Sei all'interno di >> Eventi in giro |

Fondazione Italiana Sommelier. Per la prima volta in Sicilia, l’evento “Le cinque gocce siciliane” premiati 25 anni

Catania, 25 marzo 2022 – La Sicilia dell’olio extravergine d’oliva, in vetrina alla prima edizione siciliana de “Le cinque gocce Bibenda”, l’evento organizzato per la prima volta nell’Isola da Fondazione Italiana Sommelier.

di Redazione - venerdì 25 marzo 2022 - 1069 letture

JPEG - 103 Kb
5 gocce

Eccellenze che tracciano un percorso ideale alla scoperta delle migliori cultivar che caratterizzano i vari territori olivicoli. A cominciare dall’Etna, circondata dai secolari ulivi di Nocellara etnea a quota Mille, dalle calde e fertili distese tra Siracusa e Ragusa che regalano una Tonda Iblea dalle eccellenti note sensoriali fino alle provincie di Agrigento, Trapani e Palermo, dove la Nocellara del Belice esplode in fragranza ed armonia. Sono stati 25 i migliori oli selezionati e premiati per il raccolto 2021, che hanno ottenuto una valutazione da 91 a 100 centesimi, secondo Scuola e Metodo di Fondazione Italiana Sommelier.

La manifestazione è stata anche l’occasione per raccogliere proposte, istanze e rilanciare progetti nel talk-show moderato dal giornalista Francesco Seminara, con ospiti il presidente dell’Istituto Regionale Vini e Oli di Sicilia, Sebastiano Di Bella e il prof. Benedetto Torrisi, docente di Statistica Economica dell’Università di Catania e i tanti produttori intervenuti. “Sono felice perché questa è stata una delle prime occasioni di ritrovata socialità nel mondo del vino e dell’olio – ha commentato il presidente Fondazione Italiana Sommelier in Sicilia, Paolo Di Caro – Abbiamo messo insieme le eccellenze siciliane di questo prodotto straordinario che ancora molto ha da dare in termini di sviluppo e comunicazione del territorio la sfida è oggi quella di portare l’olio extravergine d’oliva ad un livello di percezione da parte del consumatore che sia molto diverso da quello che raccontano gli scaffali della grande distribuzione. I produttori che oggi abbiamo visto in questa sala lavorano sull’innovazione tecnologica, partendo dalla tradizione del territorio, dalla cultura e dall’identità. Molti di loro sono giovani, che hanno compiuto la scelta di non andare fuori dalla loro terra, ma di utilizzare l’agricoltura come volano di crescita economica e culturale”.

Tema centrale, la capacità di fare “rete” per affrontare i mercati nazionali e internazionali. “Un passo necessario – ha sottolineato Di Caro – il tradizionale individualismo siciliano deve diventare un ricordo e noi confidiamo sulle nuove generazioni, impegnate sul fronte della produzione e della commercializzazione dell’olio extravergine d’oliva, perché questo non sia più un auspicio ma una realtà”.

L’agricoltore, dunque, in una veste moderna, custode della terra e delle tradizioni, capace di trasformare le terre lasciate dai nonni, in opportunità, “e anche un eroe”, così, è stato definito il produttore, dai relatori “perché non è facile produrre olio extravergine d’oliva in territori difficili, dove gran parte del lavoro viene svolto manualmente – ha aggiunto Di Caro – Io credo che questo aspetto debba diventare un punto di forza, che diventi modello”. A concludere la serata, la degustazione degli oli premiati, accompagnato, come da tradizione da pane e vino.

L’elenco degli oli, raccolto 2021, premiati secondo BIBENDA: AZIENDA AGRESTIS Olio EVO Monti Iblei Nettaribleo; CENTONZE Olio EVO Valle del Belice Case di Latomie; CINQUE COLLI Olio EVO Monocultivar Tonda Iblea; CUNZATILLU Olio Evo Monocultivar Tonda Iblea; DISISA Olio EVO Tesoro; DONNAFUGATA Olio EVO Tonda Iblea; FILARI DELLA ROCCA Olio EVO; FRANCESCO DI MINO Olio EVO Contrada Scintilia Monocult. Nocellara del Belice; FRANTOI CUTRERA Olio EVO Nocellara del Belice Salvatore Cutrera; FRANTOIO GALIOTO Olio EVO Monocultivar Tonda Iblea; GERACI Olio EVO Monocultivar Nocellara Bio; GUCCIONE Olio EVO Zahara; MANDRANOVA Olio EVO Monocultivar Nocellara; PLANETA Olio EVO Sicilia Tradizionale; SIGNORELLI Olio EVO Monov. Nocellara del Belice Foglie di Platino Bio; SIKULUS Olio EVO Don Peppino; TENUTA CAVASECCA Olio EVO Miscazzé; TENUTA VASADONNA Olio EVO Bio; TERRALIVA Olio EVO Tonda Iblea Cherubino Bio; TITONE Olio EVO Valli Trapanesi; TRAVAGLIANTI Olio EVO Biologico.

La Fondazione Italiana Sommelier, nata nel 2013 dopo 52 anni di attività come Associazione Italiana Sommelier Roma’, anche proprietaria del marchio Associazione Italiana Sommelier dell’Olio, è membro di Worldwide Sommelier Association (W.S.A.), l’Associazione dei Sommelier nel Mondo, nata con lo scopo dichiarato di contribuire a migliorare la diffusione della cultura del vino e del cibo, riunendo in questo progetto 25 tra le più prestigiose associazioni del mondo coinvolte nel settore. La Fondazione Italiana Sommelier è anche editore da oltre trent’anni e pubblica, sotto il marchio di Bibenda editore, le edizioni di maggior successo che riguardano il vino e dintorni.

JPEG - 125.9 Kb
5 gocce b
JPEG - 91.4 Kb
5 gocce a


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -