta tutto nel sistema di connessione fra servizi. E si ritorna a parlare del servizio di trasporto urbano che collega Ortigia con la stazione e il capolinea dei bus.

- UNA PISTA PER IL COLLAUDO DEI COPERTONI

Nessuno ne parla tanta è la fretta che i lavori per la pavimentazione di Corso Umberto vengano completati. Ma nella posa delle basole, in una delle principali arterie cittadine, c’è qualcosa che non va.

Al prossimo appuntamento con Laltracittà!!!

Luciana Bedogni


LAltraCitta Siracusa n.7 - marzo 2008


LAltraCitta Siracusa n.8 - aprile 2008

Buona giornata!!!

Nel numero di aprile “Laltracittà” torna sul problema del lavoro: quello irregolare e sommerso. Lo fa ospitando il contributo e le idee di due testimoni “qualificati” che guardano al problema da osservatori differenti: quello del mondo delle imprese e quello della ricerca e dell’Università.

IL FUTURO DELL’ECONOMIA SOMMERSA

Ivan Lo Bello, presidente regionale di Confindustria, è un profondo conoscitore dell’economia e delle imprese siciliane. Nell’intervista che vi proponiamo interviene sulle principali distorsioni del rapporto fra lavoratori, imprese e società a Siracusa, in Sicilia e nel Sud, e indica alcune strade da seguire per ridare vitalità all’economia isolana. Con Ivan Lo Bello dialoga, a distanza, Adam Asmundo, docente di Politica economica all’Università di Palermo. Prendendo spunto dalle affermazioni contenute nella sua intervista ci spiega perché lo sviluppo è soprattutto un processo culturale.

E … I CONTROLLI?

Ivan Lo Bello invoca più controlli per combattere il lavoro nero ed il lavoro grigio. Abbiamo scelto di approfondire l’attività svolta e i risultati raggiunti dall’Ispettorato Provinciale del Lavoro, l’ente incaricato di controllare la regolarità contributiva delle imprese siracusane.

Anche le immagini di questo numero de “Laltracittà” documentano l’esperienza del lavoro, che c’è o non c’è: a voi la libertà di interpretare le proposte degli autori degli scatti.

TANTO RUMORE PER NULLA IN VAL DI NOTO

Sulle trivellazioni in Val di Noto si è detto di tutto e di più. “Laltracittà” ha scelto di sollecitare l’opinione di un geologo, esperto di diritto amministrativo. Salvatore Petrilla ci guida alla scoperta del sottosuolo fra le province di Siracusa e Ragusa e sgombra il campo da alcune “dicerie” diffuse da chi ha manifestato contro le trivellazioni.

Infine, vi ricordiamo che sul nostro blog potrete trovare ogni giorno notizie, immagini, presto anche video, su quello che accade in città. Per consultarlo basta digitare: www.laltracitta2007.blogspot.com

Al prossimo appuntamento con Laltracittà!!!

Luciana Bedogni


LAltraCitta Siracusa n.9 - maggio 2008

PNG - 186.5 Kb
sommario n.09 - maggio 2008

BENTROVATI!!!

“Laltracittà” del mese di maggio vi propone:

ALLA FACCIA DELLA MERITOCRAZIA

Al di là delle belle parole e delle buone intenzioni, la meritocrazia rimane un obiettivo molto lontano da raggiungere nella Pubblica amministrazione. Laltracittà ha condotto un’inchiesta su come avviene la valutazione dei dirigenti del Comune e della Provincia di Siracusa scoprendo alcune cose molto curiose.

LA GRAZIELLA TERRITORIO DI CONQUISTA

Che cosa nasconde il piano di riqualificazione della Graziella? I residenti parlano delle loro paure, delle loro speranze e mandano un messaggio chiaro a chi governa la città.

QUEGLI IMPRENDITORI VENUTI DAL NORD

Sono fiorentini i proprietari dell’Ortigia Charme Hotel, realizzato nella piazzetta delle Orsoline. E così a Siracusa approda una mentalità nuova e dinamica, orientata al fare. Giovanni Rimbotti, uno dei proprietari dell’hotel, parla del suo incontro con Ortigia, con gli artigiani straordinari e con i politici di questa città.

I PERSONAGGI: LA RAGAZZA DELLE ARANCE

E’ impossibile non notarla: gira in bicicletta per la città con una cesta piena di arance e un neonato raccolto in un marsupio che porta sulle spalle. Chi è la ragazza delle arance, che cosa fa, da dove viene?

NOI CERCHIAMO GAS METANO: UN FACCIA A FACCIA CON I TEXANI DELLA PANTHER OIL, QUELLI DELLE TRIVELLAZIONI IN VAL DI NOTO

Volete vedere con quali attrezzature i texani hanno cercato il gas metano a Chiaramonte Gulfi? V’interessa capire qual è lo scempio ambientale provocato dalle trivellazioni? Sul Blog de Laltracittà - www.laltracitta2007.blogspot.com - potrete vedere le immagini del cantiere e l’intervista rilasciata dal presidente della Panther Oil, Jim Smitherman, e dal responsabile delle ricerche, il geologo Max Melli.

PERIFERIE IN PRIMO PIANO

E’ la periferia il tema delle immagini di questo numero de Laltracittà. La Mazzarrona vista il primo maggio di quest’anno: un vetro rotto; una famiglia che fa un pic nic vicino ad una discarica; palazzi in bilico, che sembrano attratti inesorabilmente dal mare.

Buona lettura in compagnia de Laltracittà!

Luciana Bedogni


LAltraCitta Siracusa n.10 - giugno 2008

PNG - 282 Kb
sommario n.10 - giugno 2008

Buongiorno!!!

Ecco che cosa troverete nel numero di giugno de “Laltracittà”:

C’E’ PRECARIATO E PRECARIATO

E’ proprio così, non tutto il precariato viene per nuocere. Il precariato può essere un’opportunità come uno strumento di “ricatto”. Può essere anche una buona occasione per “fregare” soldi allo Stato, come accade talvolta nell’agricoltura, con la complicità attiva degli stessi lavoratori. Sabina Zuccaro, funzionario dell’INPS di Siracusa, ci guida nella conoscenza del fenomeno del precariato, fornendoci i pochi dati disponibili su questa realtà in Sicilia e a Siracusa.

IL SINDACO DELLA SOCIETA’ CIVILE

Quelli della sua parte politica, parlando di lui, non esitano a definirlo, con una sufficienza nemmeno tanto nascosta, “focolarino” e “democristiano”. Eppure a Marco Fatuzzo, sindaco di Siracusa dal 1994 al 1998, è riuscito di fare una cosa unica nella storia amministrativa della città: farsi scegliere e governare grazie alla società civile, lasciando fuori dalla porta partiti e partitini, in questo caso del centro sinistra, che più volte hanno provato, senza successo, a rimettere le mani sul governo della città. A dieci anni dalla conclusione della sua esperienza di sindaco, e alla vigilia delle elezioni amministrative, ricorda come si arrivò alla sua candidatura nel ‘94.

DOVE STA DI CASA LA TRAGEDIA GRECA

Il XLIV ciclo delle rappresentazioni classiche in programma al Teatro greco di Siracusa mai come quest’anno è stato scosso da inquietudini e conflitti. E tutto questo è avvenuto nel momento meno opportuno. Il Blog de Laltracittà (www.laltracitta2007.blogspot.com) vi propone, attraverso servizi video, tutti i retroscena della stagione classica del 2008: dal malumore diffuso tra attori e macchinisti, alla protesta plateale organizzata dagli stagisti stranieri. Potrete ascoltare il sovrintendente, Fernando Balestra, che illustra le opportunità di sviluppo e di lavoro legate all’attività dell’INDA. Parleranno persino i giovani che fanno le maschere all’interno del Teatro greco. Un unico dubbio non siamo riusciti a sciogliere: le maschere saranno davvero state sorteggiate, come sostiene il sovrintendente, oppure, come si dice in giro, ancora una volta, i posti sono stati lottizzati a fini elettorali?

L’IDENTITA’ DI ORTIGIA

L’articolo sulla Graziella, pubblicato nel numero di maggio de Laltracittà, ha stimolato il dibattito all’interno del Forum della Facoltà di Architettura di Siracusa. Due studenti, Bruno e Nando, intervengono sul tema dell’identità di Ortigia, un centro storico che giorno dopo giorno subisce trasformazioni di cui pochi hanno consapevolezza e che nessuno sembra capace di governare.

Con il numero di giugno Laltracittà va in ferie. Ringraziamo tutti coloro che hanno collaborato con il nostro mensile: senza il loro contributo non avremmo raggiunto i risultati che tutti potete apprezzare ogni mese. Un grazie sincero anche a chi ci legge: un “giornalino” come Laltracittà senza di Voi non potrebbe vivere.

Buone vacanze. A rivederci a settembre!

Luciana Bedogni


LAltraCitta Siracusa n.11 - settembre 2008

PNG - 286 Kb
sommario n.11 - settembre 2008

Ben ritrovati!!!

Ben ritrovati a tutti: a quelli che le vacanze se le sono godute, a quelli che se le sono sudate; anche a quelli che, invece, non sono riusciti a farle. Laltracittà di settembre vi aspetta con alcune novità: una testata a colori ed articoli più brevi, anche se, speriamo, ugualmente efficaci. Ecco le notizie contenute in questo numero:

LE POSTE DI SANTA PANAGIA: UN VERO GRATTACAPO

Chi avrebbe mai detto che alla Direzione Regionale di Poste Italiane ignorassero le lunghe file che sono costretti a fare i Siracusani per ritirare raccomandate, assicurate e pacchi allo sportello di viale Santa Panagia. Eppure, pare che le cose stiano proprio così. Grazie alle vostre lettere e alla nostra determinazione i dirigenti regionali delle Poste hanno aperto il caso dello “sportello orfano” di Siracusa e attivato le procedure per avviare dei controlli su questo servizio. Nell’intervista realizzata con Maria Grazia Lala, Responsabile comunicazione territoriale Sicilia, e Luigi Marcelli, Dirigente regionale recapito, dietro un linguaggio spesso burocratico e formale, troverete alcune spiegazioni ai problemi di funzionamento dello sportello “inesitate” di Siracusa e qualche impegno per risolverli. Con la vostra collaborazione, nei prossimi mesi, verificheremo se la situazione cambierà davvero.

FINALMENTE, IL GAS METANO

I residenti di Ortigia avevano perso quasi ogni speranza che quest’anno l’inverno potesse iniziare alla grande, con il riscaldamento alimentato a gas metano. Invece, Italgas, la società dell’ENI che gestisce l’erogazione del gas naturale in città, rassicura che entro settembre metterà in funzione tutta la rete, mentre sono già attivi i tratti che servono la zona del Grand Hotel e delle vie limitrofe. Nell’articolo troverete informazioni aggiornatissime, fornite dalla sede centrale di Torino di Italgas a Laltracittà, proprio sull’intervento che sta per essere completato ad Ortigia.

SIAMO O NON SIAMO TUTTI CITTADINI!

Un’inchiesta sugli orari di apertura al pubblico della Pubblica Amministrazione a Siracusa ha rivelato quello che tutti tocchiamo con mano ogni volta che, per qualsiasi ragione, dobbiamo recarci in un ufficio del Comune, della Provincia o dello Stato. Gli orari sembrano stati pensati con un occhio particolarmente benevolo nei confronti di chi fornisce il servizio, mentre il cittadino (lo siamo tutti prima o poi) è costretto a subire orari diversi da un ufficio all’altro, giorni di apertura differenti, come se avere rapporti con la Pubblica amministrazione fosse una punizione, non un diritto. Eppure, ci sono città che, per ovviare a questo “disservizio”, hanno istituito la “giornata del cittadino”.

SU LALTRACITTA’ E SUL BLOG TROVERETE ANCORA …

Come potevamo dimenticare che si è appena conclusa l’estate. Un’estate che non ha impedito ad un gruppo di cittadini di lottare con tenacia per il loro diritto di accedere alle spiagge date in concessione ai privati; che ha offerto agli occhi di tutti lo spettacolo inqualificabile delle discariche abusive, straripanti di rifiuti anche pericolosi, disseminate per le strade delle zone balneari. Sul Blog (www.laltracitta2007.blogspot.com) troverete anche notizie, approfondimenti, immagini e curiosità sull’estate siracusana.

Vi aspettiamo il prossimo numero. Luciana Bedogni


LAltraCitta Siracusa n.12 - ottobre 2008

BUONGIORNO!!!

Il numero di ottobre de Laltracittà vi propone:

FINCHE’ GIUDICE NON VI SEPARI

Nel 2005 il Presidente del Tribunale di Siracusa è stato costretto a raddoppiare le udienze, da una a due la settimana, per potere esaminare tutte le richieste di separazione iscritte nella provincia. Quella delle separazioni legali, tuttavia, è solo la punta di un iceberg. In realtà vivono separate in casa dal 40 al 70% delle coppie, al Nord come al Sud. Oltre ai dati ufficiali sul fenomeno delle separazioni e dei divorzi a Siracusa, in una intervista rivolta a Rose Maria Galante, fondatrice e direttore del Centro di Terapia Relazionale di Catania, specializzato in terapia di coppia, e allo psicoterapeuta, Vinicio Romano, si parlerà delle problematiche più diffuse nei rapporti e nelle crisi di coppia, con uno sguardo particolare alla realtà del Sud.

LE TANTE VERITA’ SULLO SPORTELLO INESITATE DI S. PANAGIA

Come sempre la realtà si rivela molto più complessa di quanto non si pensi. In una lettera inviata a Laltracittà Stefano Gugliotta, Segretario generale del sindacato lavoratori della comunicazione della CGIL di Siracusa, interviene sullo sportello inesitate di Santa Panagia e sull’intervista realizzata con i dirigenti regionali delle Poste, pubblicata nel numero di settembre. Dalle sue parole emergono nuovi particolari sugli effetti delle politiche aziendali e sui comportamenti delle agenzie private di recapito. Questo e altri contributi pubblicati sembrano testimoniare che ogni soggetto che interviene nel servizio di distribuzione delle inesitate (l’azienda, i lavoratori delle Poste e quelli delle agenzie private di recapito), scarica le contraddizioni del sistema sul cittadino, il quale ha un’unica possibilità per difendersi: quella di non andare più a ritirare alcuna raccomandata, assicurata o pacco allo sportello di Santa Panagia.

UNA CITTA’ PER I BAMBINI

“… Un sindaco più che alla sua rielezione deve pensare al futuro della sua città, ai figli e ai nipoti dei suoi concittadini, … e mettere in moto la speranza. Deve partecipare ad un sogno: credere che la sua città domani possa tornare ad essere bella, sana, sicura; possa tornare ad avere i bambini che giocano per strada. Deve quindi iniziare a lavorare con la sua squadra, con il Consiglio, con tutti i colleghi adulti, per fare in modo che presto valga di nuovo la pena di essere bambini… Una città fatta per i bambini è garanzia di una vita migliore per tutti…”. Il testo proposto è stato tratto dal libro “La città dei bambini” di Francesco Tonucci, psicologo ed esperto del comportamento infantile. E’ un percorso che ci auguriamo che anche Siracusa intraprenda con il contributo di tutti.

L’ENIGMA DEI NUOVI ORARI DEGLI AUTOBUS URBANI

Il 16 settembre sono cambiati gli orari delle corse degli autobus urbani di Siracusa. Alla fine dello stesso mese nessuno aveva ancora provveduto ad aggiornare gli orari delle corse collocati al capolinea, davanti alla stazione dei treni, gli unici presenti in tutta la città. E così i passeggeri aspettano con i vecchi orari e gli autobus viaggiano con quelli nuovi.

COSTRUIAMO INSIEME IL BLOG

Da questo numero vi invitiamo a collaborare alla realizzazione del Blog (laltracitta2007.blogspot.com) con notizie che riguardano il quartiere in cui vivete, quello che accade sul vostro posto di lavoro o dove studiate, nelle realtà che frequentate quotidianamente. Vi chiediamo di farlo sia scrivendoci, sia inviandoci fotografie. La redazione provvederà ad approfondire le notizie e ad inserirle nel Blog o sul nostro mensile. Per inviarci le notizie e le immagini utilizzate il nostro indirizzo di posta elettronica: laltracitta2007@libero.it. Vi ringraziamo in anticipo per la vostra collaborazione

A presto sentirci. Luciana Bedogni


LAltraCitta Siracusa n.13 - novembre 2008

PNG - 209.4 Kb
sommario n.13 - novembre 2008

BUONA GIORNATA!!!

Su Laltracittà di novembre vi proponiamo:

SOLDI, SOLDI, SOLDI, ABBIAMO TANTI SOLDI

Stiamo parlando dei finanziamenti per la creazione di nuove imprese e per lo sviluppo di quelle esistenti ricevuti a palate dalla Sicilia negli ultimi anni per favorire l’occupazione. Soldi gettati al vento perché, come potrete leggere nell’articolo di apertura, a Siracusa, nel 50% dei casi, non hanno creato né imprese, né posti di lavoro. Non stiamo parlando di bruscolini, ma di circa 22 milioni di euro persi in tutta la Sicilia solo per la legge 215.

IL POTERE DISTORSIVO DEGLI INCENTIVI

A quanto pare la politica degli incentivi ha inciso in modo marginale sullo sviluppo dell’economia siciliana. Lo sostiene, dati alla mano, Adam Asmundo, docente di Politica economica dell’Università di Palermo. Anzi, dice di più: che gli incentivi hanno favorito la nascita, la crescita e il mantenimento in vita di imprese che da sole stenterebbero a stare in piedi.

PENSATI PER CHI I SOLDI LI HA GIA’

Marco Giudice, uno dei maggiori esperti in Sicilia nel settore dei finanziamenti pubblici e della progettazione territoriale di impresa, fa un’analisi impietosa sull’utilizzo degli incentivi destinati alla creazione di nuove imprese. Parla di leggi che erogano a pioggia soldi solo a chi li ha già e di progetti di impresa classificati in testa alle graduatorie che non hanno alcuna possibilità di avere successo.

NEL 2009 SI CHIUDE

Nell’ottobre dell’anno prossimo la filiale della Banca d’Italia di Siracusa chiuderà definitivamente i battenti. I motivi di questa decisione dipendono da un piano di riorganizzazione nazionale che si propone di aumentare l’efficienza dei servizi e di ridurre drasticamente i costi di gestione.

Volete che sul Blog de Laltracittà (laltracitta2007.blogspot.com) compaiano le notizie che riguardano il quartiere in cui vivete? Vi chiediamo di farlo sia scrivendoci, sia inviandoci fotografie. La redazione provvederà ad approfondire le notizie e ad inserirle nel Blog o sul nostro mensile. Per inviarci le notizie e le immagini utilizzate il nostro indirizzo di posta elettronica: laltracitta2007@tele2.it. Vi ringraziamo in anticipo per la vostra collaborazione

Buona lettura! Luciana Bedogni


LAltraCitta Siracusa n.14 - dicembre 2008

PNG - 222.3 Kb
sommario n.14 - dicembre 2008

B UO NNA TALE EBUO NEFES TE

A dicembre Laltracittà vi propone:

IL FUTURO DEL GIOCO D’AZZARDO E’ ON LINE

La periferica Siracusa, con un reddito pro-capite fra i più bassi d’Italia, batte Catania e Palermo, storicamente votate al gioco d’azzardo, per numero di giocatori e giocate. Le scommesse, in particolare quelle illegali, viaggiano ormai su Internet per sfuggire ai controlli del fisco e delle forze dell’ordine. Proprio da Siracusa, a novembre, è partita un’operazione della Guardia di Finanza che ha portato all’arresto di 10 persone nella Sicilia Orientale. Alessandro Cavalli, il colonnello delle Fiamme Gialle che ha guidato l’operazione Punto Com, ci spiega come si sta sviluppando questo fenomeno a Siracusa.

PER AMORE, SOLO PER AMORE

L’amore è quello per la musica di qualità, quella jazz in particolare. Gioconda Cilio e Stefano Maltese, ad un certo punto del loro lungo sodalizio artistico, hanno deciso di creare un’etichetta discografica. Dal 2006 ad oggi hanno prodotto 8 cd di musica jazz, gli ultimi 4 usciti proprio nei giorni scorsi. Hanno fatto tutto questo rischiando di proprio, senza alcun contributo pubblico, per l’urgenza di seguire i loro tempi di produzione artistica e per il gusto di sostenere musicisti a loro affini.

SIRACUSA DEI VILLAGGI TURISTICI

Se qualcuno sostenesse che l’unico turismo possibile a Siracusa è quello dei villaggi turistici verrebbe tacciato di eresia. Eppure, la mancanza di servizi di qualità, l’assenza di una seria pianificazione culturale, un centro storico ancora, in gran parte, aperto al libero accesso delle automobili, non invogliano di certo i turisti a passare più di una giornata in città. Sarà un caso, ma mentre il Consiglio comunale si appresta a votare il secondo villaggio turistico, che dovrebbe sorgere a Terrauzza, ad Ortigia diversi proprietari di hotel stanno cercando qualcuno che acquisti le loro strutture.

MORITE DALLA VOGLIA DI COMUNICARE?

Quella delle scritte sui muri è una delle peggiori abitudini che si possano tollerare. Come i muri di tutte le città, anche quelli di Siracusa sono presi di mira dai grafomani: l’ultimo edificio nell’ordine ad essere imbrattato è Palazzo Montalto. Laltracittà suggerisce alcune alternative a chi non riesce proprio a fare a meno di comunicare.

Auguri di Buone Feste. La redazione.



Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -