La nuova guerra Iran - Israele

di cirignotta - sabato 13 aprile 2024 - 445 letture

Molti dei grandi attori del Medio Oriente avrebbero voluto che il conflitto con i Palestinesi non si allargasse ma tutto questo non è avvenuto. La guerra con l’Iran è stata già firmata l’1 di aprile 2024 da Israele con l’attacco all’ambasciata Iran in Siria che ha distrutto il consolato e la residenza dell’ambasciatore iraniano oltre a provocare la morte nell’attacco di Israele del generale Pasdaran ed un altro generale collaboratore assieme ad un membro delle Guardie della Rivoluzione Islamica Iraniana.

Le intelligence di Francia, India, Russia, Polonia e Regno Unito hanno messo in guardia i loro cittadini dall’affrontare viaggi in Israele e nei territori palestinesi occupati per le minacce di un attacco iraniano in risposta alla distruzione del consolato a damasco. L’ayatollah Ali Khamenei ha promesso vendetta e nella sua dichiarazione senza veli ha ammesso “Israele sarà punito“ con il reale pericolo di intensificare il conflitto in tutta la regione . L’ambasciata degli Stati Uniti in Israele ha emesso un avviso di sicurezza, vietando ai dipendenti governativi e alle loro famiglie di viaggiare fuori Tel Aviv, Gerusalemme e Beersheba. I cittadini americani sono invitati a prendere precauzioni.

Sebbene l’America dice di volere la pace nell’area, ecco la dichiarazione di Biden: “L’Iran sta minacciando di lanciare un attacco significativo contro Israele, ma come ho detto al Primo Ministro Netanyahu che il nostro impegno per la sicurezza di Israele contro queste minacce provenienti dall’Iran e dai suoi delegati è ferreo - lasciatemelo dire ancora - ferreo, faremo tutto per proteggere la sicurezza di Israele".

Dichiarazioni ambigue ma realmente vere per il principale finanziatore della Guerra Israele-Palestina che con una mano dà il supporto militare ad Israele e con l’altra dà al mondo la sua reale idea illusiva di pace. L’area in questione è in pericolo e le risposte stanno arrivando infatti Kuwait e Qatar hanno notificato agli Stati Uniti che non consentiranno l’uso di basi militari sul loro territorio per colpire l’Iran in caso di escalation regionale.

L’Iran in questo contesto ha inviato un avvertimento agli Stati Uniti attraverso diversi paesi arabi: se intervengono nella risposta di Teheran contro Israele, le basi americane verranno attaccate. Il ministro degli Esteri iraniano Amir Abdollahian ha nelle ultime ore avuto conversazioni telefoniche urgenti con i suoi colleghi di Iraq, Qatar, Arabia Saudita ed Emirati Arabi Uniti. La guerra è servita ed iniziata alle ore 19.30 del 12 Aprile 2024 con il massiccio bombardamento con 50 missili di obbiettivi israeliani nel nord del paese. Ai posteri l’ardua sentenza.


- Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -