Sei all'interno di >> :.: Dossier | L’imbroglio nucleare | Legislazione |

Legislazione italiana

Legislazione italiana sul tema nucleare, rifiuti nucleari, salute ecc.
di Redazione - sabato 22 gennaio 2005 - 6239 letture

Decreto 2 dicembre 2004: Ministero delle Attività Produttive. Indirizzi strategici e operativi alla SOGIN - Societa’ gestione impianti nucleari S.p.a., ai sensi dell’articolo 13, comma 4, del decreto legislativo 16 marzo 1999, n. 79. (GU n. 10 del 14-1-2005)

Ordinanza 30 luglio 2004: Commissario Delegato per la Sicurezza dei Materiali Nucleari. Autorizzazione alla costruzione del Nuovo Parco Serbatoio presso il sito EUREX del Centro Enea, in Saluggia. (GU n. 192 del 17-8-2004)

Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 7 maggio 2004: Proroga dello stato di emergenza in relazione all’attivita’ di smaltimento dei rifiuti radioattivi dislocati nelle centrali nucleari di Trino, Caorso, Latina, Garigliano e nella piscina di Avogadro in localita’ Saluggia, in condizioni di massima sicurezza. (GU n. 111 del 13-5-2004)

Ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri 7 maggio 2004, n. 3355: Ulteriori disposizioni urgenti in relazione all’attivita’ di smaltimento, in condizioni di massima sicurezza, dei materiali radioattivi dislocati nelle centrali nucleari e nei siti di stoccaggio, situati nel territorio delle regioni Piemonte, Emilia-Romagna, Lazio, Campania e Basilicata, nell’ambito delle iniziative da assumere per la tutela dell’interesse essenziale della sicurezza dello Stato. (GU n. 112 del 14-5-2004)

Disposizione 9 febbraio 2004 n. 10220: Istituto Nazionale di Fisica Nucleare. Regolamento per la valorizzazione, lo sviluppo e l’applicazione delle conoscenze dell’Istituto nazionale di fisica nucleare. (G.U. n.45 del 24-2-2004)

Legge 24 dicembre 2003, n. 368: "Disposizioni urgenti per la raccolta, lo smaltimento e lo stoccaggio, in condizioni di massima sicurezza, dei rifiuti radioattivi.". Testo del decreto-legge 14 novembre 2003, n. 314 (in Gazzetta Ufficiale - serie generale - n. 268 del 18 novembre 2003), coordinato con la legge di conversione 24 dicembre 2003, n. 368, (GU n. 6 del 9-1-2004)

Decreto Legge 14 novembre 2003, n.314: Disposizioni urgenti per la raccolta, lo smaltimento e lo stoccaggio, in condizioni di massima sicurezza, dei rifiuti radioattivi. (GU n. 268 del 18-11-2003)

Ordinanza 12 novembre 2003 n. 14: Commissario delegato per la sicurezza dei materiali nucleari. Aggiornamento del "Piano delle attivita’ di adeguamento delle misure di protezione fisica e di progressiva riduzione del livello di rischio degli impianti nucleari". (GU n. 271 del 21-11-2003)

Ordinanza 10 novembre 2003 n. 13: Commissario delegato per la sicurezza dei materiali nucleari. Piani per la disattivazione degli impianti nucleari. (GU n. 268 del 18-11-2003)

Legge 31 ottobre 2003, n.332: Ratifica ed esecuzione del Protocollo aggiuntivo dell’Accordo tra la Repubblica d’Austria, il Regno del Belgio, il Regno di Danimarca, la Repubblica di Finlandia, la Repubblica Federale di Germania, la Repubblica ellenica, l’Irlanda, la Repubblica italiana, il Granducato di Lussemburgo, il Regno dei Paesi Bassi, la Repubblica portoghese, il Regno di Spagna, il Regno di Svezia, la Comunita’ europea dell’energia atomica (EURATOM) e l’Agenzia internazionale per l’energia atomica (AIEA) in esecuzione dell’articolo III, paragrafi 1 e 4, del Trattato di non proliferazione delle armi nucleari, con allegati, fatto a Vienna il 22 settembre 1998. (GU n. 276 del 27-11-2003)

Ordinanza 11 settembre 2003 n. 11: Commissario delegato per la Sicurezza dei Materiali Nucleari. Aggiornamento del "Piano delle attivita’ di adeguamento delle misure di protezione fisica e di progressiva riduzione del livello di rischio degli impianti nucleari". (GU n. 218 del 19-9-2003)

Legge 24 luglio 2003, n.197: Modifiche ed integrazioni alla legge 15 dicembre 1998, n. 484, concernente il trattato sulla messa a bando totale degli esperimenti nucleari. (GU n. 175 del 30-7-2003)

Ordinanza 9 luglio 2003 n. 7: Commissario delegato per la Sicurezza dei Materiali Nucleari. Aggiornamento del piano e programma di dismissione dell’impianto di fabbricazione del combustibile nucleare di proprieta’ di FN - Nuove tecnologie e Servizi Avanzati S.p.a. (GU n. 163 del 16-7-2003)

Ordinanza 11 aprile 2003 n. 5: Commissario Delegato per la Sicurezza dei Materiali Nucleari. Prescrizioni per l’allontanamento dei materiali solidi derivanti dallo smantellamento delle centrali nucleari e degli impianti nucleari di produzione e di ricerca del ciclo del combustibile. (GU n. 98 del 29-4-2003)

Ordinanza 11 aprile 2003 n. 4: Commissario Delegato per la Sicurezza dei Materiali Nucleari. Piano delle misure preliminari di adeguamento della protezione fisica e delle attivita’ finalizzate alla progressiva riduzione del livello di rischio degli impianti nucleari. (GU n. 98 del 29-4-2003)

Ordinanza 3 aprile 2003 n. 3: Commissario Delegato per la Sicurezza dei Materiali Nucleari. Piano delle misure preliminari di adeguamento della protezione fisica ed attivita’ finalizzate alla progressiva riduzione del livello di rischio delle centrali e degli impianti nucleari. (GU n. 87 del 14-4-2003)

Ordinanza 21 marzo 2003 n. 2: Commissario delegato per la Sicurezza dei Materiali Nucleari. Criteri di protezione fisica delle centrali e degli impianti nucleari. (GU n. 77 del 2-4-2003)

Ordinanza 21 marzo 2003 n. 1: Commissario delegato per la Sicurezza dei Materiali Nucleari. Strutture di supporto. (GU n. 77 del 2-4-2003)

Ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri 7 marzo 2003 n. 3267: Disposizioni urgenti in relazione all’attivita’ di smaltimento, in condizioni di massima sicurezza, dei materiali radioattivi dislocati nelle centrali nucleari e nei siti di stoccaggio situati sul territorio delle regioni Piemonte, Emilia-Romagna, Lazio, Campania e Basilicata, nell’ambito delle iniziative da assumere per la tutela dell’interesse essenziale della sicurezza dello Stato. (GU n. 63 del 17-3-2003)

Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 14 febbraio 2003: Dichiarazione dello stato di emergenza in relazione all’attivita’ di smaltimento dei rifiuti radioattivi dislocati nelle regioni Lazio, Campania, Emilia-Romagna, Basilicata e Piemonte, in condizioni di massima sicurezza. (GU n. 59 del 12-3-2003)


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -