Sei all'interno di >> GiroBlog | LAltraCittà Siracusa |

L’altra Città Siracusa, n. 69, 2022

di L’Altra Città (Siracusa) - lunedì 7 novembre 2022 - 942 letture

Buongiorno,

in questo numero de Laltracittà proponiamo i seguenti argomenti:

PERCHE’ CI SONO DEHORS E DEHORS

Dehors, spazio esterno di un pubblico esercizio fornito di tavolini. Così il vocabolario definisce il termine dehors. Ma che cos’è effettivamente un dehors? Quali caratteristiche deve avere per essere tale? Nelle città, in particolare nei centri storici e nelle località turistiche, i dehors fanno discutere, fanno litigare, finiscono anche in tribunale, come dimostra a Siracusa la vicenda del dehors del Castello Maniace (ma quello sarà un vero dehors o qualcosa d’altro?). Come fare a mettere d’accordo i titolari di bar e ristoranti, che invadono le strade e le piazze, occupando anche spazi non autorizzati, e i residenti che vorrebbero più tranquillità, strade sgombre da tavolini e sedie, più rispetto per gli spazi comuni e i monumenti storici della città? Poi, è proprio vero che le amministrazioni comunali possono fare poco per contenere il dilagare delle attività commerciali sul suolo pubblico? Da un confronto tra i regolamenti del Comune di Siracusa e quello di Carpi scopriamo che non solo esistono dehors e dehors, ma anche regolamenti e regolamenti, amministrazioni comunali e amministrazioni comunali.

TEATRO COMUNALE, UNA STORIA INFINITA

Credevamo tutti che con il bando pubblico per l’assegnazione della gestione del teatro comunale, chiuso dalla fine degli anni Cinquanta e privo di una seria programmazione da oltre 60 anni, saremmo entrati definitivamente in una nuova era. Invece non se ne è fatto nulla per l’ennesima volta. Il passaggio di consegne tra l’amministrazione comunale, rappresentata dal sindaco e dall’assessore alla cultura, e l’ente culturale che ha vinto il bando, avvenuta nel settembre 2021, è stato solo una finta. Perché dopo un anno dalla cerimonia non c’è ancora traccia di programmazione teatrale? Di chi è la responsabilità di questo ritardo: del nuovo gestore o del Comune, proprietario del contenitore culturale? Oppure dobbiamo pensare che si tratti solo di sfortuna, della solita m sfortuna?

AEROPORTO FONTANAROSSA, UNA FERMATA CHE NON DECOLLA

La stazione ferroviaria Catania Aeroporto Fontanarossa è stata inaugurata nel marzo 2021. RFI, Rete Ferroviaria Italiana, per realizzare l’opera ha investito 6,5 milioni di euro. Si è voluto in questo modo favorire la mobilità integrata e consentire ai viaggiatori di arrivare in treno fino all’aeroporto. Doveva essere un’iniziativa destinata ad avere grande successo e invece… Invece sono ancora pochi i viaggiatori che sino ad oggi hanno utilizzato il servizio e tanti di quelli che hanno avuto la temerarietà di farlo chissà se vorranno ripetere l’esperienza. Che cosa manca al nuovo servizio di trasporto pubblico per essere appetibile e davvero all’altezza delle attese dei viaggiatori? POI… Piero Amara e Giuseppe Calafiore radiati dall’Ordine degli avvocati, ma la questione non si chiude qui.

e TANTO RUMORE PER NULLA. Il rumore è quello della musica a palla di bar e ristoranti (ma anche di altre attività commerciali) che rovinano le notti ai residenti e fanno fuggire a gambe levate i turisti.

Buona lettura e a presto.


- Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -