Sei all'interno di >> :.: Primo Piano | ActionAid |

I bambini del Ruanda hanno bisogno di una scuola!

L’emergenza sanitaria degli ultimi mesi ci ha insegnato quanto sia importante per i nostri figli e nipoti poter andare a scuola. L’ assenza di una scuola, di cui loro hanno sentito tanto la mancanza, è purtroppo una realtà quotidiana per i bambini del Ruanda, che subiscono ancora gli effetti drammatici del genocidio di 26 anni fa.
di ActionAid - mercoledì 9 settembre 2020 - 510 letture

Circa 7 milioni di persone vivono al di sotto della soglia di povertà e più di 4 milioni e mezzo soffrono di malnutrizione. Quasi l’83% della popolazione vive ancora in aree rurali, dove non vi sono infrastrutture come ospedali e scuole.

In Ruanda, sono 800mila i bambini che non hanno accesso all’istruzione, perché nei loro villaggi non esiste una scuola dove possano imparare e crescere al sicuro.

Per loro, abbiamo un grande sogno: riuscire a mandarli a scuola tutti quanti, senza lasciare indietro nessuno, affinché venga loro riconosciuto il diritto di scegliere per il proprio futuro.

Per farlo, abbiamo deciso di iniziare dal distretto di Nyanza, dove vogliamo costruire l’Istituto di educazione pre-scolastica di Busasamana per accogliere 100 bambini tra i 2 e i 6 anni.

Scuola in Ruanda

Il nostro intervento in Ruanda, in difesa dei diritti dei bambini. Da oltre 30 anni ci impegniamo perché ogni bambino possa vedere rispettati i propri diritti e vivere il futuro che merita.

In Ruanda, il 38% dei bambini vive in condizioni di povertà e malnutrizione. Gli unici servizi per la prima infanzia si trovano nei centri urbani e sono troppo costosi per le famiglie che vivono nelle aree rurali più povere.

Ancora oggi, a 26 anni dal genocidio del 1997, quasi 800.000 bambini non hanno accesso all’istruzione, a cibo e a una protezione adeguate, che garantiscano loro un’infanzia felice e in salute, e non possono quindi sviluppare appieno le proprie abilità linguistiche, motorie e di relazione.

Poiché crediamo che la crescita di un Paese passa soprattutto dal diritto all’istruzione, ci impegniamo ogni giorno per non lasciare nessuno indietro e garantire a ogni bambino l’accesso a un luogo sicuro in cui crescere e imparare, in cui possa acquisire gli strumenti per realizzare il cambiamento per sé e per la sua comunità. Per questo, vogliamo costruire un istituto di educazione prescolastica a Busasamana, nella provincia meridionale del Ruanda, destinato ad accogliere 100 bambini tra i 2 e i 6 anni: il primo mattone su cui costruire il loro domani.

JPEG - 28.4 Kb
Diritto all’istruzione in Ruanda


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -