Sei all'interno di >> :.: Culture | Cinema - Visioni |

Norwegian wood (Noruwei no mori)

Regia di Tran Anh Hung. (Giappone, 2010, 133 min.) drammatico Con Kenichi Matsuyama (Watanabe), Rinko Kikuchi (Naoko), Kiko Mizuhara ( Midori), Reika Kirishima (Reiko).

di Orazio Leotta - domenica 5 settembre 2010 - 4389 letture

Il regista è vietnamita. Il film è tratto da un romanzo di un autore giapponese e il titolo rievoca una canzone dei Beatles del 1965. Cosa lega tutto ciò?

norwegianwood-tran-ahn-hung-rinko-kikuchi

La canzone (viene anche strimpellata nella parte centrale del film da uno dei personaggi) fu scritta da John Lennon e inserita nell’album Rubber Soul, ai tempi del suo legame con Cynthia e parla di una scappatella andata in bianco.

Lennon, infatti, finirà per dormire nella vasca da bagno e al suo risveglio ironicamente elogerà il legno norvegese della cucina della mancata amante di una notte. Col passare degli anni questa storia si trasforma in un dramma letterario (dal titolo Tokio Blues) per opera dello scrittore giapponese Murakami (tutto ciò che riguarda Lennon, per ovvi motivi, fa eco in Giappone più che in altri luoghi) e adesso in un film votato all’estetismo, molto rigoroso, un vero e proprio melodramma per opera di Tran Anh Hung, già vincitore a Venezia nel 1995 con Cyclo.

Ambientato nel sessantotto giapponese, ripercorre le vicende di Watanabe, che dopo aver perso il suo miglior amico suicidatosi, inizia un percorso (anche interiore) che lo porta sia per motivi di studio che passionali a sperimentare le prime trasgressioni sessuali, a indagare nell’animo delle persone a lui vicine ed a ripercorrere un passato, che sempre aleggia come una cappa, a seguito della frequentazione di Naoko (Rinko Kikuchi, la sordomuta di Babel), amica comune ed ex fidanzata dell’amico suicida.

Un amore “disturbato” quello di Watanabe per Naoko, molto “estroverso” quello per Midori, “occasionale” quello per Reiko. Grande sfoggio di abbigliamento (specie camicie) fine anni ’60. Impeccabile la fotografia. Molto curate le musiche.

Oltre a Norwegian Wood, anche la colonna sonora originale è di prim’ordine grazie al lavoro di Johnny Greenwood, chitarrista dei Radiohead.


- Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -