Sei all'interno di >> :.: Primo Piano | Immigrazioni |

Goccia dopo goccia, scatto dopo scatto

L’impegno di Fondazione Wallenberg per l’acqua

di Redazione - mercoledì 23 marzo 2022 - 1350 letture

In molte aree del mondo, la vita è appesa non ad un filo, bensì ad una goccia d’acqua. Attualmente, un abitante della terra su cinque non ha acqua potabile a sufficienza: 1,2 miliardi di persone. Purtroppo, anche l’accesso a servizi igienico-sanitari adeguati, per quanto in crescita, nel continente africano è ancora molto basso. In città, circa 8 persone su 10 hanno accesso ad acqua pulita, mentre nelle zone rurali, il tasso è dimezzato a poco più di 4 persone su 10.

L’Uganda – dove la fotografa Esther Ruth Mbabazi ha scattato queste fotografie – è uno dei paesi dell’Africa subsahariana con i tassi di crescita più alti, ma rimane uno dei più poveri al mondo. Mancano importanti risorse come i servizi igienici sufficienti, l’accesso all’elettricità, la salute, il benessere, l’istruzione e la nutrizione. I servizi igienici sono ancora una grande sfida nell’Uganda settentrionale: solo il 30% delle famiglie ha servizi igienici in funzione e circa 600.000 famiglie non ne ha.

JPEG - 113.8 Kb
Acayo Nancy e Dorothy raccolgono acqua di superficie
JPEG - 111.9 Kb
Acayo Nancy

Gli scatti sono stati ripresi all’interno del progetto “Solar for Inclusive WASH”: un progetto finanziato dalla Fondazione Peter Wallenberg Water for All e dai comitati Water for All di Atlas Copco ed Epiroc, storiche aziende partner di Amref. L’obiettivo del progetto è fornire energia solare e migliori servizi idrici e igienico-sanitari a 48 comunità del distretto di Pader situato nel Nord Uganda.

JPEG - 140.3 Kb
Acayo Nancy lava i piatti con sua mamma
JPEG - 134.9 Kb
Aloyo Keri lava il suo bambino di 19 mesi

Grazie a questo intervento della durata di 3 anni, aumenterà l’accesso ai servizi WASH (Water, Sanitation & Hygiene) per 5.100 alunni in 6 scuole, miglioreranno le pratiche igieniche e sanitarie per 5.100 alunni e 23.400 membri delle comunità coinvolte, e sarà garantito accesso ad acqua potabile e a servizi igienici ad un totale di circa 30.000 persone.

JPEG - 155.8 Kb
Acayo Nancy e Dorothy raccolgono acqua prima di andare a scuola

L’autrice delle foto allegate all’articolo

Esther Ruth Mbabazi, nata nel 1995 a Kampala, in Uganda, è una fotografa documentarista che utilizza lo storytelling e il fotogiornalismo per fare luce sugli aspetti troppo spesso trascurati della società in cui vive. Proveniente da un ambiente umile, attraverso il suo lavoro, Esther esplora le mutevoli condizioni del continente africano, con un focus sugli aspetti sociali, fisici ed emotivi della vita quotidiana.

PNG - 585.6 Kb
Esther Ruth Mbabazi

I tag per questo articolo: | | |

Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -