Sei all'interno di >> GiroBlog | Schizzi & Ghiribizzi |

S&G n. 258 - Seccanti minuzie

Seccanti minuzie sono quelle che propongo ai lettori circa le immaginifiche promesse elettorali provenienti da alcuni fronti politici e specialmente dagli house organ della Junta di VLS1929.

di Franco Novembrini - mercoledì 13 marzo 2024 - 705 letture

Anche per un piccolo incidente capitatomi all’uscita di un supermercato cittadino in un enorme parcheggio che spesso è teatro e palestra di allenamento per ladruncoli e malversatori seriali specializzati nelle truffe dello specchietto rotto, ma con varianti dei soldi per terra e della gomma a terra. Specifico che detto parcheggio e di proprietà comunale e soggetto al suo controllo riguardo la sicurezza. Lunedì hanno tentato di farmi credere che avevo una gomma a terra e volevano fermarmi. Non ci ho creduto ed ho avuto ragione. Mi hanno seguito in macchina e poi li ho seminati. Ho avvertito i CC mettendoli al corrente del fatto, non ho chiamato la Polizia locale in quanto la cosa sarebbe risultata macchinosa e di poca efficacia. A proposito dei CC, colgo l’occasione per far loro i complimenti per aver arrestato il rapinatore della Farmacia del quartiere San Fiorano e di averlo fatto con una rapidità tranquillizzante. Ho deciso di fare un piccolo elenco che non collima con le entusiasmanti promesse della Junta in scadenza.

Lotto C - Dopo 14 anni e due mesi i risultati di alcuni carotaggi dicono che probabilmente una parte dei terreni della Lombarda Petroli non sono, o non sono più inquinati. La Junta dichiara che sarebbe felice se così fosse. Felice ci cosa visto che era l’Amministrazione comunale che doveva controllarli in quanto a lei affidati? Mistero.

Davyd Andryiesh - Lo studente universitario, campione nelle paralimpiadi, cofondatore del movimento "Io scelgo VLS1929" ha vinto, pare, la sua battaglia per una stazione FS agibile anche da persone con disabilità motorie e per età. Grazie a lui si sono mossi anche altri comuni brianzoli nelle stesse situazioni. La cosa un poco urticante e che sulla scia di questo successo si sono svegliati molti politici politicanti. Ricordo che circa un anno fa il sindaco emise un comunicato che a me parve un poco stizzito nel quale affermava che aveva scritto una o più lettere alla direzione delle ferrovie che forse intimidite dalle missive hanno deciso di risolvere il problema. Ma credo che la costanza e la competenza di Davyd siano state più efficaci. Alberi e alberelli - Continua la fase verde della Junta e sarebbe cosa buona ma c’è unperò. Il mio dubbio si riferisce ad una cosa che sfuggita a molti cittadini. Anni fa furono piantati molti alberelli in viale Monza, proprio ai confini con l’Istituto omnicomprensivo monzese e se ora guardate quella jungla incolta non riuscireste a credere che quel groviglio di alberi ed arbusti doveva essere un boschetto utilizzabile dagli studenti e dai cittadini di VLS1929. Se girate lo sguardo dall’altra parte del viale, nel terreno del salumificio Rovagnati, vedrete una selva di alberelli che promettono bene in quanto curati ed il terreno viene tenuto libero dalle erbacce tagliandole. Questo mi porta a pensare che l’infoiatura per il verde attuale sia la foglia di fico per una decennale gestione molto, ma molto discutibile.

Deiezioni e guano - Molti cittadini si lamentano, giustamente, delle deiezioni canine che alcuni concittadini non raccolgono come dovrebbero. Giusto. A tali lamentazioni vorrei che un assessore della morente Junta rispondesse ciò che è stato fatto in proposito e facesse conoscere le multe erogate per questi comportamenti, come del resto viene fatto con quelle stradali. Aggiungere che in questi giorni, causa le abbondanti piogge, l’erba nei campi e nei parchi gioco in certi posti è alta 30-40 centimetri e specie nelle ore mattutine o serali le feci sono difficilmente individuabili se non ci si dota di una pila. Non si potrebbe far tagliare l’erba alta per non dare scuse ai comportamenti incivili? E chiedere troppo? Evidentemente i cartelli ammonitori non non bastano. Già che siamo in argomento parliamo di guano, versione avicola, delle deiezioni. Ci sono due o tre luoghi nei quali il guano abbonda e permane per giorni e potrete ammirarli in via Mazzini, lato sinistro e poi, cosa più grave, nell’ingresso alla biblioteca dai giardini di Villa Camperio, qui il guano è in quantità industriali e il corridoio con i muri pieni di frasi oscene è veramente un brutto biglietto da visita per chi vuole andare alle mostre o in biblioteca. Ma non controlla nessuno? L’elenco continua la prossima settimana. (1 - segue)


- Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -