Sei all'interno di >> GiroBlog | Schizzi & Ghiribizzi |

S&G n.242 - Il fascino dei cantieri

"Il fascino del cantiere", così titolava l’house organ della Junta di VLS1929 il 7 febbraio di quest’anno per rispondere ad alcune critiche per l’orrendo parallelepipedo di cemento, ma provvisorio....

di Franco Novembrini - mercoledì 15 novembre 2023 - 639 letture

I numero del 7 febbraio di questo anno per rispondere alle molte critiche circa il Caranchino, un orrendo parallelepipedo di cemento che dovrebbe ospitare temporaneamente alcune attività degli alunni della scuola che li ospita, il titolo era: "Il fascino del cantiere". Beh, andiamo a vedere ora a novembre cosa di fascinoso conserva. Sembra la fabbrica del Duomo con lavori che sono previsti per luglio del prossimo anno, con la costosa sistemazione del giardino, previsti 120 mila euro, ma possibili aumenti in quanto l’opera comincia a denunciare imprevisti come quello che se piove i bambini si bagnano in quanto manca una tettoia che li ripari. Finita qui? no! Il PdM, Partito delle maestre, che è ben rappresentato nell’esecutivo del Comune suggerisce di coprire una parte del giardino stesso con erba sintetica, cioè plastica, per non far sporcare i bambini quando giocano. Ora se ricordo bene questo verde viene sconsigliato da molti specialisti in quanto di difficile pulitura e poi rischia di rilasciare microplastiche che poi si diffonderebbero intorno r finire infine in mare. Ma di questo ne riparleremo e magari anche dei costi finali se l’opposizione farà il suo dovere. Ultim’ora - Poche ore fa sulla stampa locale è uscita un’altra infornata di nomi della maggioranza che vorrebbero sacrificarsi per fare il prossimo sindaco. Fra i nomi ci sono la redattrice dell’articolo citato ed una maestra. Quando si dice ascoltare il venticello.

Altri fascinosi cantieri - Negli anni 16 e 17 di questo secolo la Junta, sempre tramite stampa&propaganda annunciò l’ampliamento del cimitero comunale ed apri un cantiere che fu sospeso poco tempo dopo perché la ditta appaltatrice se ne andò e il cantiere rimase deserto. Un comunicato dell’assessore parlò che era fermo a causa di un avvallamento (!?!). Ora a distanza di anni qualcuno crede che il motivo fosse altro ed afferma che ci sia un contenzioso con un privato che chiede un risarcimento per presunti errori di calcolo ed invasione del suo terreno. Non credo che il nostro ufficio tecnico possa aver sbagliato e se fosse così avrebbero fatto un comunicato per spiegarne la ragione. Errare humanum est e poi c’è un’opposizione che lo avrebbe segnalato o no? Ma parliamo anche di un altro cantiere che sembra avviato ai tempi della succitata Fabbrica del Duomo, quello che insiste all’incrocio di via Sciesa con via Manara. Questo cantiere due anni fa quando iniziò la ristrutturazione fra le altre cose allora leggibili nel cartello dei lavori parlava della chiusura dei lavori del marzo 2023, ora è illeggibile perché la pioggia lo ha lavato ed è stato spostato all’interno. Questa la situazione: i lavori di sopralzo di uno o due piani sono fermi da metà luglio; è sprovvisto delle luci di cantiere obbligatorie quando questo occupa marciapiedi e mezzerie stradali; da luglio ci sono dei cassoni strapieni di macerie fra le quali dei sacchi che credo siano usati per materiali speciali, quali il cemento e l’amianto, che sono sotto il vento e la pioggia. Da due mesi si sono aggiunti grossi rami di un gigantesco cedro, facente parte del giardino del cantiere, che si è abbattuto sulla via Manara riuscendo ad abbattere anche un albero del marciapiede del lato opposto della via. Il tronco dell’albero è stato portato via ma alcuni giganteschi rami sono ancora lì che ostruiscono e lordano i marciapiedi costringendo i pedoni a camminare lungo la carreggiata stradale e ad attraversamenti pericolosi, non essendoci cartelli che indichino altre possibilità. Cosa spettiamo l’incidente? Opposizione, se ci sei, fatti sentire.

Ultima "chicca" - Sui social e sulla stampa è comparso l’annuncio di un allenamento per la corsa delle donne che dovrebbe tenersi per fine mese. Nella foto compaiono molti soliti noti aspiranti a sacrificarsi come futuri sindaco, cioè molti uomini. Il solito maligno mi ha insufflato che alcuni pur di vedersi nelle foto sarebbero disposti ad indossare una parrucca bionda dai lunghi capelli. Non ci credo.

Polizia locale - I questi giorni c’è stata la presentazione della palazzina che sarà la nuova sede, speriamo definitiva della Polizia locale. Ovviamente doveva essere inaugurata un anno fa, ora aspettiamo l’inaugurazione ufficiale e il taglio del nastro da parte del sindaco di tricolor fasciato. Sei mesi e mezzo alle elezioni.


- Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -