Sei all'interno di >> :.: Primo Piano | Guerre Globali |

Guerra Russia - Ucraina: Da Maidan alla Terza Guerra Mondiale

I contendenti stanno attuando le ultime schermaglie per accendere la miccia della terza guerra mondiale.

di cirignotta - mercoledì 29 maggio 2024 - 684 letture

Sembrerebbe una Fake News come molti giornali patentati la chiamano ma in realtà i fatti sono al limite della deterrenza militare e forse anche atomica. Dire che i tempi tra il 2020 ed il 2040 sconvolgeranno l’uomo nel suo sistema globale sarebbe una euforia mentale per alcuni, ma per altri veggenti sembra che siamo arrivati al punto di non ritorno. La miccia di Maidan ha creato un regine Nazista era il 24 febbraio 2014 e nessuno poteva immaginare che il racconto di Gian Micalessin rappresentasse la verità di un criminale potere internazionale che provocò il massacro di oltre ottanta fra dimostranti e poliziotti in quella piazza di Kiev quando si svolsero le manifestazioni per un accordo di associazione con l’Unione europea . Ma tutto questo servì solo alle intelligenze di altri paesi per cacciare il presidente filo Russo Viktor Yanukovych accusato di aver inviato dei cecchini per sedare le proteste.

Fatti e accuse non vere avvallati dal ministro degli esteri Estone Urmas Paet in una telefonata con la commissaria agli esteri dell’Unione Europea Catherine Aston intercettata dai media Russi alquanto sconcertante. Tutte le persone erano state uccise da dei cecchini e le pallottole secondo il patologo che ispezionò i corpi erano tutte uguali. Nessuno indagò sui fatti ma nel 2017 qualcuno dell’intelligence incontrò due cecchini Nergadze e Zalogy che facevano parte di una squadra di tre persone reclutate in Georgia e legati all’ex presidente Georgiano Mikhail Saakashvili . Questi furono reclutati dal consigliere militare dell’ex presidente Georgiano Mamuka Mamulashvili con il compito di creare a Maidan delle provocazioni per spingere la Polizia a caricare la folla. L’istruttore assegnato era un militare americano un certo Christopher Boyenger ex ufficiale e tiratore scelto della 101 esima divisione aviotrasportata statunitense.

Gli ordini erano di posizionarsi presso l’Hotel Kiev e sparare durante la manifestazione a tutti ed a tutto. Certamente un racconto incredibile ma di portata nazionale perché dalla cacciata di Viktor Yanukovych nacque la rivoluzione del partito nazionalista Ucraino filo Bandera come ideologia ed oggi rappresentato proprio da Vladimir Zelensky. Una nascita vinta dagli Stati Uniti che ha continuato nel corso degli anni ad attaccare le popolazioni filo russe del Donbas. Oltre a bambini e donne inermi vi sono state migliaia di vittime innocenti che il regime ha perpetrato anche attraverso angherie amministrative di vario genere quali quelle non dare le pensioni ai cittadini ed altro. Da qui l’intervento di Putin per salvare la popolazione. Tutto questo è stato costruito passo dopo passo nel tempo dalle strategie oltreoceano per fare intervenire la Russia attivando una Guerra con l’Ucraina credendo in una pronta vittoria ad oggi non intervenuta vista la conquista del 35% del territorio Ucraino da parte della Russia.

Occorre naturalmente accendere un’altra miccia per arrivare all’olocausto europeo e la Nato con il suo segretario ce la sta mettendo tutta le sue dichiarazioni sull’essere favorevole all’eliminazioni delle restrizioni sull’uso delle armi occidentali per “scopi legittimi” sul territorio Russo parole che la dicono tutta sulla volontà di attivare una nuova guerra su larga scala mondiale in Europa. L’Ucraina ha subito preso la palla in balzo attivando i missili americani in suo possesso per cercare di provocare una reazione nucleare Russa colpendo a migliaia di chilometri il villaggio di Gorkovskoye nel distretto di Novoorsky poco lontano da Orsk dove si trova un radar strategico oltre l’orizzonte “Voronezh-M” costruito nel 2017. Un attacco contro di essi ,infatti, consente subito una risposta nucleare secondo la dottrina nucleare Russa. Ma la miccia si deve accendere definitivamente, infatti le dichiarazioni dell’ex consigliere di Obama ,Charles Kupchan, non sono confortanti lo stesso dice che la casa Bianca darà il via libera per colpire specifici obbiettivi militari in territorio Russo. Intanto la Svezia ha dato già il via libera all’Ucraina di effettuare attacchi sul territorio russo con armi svedesi.

L’Italia, secondo Crosetto ministro della difesa, non è d’accordo su questa soluzione. La Nato ancora si è resa pronta ad un attacco con forze dei vari paesi facenti parte della coalizione se la Russia riesce ad avere la meglio sull’Ucraina sul campo. L’Italia che sulla carta costituzionale non vuole la guerra ma ha presentato in parlamento una proposta di riattivazione della Naia , infatti la legge non è stata mai eliminata ma solo sospesa, saranno interessati i giovani uomini e donne dai 18 ai 26 impegnati per sei mesi anche in guerra naturalmente. Ma non è finita qui perché dall’altra parte dell’oceano la Cina si appronta alla conquista di Taiwan tagliando in essere tutti i cavi di comunicazione marittimi con l’isola, di contro l’America dichiara Michael Mc Caul presidente della commissione per gli affari esteri della Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti.

"A differenza dell’Ucraina, questa non dovrebbe essere una guerra terrestre. Si tratta principalmente di una battaglia marittima. Taiwan, a differenza dell’Ucraina, riceverà nuovi sistemi d’arma, non quelli vecchi. Si tratterà di un nuovo stock che verrà fornito a Taiwan ". La Corea del Nord invece ha lanciato un missile balistico verso il Giappone che ha invitato i residenti di Okinawa a rifugiarsi all’interno degli edifici o nei locali sotterranei. Intanto l’area del medio oriente diventa sempre più pericolosa e oltre ai Palestinesi gli Israeliani si scontrano con gli Egiziani al valico di Rafah e durante la sparatoria ma diciamo guerra sono stati usati lanciagranate e artiglieria pesante. La lista si potrebbe allungare ma come ben possiamo vedere siamo già alle porte di una terza guerra mondiale accesa in essere in varie parti del globo, guarda caso sempre dalle stesse persone e per le solite mire di potere Geopolitico Mondiale. La pace è solo carta straccia per gli idealisti new age.


- Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -