Sei all'interno di >> Eventi in giro |

Lentini - Progetto di Educazione alla Legalità 21 Marzo 2014, XIX Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime delle mafie.

Forse, come mai prima nella storia della repubblica, il valore delle regole, come fondamento del vivere civile e associato, è messo in crisi. Il relativismo etico, la corruzione, la criminalità organizzata hanno purtroppo messo radici profonde anche in uno stato democratico come il nostro. Uno stato che mostra ancora oggi tutte le sue debolezze, ma anche uno stato che , attraverso i suoi uomini e le sue donne migliori, i cittadini onesti, a prescindere dal proprio ruolo nella società, cerca ogni giorno di resistere agli oltraggi anzitutto di chi pensa che le regole, piccole e grandi, valgano magari per altri e che possano sempre essere aggirate, adattate, cambiate a proprio vantaggio, invocandole ad ostacolo del progresso e del cambiamento.

di Giuseppe Castiglia - mercoledì 19 marzo 2014 - 2469 letture

I ISTITUTO COMPRENSIVO “VITTORIO-VENETO” LENTINI Via Piave s.n. tel. Fax 095- 7832211 sric836008@istruzione.it www.istitutocomprensivovittorioveneto.it

PDF - 730.2 Kb
XIX Giornata LEGALITA

Progetto di Educazione alla Legalità 21 Marzo 2014 XIX Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime delle mafie evento nazionale promosso da “LIBERA “

Premessa

Per favorire lo sviluppo della cultura della legalità , incentivare la solidarietà e la cooperazione tra le scuole, le associazioni e le agenzie educative del territorio contro l’illegalità, Venerdì 21 Marzo 2014, vogliamo celebrare il valore etico e sociale della legalità quale fondamento del vivere quotidiano e dello stato democratico.

“La mafia teme più la scuola che la giustizia” (A. Caponnetto)

Dal 1996 ogni 21 marzo si celebra la Giornata della Memoria e dell’Impegno per ricordare le vittime innocenti di tutte le mafie. Il 21 marzo, primo giorno di primavera, è il simbolo della speranza che si rinnova ed è anche occasione di incontro con i familiari delle vittime che in Libera hanno trovato la forza di risorgere dal loro dramma, elaborando il lutto per una ricerca di giustizia vera e profonda, trasformando il dolore in uno strumento concreto, non violento, di impegno e di azione di pace. Il titolo della giornata di quest’anno è:

RADICI DI MEMORIA,

FRUTTI DI IMPEGNO

La giornata è simbolicamente celebrata ogni anno il 21 marzo, come segno di rinascita in una società, dove all’illegalità e alla mafia, siano contrapposte legalità e giustizia sociale. Quest’anno la data della manifestazione di Latina è stata posticipata al 22 , così da favorire una più ampia partecipazione. Ricordare le vittime di mafia vuol dire ribadire la volontà di impegno civile, di battaglia contro le mafie, per trasformare l’Italia, contro ogni ingiustizia civile e sociale, attraverso i modelli e i valori che il loro sacrificio testimonia, decidendo da che parte stare ogni giorno, quotidianamente nelle piccole e grandi cose. L’iniziativa viene celebrata, di anno in anno, in una città diversa: dopo Bari, Napoli, Milano e Potenza, Genova, Firenze, quest’anno è stata scelta Latina. La città laziale è oggi infatti al centro di numerose problematiche: dalla discarica di Borgo Montello all’abusivismo edilizio ed ancora gli accordi tra Cosa Nostra, Camorra e ‘ndrangheta circa il mercato di Fondi. È per questo importante riaffermare, a partire da Latina, lo slogan “radici di memoria, frutti di impegno” che ci indica la direzione da intraprendere nel parlare di memoria: non un semplice ricordo di chi ha perso la propria vita per la legalità, ma uno sforzo quotidiano e concreto per rendere attuale tale messaggio.

ATTIVITA’

Allo scopo di promuove negli studenti l’acquisizione di una coscienza civile e di una cultura della legalità si invitano i docenti ad organizzare attività di studio, di riflessione e di analisi sul tema.

Per prepararli alla giornata del 22 Marzo si suggerisce di raccogliere la memoria di una delle vittime innocentemente uccise dalla criminalità organizzata e portare in piazza il loro nome, la loro storia, preparando dei “frutti” che rappresentino la memoria delle vittime da ricordare.

Sui frutti si potrà apporre il nome della vittima, una frase, un disegno… ognuno potrà scegliere come ricordare e far vivere il sacrificio della persona uccisa dalla criminalità mafiosa. IL corteo sfilerà e si riempirà così di frutti colorati di vita, di frutti colorati di impegno.

L’impegno di cui ciascuno ripartirà carico, dopo la manifestazione .

Finalità

- Condividere e rispettare i valori etico-sociali insiti nelle norme;
- Promuovere la cultura della legalità e il senso della cittadinanza attiva e solidale;
- Educare al rispetto delle regole e delle Istituzioni;
- Promuovere la formazione della persona facendo acquisire coscienza di sé e del mondo;
- Favorire lo sviluppo della responsabilità personale;
- Sviluppare il senso di solidarietà umana e sociale;
- Renderli consapevoli ed autonomi nelle decisioni e nelle scelte.

Destinatari

Studenti delle scuole primarie e secondarie di 1° e 2° grado del territorio di Lentini,Carlentini, Francofonte.

Lentini,17/03/2014

Il Dirigente Scolastico (Dott.ssa Benedetta Liotta)


Progetto di Educazione alla Legalità 21 Marzo 2014 XIX Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime delle mafie evento nazionale promosso da “LIBERA “ La mafia non è affatto invincibile. Si può vincere impegnando in questa battaglia tutte le forze migliori delle istituzioni” (G. Falcone) Programma in collaborazione con la Polizia di Stato le associazioni e le agenzie educative del territorio Ore 9.00 Accoglienza e saluto del D.S..Bonfiglio presso l’auditorium dell’Istituto Polivalente Saluto e Intervento dell’Assessore N. Tronco e dell’Avv.A.Failla Presenti: Sindaci, Assessore, Preside Rossitto, Dott.ssa Giunta, Rappresentanti della Consulta Giovanile, Docenti, Dirigenti, Forze dell’ordine, gruppi di studenti per ciascuna scuola. Incontro sul tema: Relatore Dott.Dell’Arte Proiezione video : I Giovani incontrano la ….Legalità

(materiale informativo e audiovisivo a cura della Polizia di stato)

- Ore 10.15 Raduno di tutte le scolaresche presso Piazza Michelangelo
- Ore 10.30 Partenza del corteo guidato dai vigili urbani e dalle forze dell’ordine Banda dei S. Martiri --- Lettura dei nomi delle vittime Slogan della manifestazione: Radici di memoria, frutti di impegno, “Uniti contro le mafie”, “Vittime di mafia… Per non dimenticare” “Legalità. Uno stile di vita.”... Percorso: Piazza Michelangelo, Piazza della Resistenza, Via Etnea, Via Vittorio Emanuele III, Piazza Beneventano, Via Garibaldi, Luoghi di Memoria Sosta presso L’albero di Falcone (Villa Gorgia) Il Silenzio eseguito dalla banda dei S. Martiri Intervento del Commissario Laezza.

(Gli alunni delle scuole Primarie lasceranno vicino all’albero i Pizzini della Legalità) Il corteo riprende il percorso per Via Garibaldi e si conclude in Piazza Umberto

- Ore 12.00 Arrivo Piazza Umberto: saluto del Sindaco A. Mangiameli Intervento a cura del Presidente dell’Associazione Libera Dott.ssa R. Giunta Performance Musicale a cura dei vincitori del concorso Note di Legalità Simone Costanzo , Damiano Russo, Rachele Amore

- Ore 13.00 Rientro a scuola

Per motivi di ordine tecnico e organizzativo il programma potrebbe subire delle variazioni

Docenti Referenti


- Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -
Versione per la stampa Versione per la stampa
Ricerca
Inserisci la parole da cercare e premi invio

:.: Documenti allegati
XIX Giornata LEGALITA

:.: Articoli di questo autore
:.: Articoli di questa rubrica