Sei all'interno di >> :.: Culture | Libri e idee |

Quella rosa in mezzo al mar

Girodivite è stato a Messina a bordo di uno splendido caicco turco, nella giornata mondiale del libro...

di Redazione - martedì 26 aprile 2011 - 6351 letture

DSCN0872

DSCN0877

DSCN0881

book

DSCN0884

DSCN0887

DSCN0892

DSCN0899

DSCN0901

DSCN0908

DSCN0915

DSCN0917

DSCN0920

DSCN0924

Gira la pagina - Evento promosso da Puerto de Buenos Aires e Bookcrossing Messina nell’ambito della Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d’Autore proclamata dalla Conferenza Generale dell’UNESCO

Sabato 23 aprile 2011 Orari: 10,00/13,00 – 17,00/20,00 Caicco Kaptan Yilmaz Marina del Nettuno - Messina, Italy

Patrocinio della Provincia Regionale di Messina Assessorato alle Politiche Culturali

Sponsor Società Marvero Marina del Nettuno

con la partecipazione straordinaria di:

Cecilia Foti e Ivana Zimbaro, attrici e docenti della Scuola di recitazione Actorgym Messina

Con l’evento “Gira la Pagina” Puerto de Buenos Aires e Bookcrossing Messina, grazie anche alla passione profusa dal suo presidente Sergio Calderone, hanno festeggiato, sabato 23 aprile nella città dello Stretto, la Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d’Autore, proclamata come ogni anno dalla Conferenza generale dell’UNESCO.

L’idea della Giornata mondiale del libro e del Diritto d’autore ha la sua origine in Catalogna dove, il 23 aprile, festa di San Giorgio, viene offerta una rosa per ogni libro venduto. La data ha, inoltre, un particolare valore simbolico poiché il 23 aprile del 1616 vennero a mancare contemporaneamente Cervantes, Shakespeare e l’Inca Garcilaso de la Vega.

Attraverso la celebrazione in tutto il mondo della Giornata del Libro e del Diritto d’autore, l’UNESCO rende tributo universale ai libri e agli autori, incoraggiando il piacere della lettura ed il rispetto per l’insostituibile ruolo di coloro che hanno costruito il progresso sociale e culturale dell’Umanità.

Puerto de Buenos Aires e Bookcrossing Messina, sotto il patrocinio dell’Assessorato alle Politiche Culturali della Provincia Regionale e grazie al prezioso supporto delle società Marvero e Marina del Nettuno, hanno dato quindi appuntamento a chi ama leggere e a quanti si sono cimentati nella scrittura di un racconto o di una poesia sul caicco Kaptan Yilmaz, che è rimasto ormeggiato per l’occasione nell’omonimo porticciolo turistico per l’intera giornata di sabato 23 aprile.

Nel corso dell’intera giornata, la possibilità di incontrare e interfacciarsi direttamente con numerosi autori di poesie e opere di narrativa, mentre Cecilia Foti e Ivana Zimbaro, attrici e docenti della Scuola di recitazione Actorgym Messina, hanno effettuato reading di brani di Neruda, Borges, Maciado e di Erri de Luca, Alessandro Baricco, Tiziano Terzani e di Andrea De Carlo. Trovando anche il tempo per leggere alcune poesie e dei brani di narrativa, direttamente dai libri esposti nell’occasione e messi a disposizione dei visitatori.

La chitarra ammaliante di Gianluca Rando e di Luciano Allegra hanno addolcito, se ce ne fosse stato il bisogno, le voci narranti delle due attrici messinesi, lasciando più di un motivo alla platea presente di ripetere questa esperienza nell’immediato futuro.

Tra gli scrittori che hanno aderito all’evento citiamo Vittoria Arena, Rosaria Brancato, Piero Buscemi, Francesca Calapai, Enrico Caruso, Marisa Sturiale D’Agostino, Pasquale Ermio, Sergio Foscarini, Andrea Ingemi, Raffaele Lindia, Gino Puglisi, Michele Starvaggi.

Sergio Calderone, presidente di BookCrossing Messina, nel ringraziare quanti hanno partecipato, ha anticipato il programma dell’associazione comunicando un ciclo di incontri e di manifestazioni da realizzare in città e in provincia nel periodo tra maggio e luglio, con l’intento di incrementare la diffusione dei libri e promuovere la lettura, quale forma indiscussa di cultura estasiante.


- Ci sono 1 contributi al forum. - Policy sui Forum -
Quella rosa in mezzo al mar
27 aprile 2011, di : Roberto Lo Presti

In una splendida cornice in riva allo Stretto di Messina e su un bel veliero,abbiamo sognato insieme tenendoci ’per mano’. In un’atmosfera da sogno al suon dei gabbiani e le onde cullanti,le stupende poesie in due lingue : spagnola ed italiano, recitate,suonate , hanno reso unico e felice, tutto il dì.Il vento carezzevole,oserei dire ,era in tema ,con il mio quaderno di riflessioni :’Il silente fruscio delle fronde’,sistemato con altri bei lavori in bella vista.Ringrazio di cuore i bravi organizzatori,che hanno felicemente coordinato al suon gitano di chitarra y al profumo di rose rosse, l’original evento, ad majora semper ,Roberto Lo Presti da Messina (presente nella terza immagine )-