Sei all'interno di >> :.: Primo Piano | Movimento | EMERGENCY |

EMERGENCY in Sudan

Gli aggiornamenti su cosa sta succedendo a Khartoum e nel Paese

di Emergency - mercoledì 26 aprile 2023 - 1591 letture

Scontri armati tra esercito governativo sudanese e le milizie paramilitari Rapid Support Forces sono iniziati la mattina del 15 aprile 2023 dalle strade della capitale del Sudan, Khartoum, dopo che la contesa delle ultime settimane è sfociata in atti di violenza e conflitto in vari centri del Paese.

EMERGENCY ha subito rimodulato le sue attività in Sudan, dove è presente con il Centro Salam di cardiochirurgia a Khartoum, e con i centri pediatrici di Mayo (Khartoum), Nyala (Sud Darfur) e Port Sudan dove offre cure gratuite ai minori di 14 anni.

24 aprile 2023

Leggi l’appello di EMERGENCY a tutte le parti in conflitto in Sudan >>

Gli aggiornamenti da Khartoum dalla direttrice del programma di EMERGENCY in Sudan

19 aprile 2023 – Aggiornamenti dagli scontri a Khartoum e Nyala

Dal nostro ospedale a Khartoum abbiamo sentito il rumore dei combattimenti per tutta la notte e ancora questa mattina.

Gli scontri si sono fatti anche più vicini al nostro Centro “Salam” di cardiochirurgia, dove le attività sono state ridotte per la mancanza del personale che è rimasto bloccato nelle proprie case a causa degli scontri.

A Nyala, la situazione sembra migliorata rispetto ai giorni scorsi. Questa mattina abbiamo ricominciato a ricevere pazienti nel Centro pediatrico e anche le attività commerciali stanno lentamente ricominciando ad aprire.

17 aprile 2023 – “Presto finiremo le piastrine e non potremo più fare interventi”

Al terzo giorno di scontri in Sudan, da Khartoum l’aggiornamento della direttrice programma di EMERGENCY Muhameda Tulumovic: “Nel nostro Centro Salam di cardiochirurgia stiamo operando i casi più urgenti, nei prossimi giorni finiremo le piastrine e non potremo più fare interventi”.

16 aprile 2023 – Continuiamo a operare a regime ridotto

Il Centro Salam a Khartoum continua a lavorare a regime ridotto, mentre il Centro pediatrico di Mayo rimane chiuso. “Nei prossimi giorni rischiamo di avere scarsità di sangue e piastrine“ ci aggiorna Muhameda Tulumovic proprio dal nostro ospedale di Khartoum. A Nyala, dove ci sono ci sono accesi combattimenti, la situazione è molto delicata

15 aprile 2023 – Ridotte le attività di EMERGENCY in Sudan

“Nel Centro Salam di cardiochirurgia a Khartoum molti membri dello staff sudanese non possono tornare a casa per motivi di sicurezza e rimarranno qui. Abbiamo chiuso il Centro pediatrico di Mayo, alle porte della capitale, facendo evacuare lo staff. Dalle città dove operiamo con gli altri nostri due Centri pediatrici le notizie che ci giungono al momento sono da Port Sudan di forze dell’ordine, esercito e carri militari in strada, pronti a intervenire in caso del diffondersi degli scontri anche se al momento la situazione è ancora sotto controllo; da Nyala, di aeroporto e negozi chiusi, e forze armate appena fuori dalla città” spiega Muhameda Tulumovic, direttrice del programma di EMERGENCY in Sudan.


- Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -