Sei all'interno di >> :.: Culture | Musica |

Rave or die

Un piccolo manifesto della comunità ravers internazionale che spiega sensazioni, motivazioni, e percorsi per un’approccio al mondo dei rave party. Tratto da "rave or die"...

di Redazione - giovedì 28 settembre 2006 - 34437 letture

"Il nostro stato emotivo è l’estasi. Il nostro nutrimento è l’amore. La nostra dipendenza è la tecnologia. La nostra religione è la musica. La nostra moneta è la conoscenza. La nostra politica è nessuna. La nostra società è un’utopia che sappiamo non sarà mai. Potete odiarci. Potete ignorarci. Potete non capirci. Potete essere inconsapevoli della nostra esistenza. Possiamo solo sperare che non ci giudichiate, perché noi non vi giudicheremo mai. Non siamo criminali. Non siamo disillusi. Non siamo dipendenti dalla droga. Non siamo dei bambini inconsapevoli. Noi siamo un villaggio tribale, globale, di massa, che non dipende dalla legge fatta dall’uomo, dallo spazio e dal tempo stesso. Noi siamo un’unità. L’unità.

Noi siamo stati plasmati dal suono. Da molto lontano, il temporalesco, echeggiante e smorzato battito era simile a quello del cuore di una madre che tranquillizza un bambino nel suo ventre di acciaio, calcestruzzo e fili elettrici. Noi siamo stati allevati in questo ventre, e qui, nel calore, nell’umidità e nell’oscurità di esso, siamo giunti ad accettare che siamo tutti uguali. Non solo per l’oscurità e per noi stessi, ma per la vera musica che batte dentro di noi e passa attraverso le nostre anime: siamo tutti uguali. E attorno ai 35Hz possiamo sentire la mano di un dio sul nostro dorso, che ci spinge avanti, ci spinge a spingere noi stessi a rinforzare il nostro pensiero, il nostro corpo e il nostro spirito. Ci spinge a girarsi verso la persona vicino a noi per stringere le mani e sollevarle, condividendo la gioia incontrollabile che proviamo creando questo magico cerchio che può, almeno per una notte, proteggerci dagli orrori, dalle atrocità e dall’inquinamento del mondo che sta di fuori.

È in questo preciso momento, con queste premesse, che ognuno di noi è veramente nato. Continuiamo ad ammassare i nostri corpi nei clubs, nei depositi e negli edifici che voi avete abbandonato e lasciato senza alcuna ragione, e gli riportiamo vita per una notte. Una vita forte, deflagrante, che pulsa, nella sua più pura, più intensa, nella più edonistica forma. In questi spazi improvvisati, noi cerchiamo di liberarci dal peso dell’incertezza di un futuro che voi non siete stati capaci di stabilizzare e assicurarci. Noi cerchiamo di abbandonare le nostre inibizioni, e liberarci dalle manette e dalle restrizioni che avete messo in noi per la pace del vostro pensiero.

Noi cerchiamo di riscrivere il programma che avete cercato di indottrinarci sin dal primo momento che siamo nati. Programma che dice di odiarci, di giudicarci, di rifugiarci nella più vicina e conveniente tana. Programma che dice persino di salire le scale per voi, saltare attraverso i cerchi e correre attraverso labirinti su ruote per criceti. Programma che ci dice di cibarci dal brillante cucchiaio d’argento col quale tentate di nutrirci, anziché lasciare che ci nutriamo da soli, con le nostre stesse mani capaci.

Programma che ci dice di chiudere le nostre menti, invece di aprirle. Fino a quando il sole sorgerà per bruciare i nostri occhi rivelando la realtà del mondo che avete creato per noi, noi balleremo fieramente con i nostri fratelli e sorelle, celebrando la nostra vita, la nostra cultura, e i valori in cui più crediamo: pace, amore, libertà, tolleranza, unità, armonia, espressione, responsabilità e rispetto. Il nostro nemico è l’ignoranza. La nostra arma l’informazione. Il nostro crimine è violare e sfidare qualsiasi legge che voi sentite aver bisogno di utilizzare per porre fine all’atto di celebrare la nostra esistenza. Ma ricordate che mentre potete fermare un qualsiasi party, in una qualsiasi notte, in un qualsiasi città, in una qualsiasi nazione o continente di questo magnifico pianeta, non riuscirete mai spegnere il party intero. Non avete accesso a questo interruttore, non importa quello che pensate. La musica non si fermerà mai. Il battito del cuore non si spegnerà mai. Il party non finirà mai. Sono un raver, e questo è il mio manifesto."


Rispondere all'articolo - Ci sono 23 contributi al forum. - Policy sui Forum -
Rave or die
10 ottobre 2006, di : kuriosadelmondo89

ciao... il tuo artikolo mi ha kolpito molto perciò mi interessava conoscerti meglio. sono sempre stata affascinata dal mondo del rave, ma nn vi ho mai partecipato, e mi piacerebbe, e mi piacerebbe anche konoscere dei veri raver. la mia mail è cerkofriends@libero.it spero tanto ke potremmo konoscerci, e istruirmi su questo meravoglioso mondo x me ankora misterioso...
    Rave or die
    20 ottobre 2006, di : pipistrello

    Cakkio che figata, min fai venire in mente quando qui in olanda facevano ancora i mega rave techno! Adesso e` difficile trovare dei bei rave, ma se vuoi vedere dei veri rave devi andare a londra, o anche a bologna durante l’estate,
    Rave or die
    17 gennaio 2007, di : norave

    Ti parlo per esperienza personale, lascia stare i rave, è solo moda e totale inutilità.
    Imbecilli
    17 gennaio 2007, di : uomo perso

    Siete dei pazzi a scrivere articoli del genere, non illudete poveri quindicenni, che non sanno ragionare con la propria testa. E poi credo sia troppo comodo incolpare le vecchie generazioni di un disagio attuale, o peggio ancora mostrarsi sofferenti... "Rave or die", ma che cavolata è? Fate sesso, trovate un lavoro, non omologatevi, ricercate una nuova dimensione culturale, create... Altro che rave!
    Rave or die
    4 febbraio 2007

    Se vuoi un consiglio lascia che quel mondo rimanga per te ancora misterioso!
    Cancer’s RaVe PaRtY
    13 febbraio 2007, di : Cancer

    prova. nn x forza devi fare uso di droghe. il 1° party ti apre un mondo nuovo. poi... stà a te decidere dv restare...
    Rave or die
    27 marzo 2007, di : furfox

    ciao...io ho partecipato a molti rave..sia da spettatore sia da deejay,ho 30anni,e non sono per niente un drogato...l’unica droga che conosco è la musica che mi fa sballare da matto...io sono furfox e cerco altri e altre come mè... come ti chiami e quanti hanni hai? furfox@libero.it
Rave or die
2 novembre 2006

ciao è un pò che sono "fuori" dal giro ma mi piacerebbe tanto farmi un bel rave vecchio stile, magari in un fabbricone dismesso... li adoravo... e poi quei muri di casse...quella gente che arivava da ogni parte per il rave...io sono di Venezia e c’è stato un periodo nelquale la zona industriale di Marghera viveva quasi ogni mese almeno una notte "libera" per molta gente:i partecipanti al rave, sapresti darmi qualche dritta per sapere dove è il prossimo party?.esistono ancora dei siti o altro nella rete dove è possibile saperlo...?la mia mail è: gpdt@tiscali.it grazie
    Rave or die
    3 novembre 2006, di : salvocom |||||| Sito Web: rave database

    http://www.goatrance.de/ in questo sito puoi trovare rave, feste, after in tutto il mondo, compresa ovviamente anche l’ italia, ciao

    Have fun

    Salvocom

    Rave or die
    14 novembre 2006, di : morgana

    ciao ci sara la 1°street rave parade antimafia...24.11.06 san giovanni in fiore (cosenza) altre informazioni ti lascio il contatto msn syd_barrett26@hotmail.it...mi fa anke da email...
    Rave or die
    2 dicembre 2006, di : vale

    magari...sto cercando un rave per l’ultimo dell’anno..c’e in zona o devo andare in olanda!
Rave or die
2 dicembre 2006, di : bertoburto

Ciao, sono interessato a conoscere il mondo del rave, non vi ho mai partecipato ed avrei bisogno di qualche consiglio; sono interessato alla zona del nordest in quanto abito in Friuli la mia mail è ettolitro@libero.it spero di sentirci presto per una notte di vera libertà! ciao a tutti
Rave or die
25 dicembre 2006

Dopo tanti anni mi è tornata la voglia di rave... qualcuno ha qualche buona notizia per fine anno....? bakunin8504@yahoo.it
    Rave or die
    6 gennaio 2007

    speedy j, a capdanno, mi ha fatto venire voglia di rave ed ankora di rave....notizie di nella splendida sicilia? attendo speranzoso... ....rave is not a crime..neanke in sicilia!
Rave or die
17 gennaio 2007, di : Tano Rizza

No Info party, no Link a siti con info party.
Rave or die
21 gennaio 2007, di : ban

secondo me le sesazioni ke si provano ad un rave sono inimmaginabili la musica i muri di casse la gente lo stesso silenzio ke è dentro di noi e si esprime tramite l’immaginazione wowcmq il movimento raver si sta espandendo dappertutto ed è meglio così
    Rave or die
    25 gennaio 2007, di : Cleo*

    Ciao a tutti. Io vado ai rave da quasi un anno e vi posso dire che quello che c’è scritto su "rave or die", purtroppo sono frasi che campano in aria. La maggior parte della gente che va ai rave non ha finito le superiori, quindi parlare di lotta all’ignoranza è quasi ridicolo. Magari sono informati sulla situazione mondiale, sulle guerre, ma non credo che la conoscenza si basi solo su questo. In più, gli ideali di amore, pace e soprattutto rispetto non sono seguiti. Tanta tanta gente non è rispettosa degli altri, molti pensano solo ai propri interessi e di sicuro non portano rispetto a chi è davvero diverso da loro.Non c’è rispetto della famiglia, della religione e della religiosità, nè di nessuna regola, a prescindere che sia giusta o sbagliata, nessun rispetto per chi è più grande e potrebbe sapere qualcosa di più, nessun rispetto per gli anziani, per chi è diverso da loro. La gente è unita, questo è vero, ma sapete qual’è la cosa che la unisce più di tutti? La droga. E ce n’è di droga ai rave!! Cmq io continuo a farmi le feste con questa consapevolezza, e con l’intento di non diventare un disilluso. Per me il rave è fine al rave, è una festa e nient’altro, la filosofia che ci dovrebbe essere dietro forse esistiva prima, ma ora è rimasta solo nell’animo di poche persone.
Rave or die
7 febbraio 2007, di : China town

L’articolo è ben scritto e dimostra che i giovani raver nn sono solo degli incolti analfabeti drogati,ma che molti di loro hanno un cervello,una sensibilità e una capacità di andare oltre nn indifferente.ho frequentato rave per quattro anni,l’ultimo a cui sono stata era a capodanno:sono entrata a contatto con una realtà completamente diversa da quella che conoscevo,un vero e proprio supermercato della droga,dell’indifferenza e dell’alienazione.i rave nn sono più quei luoghi incantati e felici che erano un tempo.il continuo disgregarsi dei valori di unione e di condivisione è arrivato anche in questi luoghi oscuri e sotterranei. ho sempre creduto che queste feste costituissero per i ragazzi occasione di esprimersi e di liberarsi di tutti i pesi e le oppressioni che in un modo o nell’altro gravano su di loro, e che questi fossero luoghi di divertimento e di gioia, una gioia diversa che soltanto chi la prova può comprendere. ma ciò che ho visto è stato qualcosa di squallido e degradante che mi fa perdere sempre di più la speranza che questa nuova categoria di giovani,di cui faccio parte anche io,abbia perso per sempre la voglia di fare di dire e di contestare in maniera consapevole e decisa e nn in modo superficiale e sbagliato.siamo giovani e drogarsi va bene finchè serve per divertirsi per ballare per condividere qualcosa tutti insieme,basta conoscere i propri limiti ed avere la consapevolezza che noi siamo più forti di qualunque cosa e che niente ci farà smettere di essere cosi splendidamente disincantati...
    RaVe Is NoT a CrImE - ReSpEkT tHe UnDeRgRoUnD tEkNo MoVeMeNt AnD sUpPoRt FrEe PaRtY
    8 febbraio 2007

    € " a parere mio i rave sono da conoscere (quelli fatti bene ) più che i rave io opterei per i Teknival cè piu scelta ... io mi diverto un mondo e non per forza devo essere sballata "
    Rave or die
    9 febbraio 2007

    i migliori rave sono quelli estivi, in mezzo ai boschi di montagna o sulle rive dei fiumi...lì fai veramente fatica a trovare gente di merda (chi vuol capire capisca).

    la droga fa male...ne sono pienamente consapevole...ogni volta che m mangio un trip, tiro, bevo md, so xfettamente che mi sto bruciando migliaia e migliaia di neuroni...ma è una mia scelta e chi nn la rispetta è solo un ignorante

    ah, a proposito di raver che nn finiscono le superiori: io mi sto laureando in biologia, e mi drogo da 5 anni

    e ricordatevi che quasi tutti quelli che si drogano nn lo fanno x sentirsi diversi, x essere accettati, x farsi fighi..lo fanno xkè gli piace un casino e basta!! x chi nn lo sapesse, le droghe sn fatte x stare bene...@_@

    il problema è che molta gente nn sa darsi più limiti una volta entrata nel giro...

    morale: drogarsi va bene, se usi la testa...e nn ditemi k una volta k inizi la testa nn ti funziona più, xkè io i miei pezzi di carta li ho presi e magari sti ignoranti che demonizzano il rave no...ci vogliono anni a perdere la testa, dopo che centinaia di paranoie e sensi di colpa del giorno dopo sono stati ingiustamente ignorati...

    x gli aspiranti raver: abbiate sempre a fianco qualcuno che vi voglia bene e di cui vi fidiate ciecamente...x evitare di fare cazzate

    se la usi in un certo modo la droga ti basterà sempre e nn ci sarà mai bisogno di provare la merda |—[[[[[[[|]---

    ragazzi state lontani dall’ero...una volta provata, 1 persona su 3 ne esce...poi fate voi cm credete...lo dico perchè ho visto tr gente finire male

    E LE PERE SE LE FACEVANO ANKE PRIMA DEI RAVE!! dio boia..

    scusate l’italiano, ho scritto in fretta..

    GiUsTo O sBaGlIaTo NoN pUò EsSeRe RaAtO

    RAVE IS NOT A CRIME!!

Rave or die
12 febbraio 2007, di : No-HyPOcRiSy!!

ragazzi ma x favoreeee...nn parlate di ideali utopia pace amore e cazzate del genere x quanto riguarda la realtà dei rave xkè ieri mattina, al rave di locate è MORTO un tipo. e nessuno, e dico NESSUNO, se l’è CAGATO!! c’era gente addirittura ke gli passava sopraaaaa...tranquillamente!!!!! e poi leggo qua di cultura tolleranza unitààà.."noi siamo qua noi siamo là".. ma stiamo skerzando?!? nn mi fate ridere! e lo dice una ke ai rave ci va, nn sistematicamente ma quei tot di rave all’anno da quando avevo 16 anni me li faccio! e adesso ne ho 24! nn sn una bruciata, io la vedo come una festa-devasto ma appunto xkè penso ke tutti qui sappiamo cosa si fa ai rave nn mi venite a parlare di ideali! ci andiamo tutti x sentirci "fuori dal coro" x un paio di giorni, x viaggiare con la mente, x ballare in trans all’infinito.. ma finisce qua! nn nascondiamoci dietro a un dito. è puro divertimento, è una scelta! quando c’è consapevolezza. ma nn parliamo di "massa ke nn dipende dalla legge fatta dall’uomo"..di uguaglianza.. ma ke cazzo dite?! diciamo le cose x come sn! xkè a me leggere ste cose nn mi tokka xkè ormai sn grande le mie idee ce l’ho il mio carattere è formato ma dire cose del genere a dei ragazzini ke cercano avidamente e perennemente modelli e qualcosa in cui credere è veramente meschino e illusorio.
    Rave or die
    15 febbraio 2007

    6 1 grande....fanculo i tossici e pasticcati di merda..stronzi feccia della società
    Rave or die
    13 aprile 2007

    sn d’accordo cn te..no-hypochrisy!! sn anke io innamorata dei rave.della musica del momento..dell’essere solo a pensare a te stesso e al tuo viaggio. gli altri xo nn sn nessuno. te ne fotti d sporcare, te ne fotti degli ideali.. è in assoluto solo egoismo! a me piace essere egoista ogni tanto. xo ragazzi nn spariamo cazzate.. i rave, la droga, la teKno..sn solo scelte d vita. io scelgo questi talvolta. ma la felicità lo sappiamo tutti ke nn è qui !
Rave or die
15 febbraio 2007, di : Uske

io ne ho conusciuti di teknusi che se la vivevano nelle fabbriche e rubavano e ora un pò non si sa dove siano, un pò vivono per sempre nei centri di recupero e un pò sono morti. perchè si sballavano e basta e quando ti ritrovi che hai 25\26 anni e ti sei sballato per 5 anni è dura uscirne bene. ne ho conusciuti altri con i soundsystem ad esempio, che sapevano suonare,fare i flyer,individuare e occupare una fabbrica, ripulirla un pò, montare le casse,dischi e mixer, generatore, benza,luci, cavi, suono, sballo!! e dopo tre giorni rismontare tutto. cazzo gente attiva e creativa!!! sempre drogati eh! ma mai da non capirci più nulla, insomma avevano un amore nella vita, un ideale che mettevano in pratica anche con le feste e ci tenevano a non morire. ecco qual è la differenza secondo me. quelli che si spaccano e basta, diventano violenti cattivi e rovinano i party e tra la gente che ci crede veramente.
Rave or die
16 marzo 2007

per: CLeo,NOrave,uomo perso e chiunque altro

é stato detto di "non illudere i poveri quindicenni" (che tanto "poveri" oggi giorno non mi sembran proprio, fermo restando che alla disillusione di un minorenne dovrebbe vigilare la famiglia e non un forum su internet)

è stato detto "Per me il rave è fine al rave, è una festa e nient’altro, la filosofia che ci dovrebbe essere dietro forse esistiva prima, ma ora è rimasta solo nell’animo di poche persone"

appunto, quelle poche persone ci sono ancora,quel che conta per trasmettere e continuare quello che è: un movimento.

è stato detto che "è soltanto una moda" si vede che non è ben chiaro il fatto che tra rave e discoteca o simili c’è una differenza enorme, riassunta dicendo che il primo è un movimento spontaneo che esiste anche a costo dell’illegalità dato che in primis si "permette" di occupare spazi in disuso ridandogli anche soltanto per una notte un senso che è quello di aggregazione, liberazione da frustrazione spesso indotti dalla troppa ed inutile formalità (nella nostra società si punta sempre al dimostrare agli altri qualcosa pensando che questo ci possa rendere soddisfatti, senza mai pensare che in realtà quello che ci fà star bene è ciò che da noi ricerchiamo, senza che sia un bisogno indotto). Il secondo è un organizzazione che punta ad un fine che è quello economico attraverso l’industria dell’intrattenimento, così come lo sport ai massimi livelli; non c’è niente di strano in questo ma non potrà mai rispondere a delle esigenze alternative di socialità e libertà collettive, perchè non sono questi gli obbiettivi che queste organizzazioni si pogono.

Sulla parola rave ormai viene fatto largo uso, ad esempio basta una qualsiasi festa, after hour,evento discotecaro ecc per dire che è un rave, ma non è così. Pensate che in genere il rave si basa su una manifestazione spontanea gratuita confinata quasi sempre ai margini delle città, in cui gli organizzatori rischiano anche di esser denunciati per occupazione o peggio (a seconda dell’accanimento di chi in quel momento sporge denuncia) ,il tutto per la passione verso una certa musica e la scelta etica di aver offerto a se stessi e agli altri un’esperienza libera dalle troppe restrizioni (che generano soltanto odio, invidia, e quant altro), come fosse un rito tribale ormai dimenticato dalla nostra civiltà post-moderna. Quindi non è certo questo un caso da "repubblica del fare come pare e piace a discapito degli altri".

Il rave è additato come la causa di tanto degrado, e questo perchè? Perchè i loro partecipanti scelgono di non vestirsi in maniera alla moda come un "normale" giovane che spende fior di quattrini per il suo guardaroba o per una serata in un locale.O per via della droga? Io non credo che la droga sia per forza necessaria in questi ambienti, ma di certo non si può spregiudicare una persona per questo. Penso che se una persona vive un disagio e tenta di soffocarlo con la droga non abbia bisogno di un altro soffocamento quale la pena, ma pittosto di essere ascoltato e rimotivato, non severamente punito. Inoltre inutile ricordare che producono molto più danno alcol e tabacco, ma visto il giro economico che questi creano, sembra che nessuno se ne voglia render conto.

Penso che chi vede in cattiva luce i raves non ne ha mai visto uno vero con i propri occhi o che non ne abbia colto il vero spirito, mi rendo conto non è poi così facile agganciarsi alla giusta lunghezza d’onda. Come tutte le discriminazioni anche quella sui raves nasce dal fatto che non ci sia adeguata cultura a riguardo, si guarda ad essi solo come un cancro.

Spero che in un futuro anche lontano le cose possano cambiare al meglio.

Rave or die
20 marzo 2007, di : lady C. |||||| Sito Web: http://gingiola.spaces.live.com

rave is not a crimeeeeeeeeeeeee

nella sottile differenza tra il reale e l’immaginabile dimmi cosa cambia tra aurora o penombra? a me e alla mosca interessa solo la danza...

non vogliamo essere capiti e non chiediamo il vostro appoggio, ci date dei tossici ma gli unici veri drogati sieti voi, drogati da una società bigotta, drogati di un mondo falso e ipocrita....

ripet: RAVE IS NOT A CRIME.

    Rave or die
    25 marzo 2007

    Ravers, sono fuori da giro da un pò troppo ormai, e mi piacerebbe avere qualke info sul prossimo party nel nord italia. La mia mail: msn-mat@hotmail.it
Rave or die
28 marzo 2007, di : jexy

adoro il mondo dei rave. nn vi ho mai partecipato, ma ho letto molte storie e sentito tante kose sui rave, e ne sn rimasta affascinata. sn fatti apposta x me, x la mia mentalità ribelle e ke ha voglia di provare nuove emozioni e raggiungere nuovi traguardi. ma NEI RAVE VERI, nn negli street parade ke ben poko hanno in komune kon il reale spirito del rave. voglio partecipare a un bel rave kome si deve. cerko quindi, e penso ke tra ki ha letto questo artikolo e se ne è interessato, contatti SERI ke abbiano esperienza di rave e ke siano kompletamente "immersi" e konvinti dello spirito del rave. la mia mail è: follia899@yahoo.it , oppure: kosentina89@libero.it . spero di ricevere reali e interessanti proposte e soprattutto konoscere VERI RAVERS
    Rave or die
    29 marzo 2007, di : El Pojo

    Si, partecipare ad un rave è fantastico...Ma ci si può stare sotto come con la bubba (brown sugar)...Poi ci sono party e party ... nei locali non ci sono bei party ...solo tante paste e keta e meta ... il BOOM festival è un party buono (PORTOGALLO una volta ogni 2 anni) qualche location in olanda ...per me il migliore e molto molto intimo su al nord è davanti a mirabilandia (teknoexperience)... MA ... okkio ragazzi...è un trampolino di lancio verso la volontà totale di perdita di controllo ... 15enni impastticati fino alla morte...Io ho 23 anni e da 2 che mi doso festini ... Ho fatto molte amicizie... della durata di una notte perchè dopo 20 ore sveglio anche a hulk gli si cola il cervello giù per il naso...In quanto alle sensazioni...bè quelle sono definitive...Bello il manifesto!!! Buona nottata a tutti i RAVERS
Rave or die
6 aprile 2007, di : AnImA_GoAnA

ho 21 anni,i veri rave di una volta xciò nn li ho visti mai,nn posso quindi mettere in dubbio le parole ke ho letto.xò vedo i rave ke c sn adesso...sia kiaro ke li adoro,ci vado ogni volta ke posso ed è un momento fantastico x sfogarsi e condividere sensazioni cn gli amici e anke cn gli sconosciuti (inevitabile voler bene a tutti sotto md ;D).mi rendo conto xò ke ormai nn c’è + lo stesso spirito..ora il rave è solo un posto dove andare a drogarsi in tranquillità!nn c’è nessuno spirito di aggregazione nn c’è condivisione di ideali,anzi io vedo proprio il contrario,vedo una marea di individualisti ke pensano solo ai cazzi loro o a come mettertelo nel culo..è triste ma è così...ovviamente nn si può generalizzare e voglio sperare di sbagliarmi.un filo di speranza ce l’ho avuta quando sn andata a manifestare a vicenza contro l’allargamento della base...ebbene si c’era un carro cn la tekno a palla e cn tanto di striscione ke dikiarava:"- GUERRA + MUSICA"!!!nn si sn sforzati + di tanto ma sn stata cmq felice di vedere ke nn tutti i punkabbestia pensano solo ai cazzi loro e c’è qualkuno ke krede in qualkosa ke nn sia solo musica&droga!Cmq fin ora questo è un caso isolato...speriamo ke sia indice di una ripresa dei vekki ideali kosì belli ke ho letto nell’articolo!in conclusione ragazzi dopotutto io mi accodo:RAVE OR DIE!!!
    Rave or die
    6 aprile 2007, di : yo

    sono daccordo con te sui rave è vero che è bello andare sotto le casse conoscere un sacco di gente anche se solo per una notte, ma come in tutto il mondo le teste di cazzo si trovano anche alle feste. ps: ho sentito di un rave in questi giorni nel nord italia(forse intorno a Milano) qualcuno sa dirmi dove lo fanno di preciso?
    Rave or die
    13 aprile 2007, di : Stefano

    Sono d’accordo con te. 28,4,07: STARCITY Bologna, non devi mancare!!!
Rave or die
12 aprile 2007, di : LiSeRgiKa!

Rave is my religion!!!! lo consiglio a tuttiii!! chi nn lo fa nn sa cosa si perde!
Rave or die
13 aprile 2007, di : Stefano

Grande!!! avrei bisogno di informazioni.
    Rave or die
    17 aprile 2007

    Nessuno ke parla di musica sottolineandola....ke tristezza. Uno dei fondamenti del movimento underground europeo è la diffusione della musica Tekno e affine. Il Dio Tekno.....ciò ke vi dovrebbe spingere alla frequentazione della scena rave. Le droghe DOVREBBERO essere solamente il nastro trasportatore....usate con intelligenza e consapevolezza. Se tutti fossero così varrebbe il manifesto "Rave or die" ed esisterebbe veramente pace e amore. Fuck business drugs!
Rave or die
20 maggio 2007, di : SaGaRaT

Cacchio benedico chi ha inventato i rave sono straordinari magnifici...ho avuto modo di partecipare ad un solo rave quello di nettuno e, leggendo qualche commento pubblicato sul forum,penso di aver avuto occasione di conoscere veri "filosofi" del rave ma con molto rammarico devo confermare la presenza di molti giovani drogati senza un filo di logica, di educazione,di rispetto verso chi ha vissuto più di loro..leggevo nei loro occhi tanta tristezza e tanta voglia di drogarsi solo per dire:"IO QUELLA SERA C’ERO"..ma in fondo al loro cuore nn capisco un cazzo della vita dello spirito rivoluzionario dell’anti-sistema e senza voglia di applicare una vera rivoluzione....che società di merda....PORTIAMO AVANTI I VERI RAVER
Rave or die
23 maggio 2007, di : maya

ciao ho solo 17 anni...nn sn mai stata ad un rave ma sl ad una piccola street parade...in ogni caso leggendo qst articolo...concepisco bene il suo significato...gli ideali la stima il rispetto,credo ke in ogni cosa ke si fa ci dovrebbero essere tali principi,nn concepisco il fatto qnd si viene a scrivere ke rave sono luoghi di culto ecc ecc.premettendo ke nn so un cazzo di questi ma ho sempre cercato di imparare sempre cose nuone scaricando filmati di rave in ogni parti del mondo,ascoltando questo genere di musica...ma ciò ke ho visto in questi filmati è gente persa,gente ke non capisce piu nulla,gente impasticcata,ke se ne fotte degli ideali ke se ne fotte del rispetto dell amore,della musica...occhi persi ke guardano nel vuoto...cazzo nn sn venuta qui a fare la morale a nessuno sn io la prima a divertrmi a crearmi i miei viaggi...ma nn crediamo ke ttt qll ke ci gira intorno sia bellezza...ok i rave per alcuni possono essere divertimento sballo...ma nn facciamo l ipocriti cioè fin qnd almeno nn vedro un rave dove i sani principi staranno alla base e nessun ragazzo sara fatto davanti a una cassa per il solo gusto di distruggersi...il mio contatto msn è syd_barrett26@hotmail.it__mi sto mettendo in moto per l’organizzazione di un mini rave...
Rave or die
24 maggio 2007

Ciao a tutti sto pensando di organizzare un party in calabria però mi serve aiuto e collaborazione...MI RIVOLGO A CHI HA ESPERIENZA IN QUESTO CAMPO VENITE IN MIO SOCCORSO...il contatto msn è r3v3r@hotmail.it aspetto notizie
AIUTOOOOOOO
24 maggio 2007, di : SaGaRaT

SCUSATE HO SBAGLIATO CONTATTO QUELLO CORRETO è : r3v3rs@hotmail.it

Ciao a tutti sto pensando di organizzare un party in calabria però mi serve aiuto e collaborazione...MI RIVOLGO A CHI HA ESPERIENZA IN QUESTO CAMPO VENITE IN MIO SOCCORSO...aspetto notizie

Rave or die
13 giugno 2007, di : Coui

salve gente....io ho troppo bisogno di un rush di divertimento!!!..quasi tutti i centri sociali in estate chiudono!..ci vuole un rave!..in zona nord italia(dove abito io) c è qualcosa st estate?...se qualche anima pia fosse cosi gentile da farmi sapere ubaguubagu@msn.com grazie
Rave or die
19 febbraio 2008

ho letto il tuo articolo e mi ha colpito davvero molto...mi chiamo Francesco e ho 17 anni e non ho mai pensato di partecipare a un rave ma sabato scorso ce n’è stato uno a castellanza(VA) che è la mia città e ho voluto provare a vedere com’era anche se è stato solo per un paio d’ore della domenica pomeriggio...devo dire che mi è piaciuto sul serio per la musica fantastica e anche perchè mi rendo conto che i ravers non sono tutti dei drogati incompresi ma sono persone che si riuniscono per uno scopo comune che è la ricerca di uno stato delle cose che al di fuori del rave è impossibile trovare....vorrei saperne di più sulle date e su come funzionano...il mio contatto è frazanella@hotmail.it
Rave or die
24 marzo 2008, di : assurdo84

Nulla da contestare al mondo delle feste...per me vige il libero arbitrio nello scegliere il modo, il luogo e il momento per divertirsi...ma non accetto che queste persone giudichino chi non frequenta le feste come degli sfigati...no proprio non esiste! Voi pretendete che non vi si punti il dito contro, noi "poveri mortali" nemmeno...ognuno fa quel cazzo che gli pare e scusate se non mi metto pantaloni larghi e magliette da skater...perchè è questo che siete. Io vedo gente omologata, dal vestito ai discorsi che si fanno...parlate di anarchia, di "fuck repression", di libertà...e a me sembra che spesso travisate un po troppo questi concetti. Sapete cosa manca nel vostro mondo? la TOLLERANZA verso il resto del mondo...e a leggere tutte queste parole mi sa che la repression è nel vostro mondo... Nelle fabbrichette abbandonate potete fare quello che volete, ma nella società ci vivete cmq il giorno dopo e dovete stare alle sue regole...IMPARATE A STARE AL MONDO RAGAZZI!! perchè alla fine è lì che tornerete una volta finita la festa. Per quanto riguardà l’anarchia...bhè non credo esista! basta dire che se vi sgamano gli sbirri è la legge che domina... e la libertà? bhè ognuno ha il suo concetto di libertà e io non contesto il vostro...anche se divertirsi solo con le droghe, scusate, mi mette molta tristezza... e non mi venite a dire che ai raves ci si può andare anche senza spakkarsi, perchè nn è vero...uno, anche solo un po sbronzo nn potrebbe reggere i sounds per più di 24 ore...le feste sono fatte apposta per prendere droghe! quindi io nn ci vado...perchè nn le prendo...e non mi sento nè migliore nè peggiore di voi...solo diversa...cosa che voi nn siete, a quanto pare, perchè leggendovi sembra che la pensate tutti allo stesso modo... Come dire... nella tribe ognuno perde la sua personalità.. E questo è ciò che vediamo da fuori.
Rave or die
17 agosto 2008, di : gilgamesh

Caro piccoletto....tu sei già indrottinato. Questo è il problema.Più libero e senza nessun involucro dove entrare che saresti?La fatica è riuscire a starne fuori...mi spiace ma per ora non ce l’hai fatta!!!!