Referendum taglio parlamentari: vince il Sì



di Redazione pubblicato il 22 settembre 2020

Il referendum sulla riduzione del numero dei parlamentari ha visto la netta vittoria del Sì. Il Sì alla legge che taglia il numero di deputati e senatori raggiunge il 69,96% contro il No fermo al 30,05% dei voti. L’affluenza è stata del 53,84%. Netta vittoria per il Sì anche nelle sezioni Estero.

Il voto degli italiani all’estero sul referendum costituzionale per la riduzione dei parlamentari è infatti andato per il 78,7% ai Sì (673.899 voti). Ai No il 21,29% (182.251 voti).

Il Movimento 5 stelle esulta per l’esito del referendum costituzionale che conferma il taglio del numero dei parlamentari - battaglia storica di M5s - ma che non copre il risultato molto deludente delle elezioni regionali. Subito si sono acuite le tensioni tra chi avrebbe voluto un’alleanza organica col Pd, che avrebbe fatto risultare ’vincente’ anche il Movimento, e le articolazioni territoriali pentastellate, spesso vicine alle posizioni oltranziste, quelle delle origini e che si ritrovano attorno ad Alessandro Di Battista. Ad intestarsi la vittoria di quello che è un cavallo di battaglia a 5 stelle è stato Luigi Di Maio: "E’ la politica che da’ un segnale ai cittadini. Senza il Movimento 5 stelle tutto questo non sarebbe mai successo" ha detto il ministro degli Esteri. A cui fa eco il segretario del Pd, Nicola Zingaretti: "Con la vittoria del Sì si apre una stagione di riforme e faremo in modo che questa stagione vada avanti spedita nelle prossime settimane", ricordando agli alleati di governo che i rapporti di forza non potranno essere più gli stessi.

Fonte: RaiNews


Ritorna al formato normale

Stampa l'articolo