Sei all'interno di >> Eventi in giro |

DONNA In-Difesa – “A tutela delle donne, storie di violenze e scelte di libertà”

è il titolo della conferenza promossa dall’Associazione Nazionale Carabinieri guidata dal presidente Sebastiano Leonardi e organizzata dalla socia coordinatrice delle benemerite Roberta Costanzo, in collaborazione con l’Istituto Superiore “A. Moncada” e con il Comitato Pari Opportunità ordine degli avvocati di Siracusa.

di Giuseppe Castiglia - lunedì 25 marzo 2024 - 447 letture

COMUNICATO

L’attività, rivolta a tutte le classi quarte dell’Istituto, ha avuto come finalità, la divulgazione del rispetto, della parità di genere e dei diritti della donna nella società di oggi. La dirigente reggente dottoressa Fabrizia Ferrante, ha aperto i lavori, sottolineando quanto sia importante organizzare questi momenti di riflessione e di sensibilizzazione in una comunità scolastica al fine di mantenere viva l’attenzione sulla tematica trattata, analizzandola in ogni suo aspetto, attraverso l’intervento di esperti e specialisti relatori.

La professoressa Angela Rabbito, ha moderato l’incontro, presentando gli ospiti relatori: il Maggiore Stefano Santuccio, comandante della compagnia carabinieri di Augusta, il comandante della stazione di Buscemi, Maresciallo capo Loredana Carletta, il comitato pari opportunità ordine avvocati di Siracusa rappresentato dagli avvocati Caterina Marangia vice presidente, Alessandra Garufi, tesoriere, Luigi Giacolano e Orazio Scalorino.

Fra i presenti, gli assessori del Comune di Lentini Giuseppe Fisicaro e Efrem Sanzaro, gli assessori alle pari opportunità Sandra Piccolo e Floreana Schepis rispettivamente dei Comuni di Carlentini e Francofonte, il presidente dell’Archeoclub di Lentini professor Delfo Inserra ed una rappresentanza delle benemerite dell’associazione nazionale carabinieri sezione di Lentini e Carlentini.

La Benemerita Roberta Costanzo ha ribadito l’importanza di tenere alta l’attenzione verso un tema sociale importante come la violenza di genere sottolineando come “ogni giorno è il giorno giusto per informare e prevenire la violenza, soffermandoci sui concetti di diritto, parità, rispetto e libertà”. Il Maggiore Santuccio ha focalizzato l’attenzione dei ragazzi con piccoli esempi di vita quotidiana che dimostrano quanto sia comune, pur non volendo, discriminare la donna.

L’educazione, il rispetto verso la persona che ci sta di fronte, sono alla base per una relazione sana. Ha fatto riferimento ad esperienze professionali vissute in prima persona, il Maresciallo capo Loredana Carletta, comandante della stazione di Buscemi, prima donna a guidare una stazione di carabinieri nella provincia di Siracusa.

La vice presidente del comitato pari opportunità ordine avvocati di Siracusa, Caterina Marangia, ha curato l’introduzione sulla parità di genere, chiarendo la differenza tra omicidio e femminicidio, ha parlato delle diverse facce della violenza domestica e nelle relazioni affettive, quali sono i comportamenti spia. L’avvocato Orazio Scalorino ha tracciato un excursus storico della normativa a tutela della violenza sulla donna dal codice Rocco alla recente legge del novembre 2023 n. 168. L’avvocato Luigi Giocolano ha ribadito la necessità di denunciare avendo fiducia nelle istituzioni a partire da quella scolastica attraverso la denuncia anche in forma anonima, annunciando che, proprio a tal fine, il comitato pari opportunità dell’ordine forense di Siracusa ha avviato un progetto per donare ai 20 istituti superiori della provincia, una cassetta della posta che raccoglierà le segnalazioni in forma anonima.

L’avvocato Alessandra Garufi ha parlato dei centri antiviolenza, la loro funzione e la necessità di fare rete tra questi e le istituzioni al fine di attuare una adeguata tutela alle donne vittime di violenza.

Di grande impatto anche il video trasmesso in aula magna “Quando l’amore diventa un’altra cosa”, a cura del Comitato per le Pari Opportunità dell’Ordine degli Avvocati di Siracusa. La testimonianza di una donna che ha subito violenza ma che, grazie all’aiuto delle istituzioni, è riuscita a salvarsi e a ricominciare una nuova vita.

Bravissimi gli studenti del quarto anno: Daiana Garretto, Kristjan Cako, Alessia Vaccaro e Alessia Iozzia che hanno letto alcuni brani tratti da “Ferite a morte” di Serena Dandini. Gli studenti dell’Istituto Moncada hanno curato, dietro l’attenta supervisione dei docenti, il servizio accoglienza ed hanno offerto un aperitivo agli ospiti.

JPEG - 57.1 Kb
locandina
JPEG - 72.7 Kb
Donna InDIfesa6
JPEG - 77.9 Kb
Donna InDifesa7
JPEG - 63.2 Kb
Donna InDifesa8
JPEG - 69.8 Kb
Donna InDifesa9
JPEG - 94.7 Kb
Donna InDifesa10
JPEG - 74.2 Kb
Donna InDifesa11


- Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -
Versione per la stampa Versione per la stampa
Ricerca
Inserisci la parole da cercare e premi invio

:.: Articoli di questo autore
:.: Articoli di questa rubrica