Sei all'interno di >> :.: Primo Piano | Immigrazioni |

CPT di Gradisca: «Oltraggio all’umanità»

La Società Cooperativa Italiana di Zurigo, storica organizzazione operaia e antifascista fondata e formata da emigranti (molti dei quali friulani o loro discendenti), si schiera per la chiusura del Cpt di Gradisca.

di WelfareCremona - mercoledì 22 marzo 2006 - 5691 letture

La Società Cooperativa Italiana di Zurigo, storica organizzazione operaia e antifascista fondata e formata da emigranti (molti dei quali friulani o loro discendenti), si schiera per la chiusura del Cpt di Gradisca. Qui di seguito riportiamo l’intervento ricevuto dal Presidente della SCI di Zurigo, Andrea Ermano. (FDP)

La Società Cooperativa Italiana Zurigo per la chiusura del Cpt di Gradisca

La Società Cooperativa Italiana in Svizzera è una storica organizzazione operaia e antifascista fondata e formata da emigranti, molti dei quali friulani o loro discendenti, e segue perciò da vicino la vicenda dell’apertura del Cpt di Gradisca d’Isonzo, dove hanno iniziato ad essere rinchiusi immigrati extracomunitari in attesa di essere espulsi dall’Italia.

La comunità italiana della Svizzera vive da secoli la vicenda dell’emigrazione e dell’immigrazione. La storia degli emigranti italiani in Svizzera è stata costellata da durissimi sacrifici e discriminazioni: un calvario di clandestinità, frontalierato, famiglie divise dai confini, limiti alla libertà di espressione e di organizzazione, repressione ed espulsioni.

Ma la presenza degli italiani ha segnato la vita del nostro movimento operaio: con la loro combattività ed il loro attivo protagonismo, li ha portati a rivestire ruoli di direzione nazionale, e proprio dal Friuli venivano autorevoli esponenti sindacali della Confederazione elvetica.

La storia dell’emigrazione italiana in Svizzera è stata segnata dalla lotta per i pari diritti di lavoro e di cittadinanza: un percorso purtroppo non ancora completato. Oggi, anche nel nostro paese c’è chi vorrebbe continuare a dividere i lavoratori, mettendo da una parte gli immigrati comunitari, e dall’altra quelli extracomunitari, con i quali siamo affratellati a partire dalle stesse istituzioni formative della nostra comunità, che abbiamo saputo aprire loro con spirito fraterno.

Per questi motivi, per aver vissuto sulla nostra pelle il dramma dell’emigrazione, e per essere tuttora coinvolti nella lotta internazionale per i diritti dei lavoratori, non possiamo che rifiutare l’esistenza di centri come il Cpt di Gradisca, che riproducono la condizione di discriminazione e negazione dei diritti nei confronti di emigranti ed esuli politici ed umanitari.

Che la gara d’appalto per la gestione del Cpt di Gradisca sia stata vinta da un’azienda cooperativa ci pare cosa indegna e assai poco consona alle aspirazioni e al ruolo del nostro movimento, sorto per favorire l’emancipazione e l’autogestione dei lavoratori.

Esprimiamo pertanto il nostro convinto sostegno ai compagni della cooperazione sociale friulana, che si sono opposti a questa scandalosa condotta e sosteniamo la lotta del movimento per la chiusura del Cpt di Gradisca e di tutti gli analoghi centri di oltraggio all’umanità operanti sul territorio di quella nostra Repubblica che la Società Cooperativa, centro estero dell’antifascismo italiano, ha contribuito a far nascere durante tutti i lunghi anni della lotta contro la dittatura mussoliniana.

Andrea Ermano

Presidente della Società Cooperativa Italiana - Zurigo Strassburgstrasse, 5 - CH 8004 Zürich Tel. 044 2914521 - Fax 044 2914522 E-Mail: cooperativa@bluewin.ch Homepage: www.cooperativo.ch

Fonte: Itaca / Fabio Della Pietra - www.itaca.coopsoc.it


- Ci sono 4 contributi al forum. - Policy sui Forum -
SI, OK
27 marzo 2006

Mi auguro anche io che chiuda e che ve li portiate proprio tutti in Svizzera ! Cosi il problema sarà vostro !
CPT di Gradisca: «Oltraggio all’umanità»
28 marzo 2006

questo articolo mi ha fatto venire un dubbio: ma gli svizzeri in teoria non dovrebbero essere extracomunitari? Sono fuori dall’unione europea...

PS: io non ho niente contro gli extracomunitari, beninteso...

CPT di Gradisca: «Oltraggio all’umanità»
4 agosto 2008

Siete rimasti in dietro con il lavoro perchè ora il cpt, o come volete chiamarlo, ha cambiato azienda appaltatrice. Come mai nessuno dice più niente? Adesso gli ospiti vengono trattati veramente male. Gli animali allo zoo in confronto se la spassano.
CPT di Gradisca: «Oltraggio all’umanità»
4 agosto 2008

Dimenticavo; questi siciliani non rispettano nemmeno i lavoratori.