Sei all'interno di >> :.: Culture | Musica |

Ultimavera e Jacinto Canek: i nuovi arrivati nella scuderia di "Cinico"

di CinicoPress - sabato 13 ottobre 2007 - 3747 letture

L’estate 2007 è stata ricca di novità per CinicoDisincanto. Due nuovi singoli, “Quel che accade” dei Cappello a Cilindro (secondi nella classifica dell’Indie Music Like a Luglio-Settembre) e “Dragau” della Marcosbanda; e poi un nuovo album, “Malditesta” di ILA.

Un anno importante per una realtà indipendente come CinicoDisincanto che continua a crescere lontana dai riflettori e dalle vetrine convenzionali.

Il CovoCinico continua ad investire le proprie energie sui progetti in cui crede e che, per la loro ricercatezza musicale e la particolare attenzione all’uso della sostanza, si fanno largo in un panorama spesso sovraffollato.

Dimore degli Ultimavera e Banditi dei Jacinto Canek sono gli ultimi due progetti entrati a far parte di un mondo cinicamente disincantato.

Ultimavera – Hanno un grande vizio: la parola.

Costruttori del no-sense letterario, sono gli amanti perfetti di ciò che in un romanzo rischia la censura. Gli Ultimavera parlano di tutto, forse anche di troppo e Dimore è quanto di più scomodo si possa trovare in un EP: “bla bla bla bla bla bla”. In uscita a fine Ottobre 2007. Dimore sarà presentato in anteprima il 12 ottobre presso Cantina Mediterraneo a Frosinone.

Il loro progetto è stato selezionato quest’estate fra i tanti demo che arrivano quotidianamente all’etichetta. Cinico-Demo-Zone è una rubrica, visitabile dal sito di CinicoDisincanto, in cui l’etichetta recensisce e commenta le proposte artistiche ricevute. Periodicamente, i progetti più interessanti, vengo scelti e sviluppati: dalla semplice stampa del disco fino alla promozione.

www.myspace.com/ultimavera

www.ultimavera.it

Jacinto Canek - sono troppo duri, inquietanti e arrabbiati per non piacere.

Banditi, dei Jacinto Canek, è un album cattivo: scale orientali si fondono a riff metal, percussioni africane invadono melodie pop, fraseggi reggae sfociano in suggestioni balcaniche, il punk scontra arrangiamenti sintetici, la prepotenza dei testi strepita contro echi didgeridoo.

Volendo proprio individuare dei riferimenti, si collocano fra Gogol Bordello e System of a Down, anche se a noi piace pensare che siano i JC e basta; il sound che prima non c’era. E sarà proprio il tour manager europeo dei Gogol Bordello che li seguirà a novembre per un minitour nell’Europa dell’est. In uscita a fine Ottobre 2007.

www.myspace.com/jacintocanek

www.jacintocanek.it


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -