Sei all'interno di >> :.: Culture | Libri e idee |

Il giorno della civetta

Per parlare di Sciascia, della Sicilia e di un libro che ha fatto scuola. E poi soprattutto per parlare di mafia.

di Serena Maiorana - giovedì 3 novembre 2005 - 42895 letture

La Sicilia raccontata è sempre gialla e rugosa. Secca, corrotta e caldissima. Non piove mai nella Sicilia raccontata. E l’inverno stenta ad arrivare.

Abbondante e povera, omertosa e pettegola, gioiosa e disperata. La Sicilia è soprattutto terra la del paradosso. Del sistema stravolto, anzi capovolto. Come se una civetta uscisse a volare di giorno. Paurosa immagine di morte. Letteraria metafora della mafia. E di quella Sicilia che alla mafia da sempre ha dato cittadinanza.

Per questo “Il giorno della civetta” è il titolo che Sciascia ha dato ad un suo libro. Probabilmente il più noto. Un libro sulla Sicilia e sulla mafia. E sull’inscindibilità dell’una dall’altra.

Il capitano Bellodi è il protagonista della storia. Trasferitosi per lavoro dalla moderna città di Parma fino giù, in un piccolo paesino della Sicilia, per risolvere un caso di duplice omicidio. Che più tardi, tra troppi silenzi e mille depistaggi, si rivelerà un’intricata storia di mafia.

Così Bellodi cerca di arrivare alla verità. Ma quella stessa verità, che pure è tanto evidente, continua a sfuggirgli dalle mani come qualcosa di unto e viscido, che proprio non puoi afferrare. Ed alla fine infatti la verità scivola lontana. E la conclusione, paradosso nel paradosso, trova pace nel restaurarsi dell’ordine mafioso.

Con "Il giorno della civetta" Sciascia ha fatto molto di più che scrivere un romanzo. Ha inventato un genere letterario, quello del poliziesco siciliano, che in seguito avrebbe trovato felici sviluppi. Ma non solo, con questo libro Sciascia ha affrontato soprattutto una tematica, quella mafiosa, descrivendola nei suoi dettagli scomodi e con le sue collaborazioni politiche. Alla faccia di chi diceva (e di chi dice) che la mafia non esiste.

Oggi, trent’anni dopo la pubblicazione del libro, si prende leggendolo una consapevolezza amara. Nulla è cambiato, forse qualcosa, ma irrimediabilmente in peggio. Gattopardiana condanna di una terra amara, gialla di limoni e nera di lutto.

"Il giorno della civetta", di Leonardo Sciascia, (disponibile in varie edizioni e prezzi).


- Ci sono 5 contributi al forum. - Policy sui Forum -
Il giorno della civetta
8 maggio 2006

Questo libro ha fatto proprio cacare. SCHIFO!!!!!!!!!!!!!!
    Il giorno della civetta
    18 maggio 2006

    in risposta al commento dell’8 maggio: il senso del gusto è relativo, ma è evidente che non sei una persona in grado di intendere e volere... Sciascia è stato uno dei massimi scrittori del ’900 e questo romanzo rappresenta una delle sue opere più felici.
    Il giorno della civetta
    22 maggio 2006, di : rocco s.

    il romanzo è bellissimo e allo stesso tempo amaro. E’ vero che la mafia esiste,ma non è vero che nulla è cambiato! Chiedetelo ai giovani,che in barba al pizzo, lottano e vincono la mafia per far ripartire l’economia siciliano. Oppure chiedetelo alle mogliaia di persone scese in piazza dopo la morte di Falcone e Bersellino. Comunque Sciascia è un genio e non fa per niente "cagare"
    Il giorno della civetta
    5 giugno 2006

    trovatemi un riassunto
    Il giorno della civetta
    20 luglio 2006

    SEI UN TAFANO
    Il giorno della civetta
    28 dicembre 2006, di : veronica

    "si u mej fa skifo pure a me,lo devo leggere x forza ke palle"
    Il giorno della civetta
    3 gennaio 2007, di : luca

    questo libro è pesante perchè parla di mafia però ci fa capire in che mondo di merda viviamo
    Il giorno della civetta
    9 gennaio 2007, di : Nicholas

    Chi crede che questo libro fa schifo e` uno sfaticato e non sa che vuol dire leggere un libro interessante e non dei libri che ti stufano dopo due pagine come i promessi sposi. Chi vuole il riassunto c’e` ne uno qui (piu` che completo): http://www.atuttascuola.it/scuola/relazioni/sciascia.htm
    Il giorno della civetta
    11 aprile 2007

    nON MERAVIGLIARTI....SE TI FA SCHIFO VUOL DIRE CHE NON CAPISCI NIENTE....è UN CAPOLAVORO LETTERARIO...MI DISPIACE...
Il giorno della civetta
Il giorno della civetta
    Il giorno della civetta
    9 dicembre 2006, di : cippy

    anke a me serve 1 buon riassunto..qndo l’hai trovato fammelo sapere!!!!!
    Il giorno della civetta
    5 gennaio 2007, di : omyfdr

    ciao qualcuno ha il riassunto de il giorno della civetta vi prego mi serve di brutto
Il giorno della civetta
8 settembre 2007, di : vanessa

sn costretta a leggere qst libro x scuola ma siccome sn finite le vacanza nn ho fatto in tempo a iniziarlo a leggerlo e sto leggendo qst articola ma ke cavolo di film è? anke io sn siciliana ma ste cose nn le ho mai provate
Il giorno della civetta
29 maggio 2008

c’è di meglio di questa schifezza approssimativa