Sei all'interno di >> Flash |

Schegge di missili russi sulla Polonia, la Nato in allerta

Riunione d’emergenza a Bali, la Polonia si è appellata all’articolo 4 dell’Alleanza Atlantica. Giorno 265 della guerra in Ucraina

di Redazione - mercoledì 16 novembre 2022 - 933 letture

La cronaca della vicenda: il 16 novembre 2022

L’agenzia di stampa Associated Press scrive che, i primi risultati dell’indagine sul missile caduto in Polonia, suggerisce che sia stato lanciato dalle forze ucraine all’indirizzo di un missile russo; e cita fonti statunitensi rimaste anonime. In precedenza anche il presidente Usa, Joe Biden, aveva definito "improbabile" che il missile fosse stato lanciato dalle forze di Mosca.

Da valutazioni preliminari risulta che il missile che ha colpito la Polonia è stato lanciato dalle forze ucraine contro un missile russo in arrivo nell’ambito del lancio di colpi russi di martedì contro le infrastrutture elettriche ucraine. È quanto riferiscono tre funzionari Usa coperti dall’anonimato. Questa valutazione e le dichiarazioni del presidente Usa Joe Biden, che parlando al vertice del G20 in Indonesia ha dichiarato che è "improbabile" che il missile che ha colpito la Polonia sia stato lanciato dal territorio russo, contraddicono le informazioni fornite in un primo tempo martedì da un alto funzionario dell’intelligence statunitense, che aveva parlato ad AP di missili russi.

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha denunciato i "barbari" bombardamenti della Russia sui civili in Ucraina, in un clima di crescente tensione dopo un attacco missilistico in Polonia."Stanno davvero esagerando", ha detto Biden all’inizio di un incontro con il primo ministro britannico Rishi Sunak a margine del vertice del G20 sull’isola indonesiana di Bali.

La Francia ha esortato alla "massima cautela" sull’origine di un attacco missilistico mortale contro la Polonia, membro della Nato, affermando che molti Paesi della regione dispongono di armi simili. "E’ logico che affrontiamo la questione con la massima cautela. Molti Paesi hanno lo stesso tipo di armi, quindi l’identificazione del tipo di missile non identificherà necessariamente chi c’è dietro, ha detto un funzionario della presidenza francese, avvertendo dei "rischi significativi di escalation".

Joe Biden ha definito "improbabile" l’ipotesi che il missile che ha colpito la Polonia e ucciso due persone sia stato lanciato dalla Russia. Il presidente degli Stati Uniti lo ha detto e ribadito, rispondendo alle domande dei giornalisti, dopo il vertice straordinario con i leader del G7 e gli alleati della Nato a margine del summit del G20 in corso a Bali, in Indonesia. "Le prime informazioni smontano quell’ipotesi - ha spiegato ai reporter che chiedevano dettagli - io non voglio dirlo fino a che l’indagine non è completata. E’ improbabile, vedendo la traiettoria, che sia stato sparato dalla Russia". Biden ha fornito questa interpretazione, che ha sorpreso i reporter, probabilmente sulla base delle informazioni che gli sono arrivate durante i colloqui telefonici intercorsi con il presidente polacco Andrzej Duda e il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg. Il missile che è esploso in Polonia, uccidendo due persone, secondo una fonte citata dalla Cnn era stato tracciato da un aereo della Nato impegnato in una missione di pattugliamento del cielo polacco. La posizione di Biden coincide con quella già espressa dal presidente polacco, che aveva parlato di "nessuna prova evidente" del lancio da parte dei russi, anche se i resti di un missile dimostrano che si tratta di un razzo di fabbricazione russa. Mosca fin da subito aveva negato il proprio coinvolgimento, accusando l’Ucraina di propaganda. Tra le ipotesi è che un missile possa essere arrivato in Polonia dopo essere stato intercettato e colpito dagli ucraini. Un’indagine approfondita e veloce è necessaria, prima che la situazione prende una piega drammatica.

Un aereo della Nato che volava sopra lo spazio aereo polacco ha ’tracciato’ il missile che è caduto in Polonia. Lo ha detto alla Cnn un funzionario militare dell’alleanza.I dati "con le tracce radar" del missile "sono stati fornite alla Nato e alla Polonia", ha aggiunto il funzionario militare.Gli aerei della Nato conducono una sorveglianza regolare intorno all’Ucraina dall’inizio dell’invasione russa.Il funzionario della Nato non ha detto chi ha lanciato il missile che è stato monitorato, né da dove è partito.

"Condanniamo i barbari attacchi missilistici che la Russia ha perpetrato martedì su città e infrastrutture civili ucraine. Abbiamo discusso dell’esplosione avvenuta nella parte orientale della Polonia, vicino al confine con l’Ucraina. Offriamo il nostro pieno sostegno e assistenza alle indagini in corso in Polonia. Siamo d’accordo di rimanere in stretto contatto per determinare i passi successivi appropriati man mano che le indagini procedono". Lo si legge in un comunicato congiunto dei leader del G7 e della Nato diffuso dall’Unione Europea. 4:22

Il Segretario Generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres è "molto preoccupato" per il lancio di missili in Polonia. Lo ha reso noto il vice portavoce delle Nazioni Unite Farhan Haq in un comunicato indicando che il capo di Palazzo di Vetro confida in un’indagine approfondita. "È assolutamente necessario - ha dichiarato Haq - evitare un’escalation della guerra in Ucraina". 4:10


Fonte: RaiNews.



- Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -