Sei all'interno di >> Flash |

Scontri a Roma tra polizia e studenti, alcuni feriti

Protesta per convegno con ospiti di FDI alla Sapienza.

di Redazione - martedì 25 ottobre 2022 - 1689 letture

Il presidio studentesco organizzato per contestare la conferenza sul capitalismo buono organizzata da Azione universitaria alla facoltà di Scienze Politiche, in cui intervenivano il giornalista Daniele Capezzone e il deputato di Fdi Fabio Roscani.


Momenti di tensione questa mattina all’università ’La Sapienza’ di Roma in occasione del convegno di Azione universitaria che si stava svolgendo all’interno della facoltà di Scienze Politiche. Invitati a parlare il giornalista Daniele Capezzone e il deputato di Fdi, nonché presidente di Gioventù Nazionale, Fabio Roscani.

Davanti alla sede del convegno si sono riuniti gli studenti del collettivo auto-organizzato di Scienze Politiche in protesta. Da loro arriva la denuncia di attacchi subiti dalla Polizia: ’’Ci sono state forti cariche contro gli studenti disarmati e a volto scoperto; diversi di loro hanno riportato lesioni a testa, braccia e gambe. Si tratta di una violenza gratuita, contro cui la nostra rettrice, Antonella Polimeni, non ha ancora preso nessuna posizione’’, sottolineano.

"Si trattava di un presidio pacifico, in cui gli studenti volevano solo rappresentare tramite interventi quella controparte che dall’università viene sempre richiesta quando si tratta di organizzare eventi riguardati tematiche politicamente connotate, come era quest’ultima -aggiungono gli studenti-. Ad attenderci abbiamo trovato invece una squadra di poliziotti che aveva sbarrato l’ingresso principale con la loro presenza e delle grate chiuse, in seguito alla richiesta di appendere un semplice striscione in cui ribadivamo l’esistenza di un’università antifascista e anticapitalista la polizia ha avuto solo i manganelli come risposta. La protesta ha attraversato l’ateneo fino ad arrivare sotto il rettorato per ribadire che un’università che adopera soluzioni reazionarie e fasciste contro il dissenso non è l’università che vogliamo e per pretendere risposte dalla rettrice" concludono.

Dalla questura fanno sapere che i collettivi antifascisti hanno cercato di entrare per interrompere l’evento e non hanno desistito nemmeno quando la polizia li ha accompagnati a non avanzare. È stato a quel punto che è stato necessario portare avanti una cosiddetta "carica di alleggerimento".

La Sapienza ha fatto sapere che il convegno organizzato da Azione Universitaria era regolarmente autorizzato.


Fonte: RaiNews.



- Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -